keystone
Berset all'esterno del Palazzo federale
SVIZZERA
17.02.21 - 13:350

Verso allentamenti «scaglionati»

Trapelano indiscrezioni sulle decisioni del Consiglio federale. L'annuncio ufficiale oggi alle 15.00

Nessuna apertura totale. Ma concessioni «graduali» mese per mese. Secondo il Blick, il limite agli assembramenti dovrebbe passare da 5 a 15

BERNA - Uno alla volta. Contagi permettendo. Attorno a Palazzo federale si susseguono voci sull'imminente annuncio degli allentamenti, atteso alle 15.00 da parte del Consiglio federale. 

L'ufficialità ancora non c'è, ma stando ad indiscrezioni raccolte dal Blick sembra ormai certo che a partire dal 1° marzo non ci sarà un "liberi tutti" come chiesto dall'Udc e da alcuni settori dell'economia. L'opzione scelta dal governo sarebbe piuttosto quella di un allentamento graduale, a fasi. 

A spuntarla insomma - riferisce il quotidiano svizzero-tedesco citando fonti governative - sarebbe stata la "grande" economia, che nel weekend per il tramite di Economiesuisse aveva chiesto una riapertura in quattro fasi. 

L'alleggerimento delle misure potrebbe scattare, dunque, gradualmente all'inizio di ogni mese, compatibilmente con l'andamento epidemiologico. Grazie al numero relativamente basso di contagi registrato nelle ultime settimane, però, Alain Berset avrebbe ceduto su alcuni punti. In particolare il limite degli assembramenti dovrebbe salire da 5 a 15 persone.

Per quanto riguarda gli esercizi pubblici, le nuove norme dovrebbero introdurre una distinzione più netta tra spazi interni ed esterni. Non è ancora chiaro se questo riguarderà anche i ristoranti e i bar - con relative terrazze - ma quel che sembra certo è che per una riapertura completa questi ultimi dovranno ancora aspettare. Dal canto suo, il Dipartimento delle finanze guidato da Ueli Maurer dovrebbe annunciare una nuova iniezione di aiuti. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
21 sec
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
C'è un collegamento tra i due contagi.
SVIZZERA
27 min
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
29 min
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
1 ora
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
2 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
3 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
3 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
4 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
SVIZZERA
5 ore
«La quarantena non ha senso, puntiamo sui test»
Con la diffusione della variante Omicron, in Svizzera sono scattate norme d'ingresso più severe per 23 paesi
SVIZZERA
5 ore
Oltre ottomila casi in Svizzera, 138 i nuovi ricoveri
Si aggrava la situazione ospedaliera: i pazienti Covid occupano ora il 26,5% degli spazi di terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile