Keystone (archivio)
SVIZZERA
19.02.21 - 10:320

«L'accordo non spingerà l'Indonesia a un'agricoltura più equa»

La Società per i popoli minacciati invita a bocciare il testo in votazione il prossimo 7 marzo.

L'organizzazione spiega che quanto promesso nell'accordo in termini di sostenibilità è «ben lontano dalla realtà attuale della produzione di olio di palma».

BERNA - L'accordo di libero scambio con l'Indonesia - in votazione il 7 marzo - non fornisce una base sufficiente per spingere il paese asiatico verso un'agricoltura equa e sostenibile. È quanto ritiene la Società per i popoli minacciati (SPM), che in una nota odierna invita a bocciarlo.

Pur ammettendo che collegare sgravi doganali per l'olio di palma a disposizioni sulla sostenibilità possa costituire un'opportunità per negoziare futuri accordi commerciali, la SPM ritiene che l'intesa in questione non sia la strada giusta da percorrere. Inoltre, il dibattito su questo accordo economico va ben oltre la controversa questione dell'olio di palma: la popolazione locale indonesiana non beneficia in nessun caso degli investimenti stranieri nel paese.

La SPM sottolinea che quanto l'accordo promette in termini di sostenibilità «è ben lontano dalla realtà attuale della produzione di olio di palma». L'Indonesia è il maggiore produttore mondiale di questo grasso: grandi aree di foreste scompaiono per far posto alla produzione di monocolture su scala industriale. Queste foreste costituiscono tuttavia la linfa vitale per la maggior parte delle oltre 300 comunità indigene della Papua occidentale.

Per proteggere la foresta, l'olio di palma deve essere prodotto in modo sostenibile, e per questo sono necessarie misure vincolanti. Ma l'accordo di libero scambio, nella sua forma attuale, non soddisfa questo criterio, conclude la SPM. Per questo motivo l'intesa, che non porta alcun miglioramento per le comunità indigene, dovrà essere respinta alle urne.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pontsort 8 mesi fa su tio
Accordo da bocciare
Nikko 8 mesi fa su tio
Concordo completamente!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
9 ore
«Il contact tracing è nel caos»
Col calo delle temperature, i contagi tornano ad aumentare. Ora è fondamentale individuare i luoghi di contagio
GINEVRA
13 ore
Tagli all'aeroporto di Ginevra
Salta una ventina di posti di lavoro a causa delle difficoltà finanziarie dovute alla pandemia
SVIZZERA
13 ore
La pandemia fa salire i prezzi dei ristoranti
Prima i lockdown, poi il certificato Covid: in Svizzera il calo del fatturato si fa sentire sul costo di un pasto fuori
ZURIGO
15 ore
Irruzione al raduno di bolidi
La polizia ha controllato 160 auto di grossa cilindrata a Dübendorf questa notte, 12 persone denunciate
ZURIGO
17 ore
Due accoltellamenti, fermati otto giovani
È il bilancio di due episodi avvenuti sabato sera nel Canton Zurigo
TURGOVIA
18 ore
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
18 ore
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
19 ore
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
19 ore
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
SAN GALLO
19 ore
Un ladro in casa, trovato nascosto nell'armadio
Si era intrufolato in un appartamento. All'arrivo della polizia anziché scappare si è rifugiato nel guardaroba
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile