keystone
Martin Ackermann
SVIZZERA
12.02.21 - 00:050

La task force è (di nuovo) nel mirino

Udc, liberali e diverse associazioni di categoria sono in rotta di collisione con gli scienziati. E chiedono di riaprire

Martin Ackermann: «Non spetta a noi prendere decisioni. Ma prospettare alla politica gli scenari più probabili».

Fonte DAW/Leo Hurni/20 Minuten
elaborata da Davide Illarietti
Giornalista

BERNA - Il Consiglio federale dovrà presto decidere se prolungare il blocco oltre il 28 febbraio. Le associazioni di categoria e l'UDC spingono per un allentamento, nonostante la diffusione delle nuove varianti del virus. Nelle pubblicità sui giornali, l'UDC chiede al governo di porre fine alla cosiddetta "isteria da lockdown". Alla fine, chi la spunterà?
 
La curva positiva dei contagi nelle ultime settimane sembra giocare a favore dei fautori del "liberi tutti". Il numero di contagi e dei ricoveri ospedalieri è diminuito negli ultimi giorni, il tasso di positività è sceso a circa il cinque per cento. Ma la task force federale sul Covid ha già messo le cose in chiaro, dal canto suo. Per gli esperti sanitari, non è il momento di abbassare la guardia. «Bisogna guardare sotto la superficie, per capire la pandemia» ha dichiarato questa settimana il capo della task force Martin Ackermann. 

Chi ha ragione? A deciderlo sarà probabilmente la nuova variante inglese, che si diffonde - secondo le stime - a una velocità del 50 per cento superiore rispetto al ceppo cinese. «La situazione rischia di degenerare velocemente» ha detto Ackermann, ricordando l'esempio del Portogallo. 

L'avvertimento degli scienziati non è andato giù ai fautori dell'allentamento. La consigliera nazionale Udc Esther Friedli ha addirittura proposto di interrompere le conferenze stampa settimanali dei membri della task force. Gli esperti peccherebbero di protagonismo, secondo Friedli: «Vogliono anticipare le decisioni e apparire importanti. Ma la decisione finale spetta alla politica, che deve assumersene la responsabilità». 

Anche il presidente dell'Unione svizzera di arti e mestieri (Usam) Hans-Ulrich Bigler diffida dei modelli della task force. «La scienza propone scenari dell'orrore. Il capo della task force dice che rischiamo di rimanere senza un solo letto d'ospedale libero. Non è mai successo». Secondo BIgler inoltre, non è dimostrabile che le chiusure dei negozi abbiano un effetto positivo sulla curva dei contagi. «Solo in una minima parte dei casi si è potuto individuare il luogo d'infezione». Anche il consigliere nazionale del PPD Fabio Regazzi pensa che la task force abbia troppo peso. «Negli ultimi mesi ha praticamente ordinato al Consiglio federale quali misure adottare. Non è questo il compito degli esperti». 

Critiche respinte al mittente dalla task force COvid. "Noi non prendiamo decisioni politiche» afferma Martin Ackermann, contattato da 20 Minuten. «Non rappresentiamo interessi particolari, ma lavoriamo su base scientifica. Tramite degli scenari, mostriamo alla politica cosa deve aspettarsi». La lotta alla pandemia richiede un gioco d'anticipo, spiega il professore dell'Eth. «I politici hanno la responsabilità di valutare gli interessi sociali, e stabilire quali sono le conseguenze sanitarie o economiche accettabili».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Quando l'arrivo dei ricchi rischia di farti perdere la casa
L'Oberland bernese attira milionari da tutto il mondo. Il valore delle case è così schizzato alle stelle.
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus: in calo casi, ricoveri e decessi
Rispetto a quella precedente, la scorsa settimana tutti gli indicatori sull'andamento epidemiologico sono diminuiti.
SVIZZERA
4 ore
Il radar “sfasato” che la polizia svizzera continua a usare
Può segnare fino a 11 km/h in più e ha problemi con le superfici rifrangenti, l'allarme dal produttore
BERNA
6 ore
Covid: 2300 positivi e 42 vittime
Sull'arco di due settimane, il numero totale di infezioni scende a 18'893.
ZURIGO
7 ore
I ricercatori dell'ETH scoprono il tallone d'Achille del coronavirus
Lo studio potrebbe portare allo sviluppo di un medicinale per combattere il Covid-19.
SVIZZERA
8 ore
Disoccupazione e penuria di personale, il paradosso post Covid
Se da un lato le aziende licenziano dipendenti, dall'altro cercano nuovo personale diversamente qualificato.
SVIZZERA
9 ore
Al confine con la Germania c'è un grande viavai
Il turismo degli acquisti è di nuovo possibile senza limitazioni. E in moltissimi ne hanno approfittato.
SVIZZERA
11 ore
Hotel e ristoranti, 40mila posti di lavoro in fumo
Il dato riguarda esclusivamente il 2020. Particolarmente colpiti i ristoranti che dipendono dal turismo d'affari.
SVIZZERA
13 ore
«Vaccinati e senza mascherina»
Per il Governo federale le persone immunizzate non trasmettono il virus. C'è quindi chi chiede la revoca dell'obbligo
SVIZZERA
1 gior
La spesa oltre confine? Sì, ma in Germania
Il governo tedesco ha aperto le porte al turismo di giornata (e dello shopping). Quello italiano invece temporeggia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile