Ti Press
ZURIGO
20.02.21 - 16:510
Aggiornamento : 22:41

Arriva il caldo: «Ne gioverà il nostro umore»

Dopo l'inverno "schiavo" del Covid, segue ora il tanto atteso aumento delle temperature.

Gli psicologi affermano che la luce solare e il bel tempo hanno un'influenza positiva sul benessere psichico.

ZURIGO - Il grande freddo è passato: nei prossimi giorni farà un caldo primaverile in gran parte della Svizzera. Che già questo sabato ha attirato molte persone all'aperto. In campagna, in montagna, ma anche solo in terrazze e giardini. E il cambiamento meteorologico avrà fortunatamente effetti molto positivi sulla mente, come assicura a 20 Minuten lo psicologo Ben Kneubühler. «Più si allungano le giornate, più fa caldo, più c'è gioia di vivere. Molti hanno sofferto un umore basso durante il lungo inverno».

Il morale non proprio alle stelle è dipeso in parte anche dalla pandemia e dalle restrizioni ad essa collegate: «Ciò, misto al clima invernale, non ha aiutato. È bello sentire di nuovo il sole sulla pelle».

Il fatto che la luce solare e il bel tempo abbiano un'influenza positiva sul benessere psicologico è stato scientificamente dimostrato, come ricorda lo psicologo bernese Marc Smiling. La luce solare favorisce il rilascio del cosiddetto "ormone della felicità", la serotonina, e porta a una migliore regolazione della melatonina, altro ormone prodotto dall'organismo. «Ciò significa che puoi addormentarti più facilmente, il che a sua volta influisce sul tuo umore».

Le organizzazioni turistiche sono felicissime: «Il bel tempo è estremamente importante, soprattutto per gli escursionisti», afferma Luzi Bürkli, portavoce per i media di Grigioni Turismo. Le condizioni della neve in montagna, poi, sono eccellenti. Molti, inoltre, apprezzano lo sci di fondo, lo slittino e le racchette da neve. «Dall'inizio della pandemia le attività fuoripista sono state molto popolari».

L'inizio della primavera si avverte anche in Appenzello: «Da quando è stato annunciato il bel tempo, abbiamo ricevuto un numero notevolmente elevato di richieste su Instagram, Facebook e i canali classici», afferma Maria Inauen di Appenzello Turismo AI. Molti hanno espresso il desiderio di fare escursioni, ad esempio al Seealpsee, che è diventata una delle principali destinazioni escursionistiche, soprattutto tra i follower di Instagram. Tuttavia, Inauen sconsiglia per ora questa escursione estiva: «Anche se l'idea è allettante: il pericolo di valanghe è ancora alto, bisogna pazientare». Per gli escursionisti, attualmente consiglia un tour al Sämtisersee o nella zona collinare.

Anche in città - Non solo in campagna, ma anche nelle città si prevede che il bel tempo porterà la gente a mettere il naso fuori casa. Tuttavia, la regola delle 5 persone si applica ancora fino al 1 marzo, quindi i grandi raduni sono per il momento vietati. A Zurigo, la polizia cittadina si sta preparando per il fine settimana primaverile. «Aumenteremo la nostra presenza soprattutto nei punti critici, intorno al bacino del lago, per esempio», afferma la portavoce Judith Hödl. «Se ci saranno assembramenti, agiremo in modo proporzionato, cercando prima di tutto il dialogo».

Come spiegato dalla polizia di Lucerna, domenica scorsa molte persone hanno approfittato del bel tempo. Non sono stato notati, fortunatamente, particolari assembramenti, come assicura il portavoce Urs Wigger. «Anche il prossimo fine settimana ci assicureremo che le norma vengano rispettate».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
3 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
4 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
SVIZZERA
14 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
16 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
16 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
16 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
20 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
20 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
20 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile