Immobili
Veicoli
keystone
Berset ed Engelberger in una recente conferenza stampa
SVIZZERA
18.02.21 - 18:360
Aggiornamento : 21:03

«Non vogliamo ripartire da zero tra qualche settimana»

Berset ha incontrato oggi la Conferenza direttori cantonali della sanità. Che appoggia le scelte del governo

Il consigliere federale e il presidente della Conferenza Lukas Engelberger: «Capiamo la voglia di tornare alla normalità, ma in questo momento occorre prudenza».

BERNA - I Cantoni stanno facendo un enorme lavoro nella lotta la coronavirus, ha sottolineato oggi il consigliere federale Alain Berset ai media dopo un incontro con i direttori cantonali della sanità. Che si parli di vaccinazioni, test o tracciamento.

I Cantoni hanno la voglia e la necessità di tornare alla normalità e per arrivare a questo serve un'azione coordinata, ha sottolineato Berset, aggiungendo che è necessario testare ancora di più e fare sforzi ancora maggiori con il contact tracing.

Attualmente, 542'000 dosi di vaccino sono state somministrate, ha precisato il ministro della sanità. Circa 102'000 persone hanno già ricevuto anche la seconda iniezione. Nonostante alcuni ritardi, il ritmo delle vaccinazioni aumenterà, ha proseguito Berset. L'obiettivo rimane quello di vaccinare tutti quelli che lo desiderano entro la fine di giugno.

La situazione in Svizzera riguardo al Covid-19 è considerabile sotto controllo, ma resta fragile, ha continuato. «Le autorità fanno quello che possono, ma non è possibile influenzare proprio tutto» ha detto, riferendosi proprio ai ritardi registratisi nella consegna dei vaccini.

I Cantoni dal canto loro comprendono il desiderio della popolazione di togliere le misure, ma si tratta di agire in maniera sostenibile e conseguente, ha detto Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità. Bisogna avanzare passo per passo, poiché l'ultima cosa che vogliamo - ha evidenziato il consigliere di Stato di Basilea Campagna - è ripartire da zero fra qualche settimana.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Malati che muoiono a causa del rinvio di interventi chirurgici
Il settore sanitario è sotto pressione. Si temono gravi conseguenze sulle condizioni dei pazienti
SVIZZERA
10 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
12 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
14 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
15 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
15 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
16 ore
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
GRIGIONI
17 ore
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
18 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
20 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile