Immobili
Veicoli
Le varianti sono sempre più diffuse: «Oltre 4'000 casi in Svizzera»
Keystone
SVIZZERA
08.02.21 - 12:480
Aggiornamento : 15:03

Le varianti sono sempre più diffuse: «Oltre 4'000 casi in Svizzera»

Il ceppo inglese resta quello maggiormente presente nel nostro Paese con 1'621 infezioni accertate.

Quasi 2'500 contagi non hanno potuto essere associati ad alcuna mutazione specifica.

BERNA - L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha indicato oggi a Keystone-ATS che il totale dei casi di mutazioni di coronavirus è salito 4'138 in Svizzera. Si tratta di 646 casi in più di venerdì.

Nella Confederazione la stragrande parte delle mutazioni, ossia 1'621 casi, riguarda la variante inglese e solo 69 quella sudafricana. Gli altri 2'448 casi non hanno potuto essere associati con precisione ad alcuna mutazione specifica. Venerdì i casi totali risultavano ancora 3'492.

Le cifre non sono rappresentative e servono solo a farsi un'idea generica, stando all'UFSP. In molti Cantoni non sono ancora state svolte le analisi approfondite necessarie per individuare le mutazioni.

Come ormai noto, le nuove varianti risultano più contagiose della versione originale del Covid-19 e stanno piano piano colonizzando il Paese. Anche in Ticino questi ceppi si stanno ritagliando un bello spazio, tanto che secondo Giorgio Merlani rappresentano ormai «tra il 10% e il 25% dei casi ticinesi». Venerdì - durante una conferenza stampa - aveva precisato che attualmente i casi accertati erano 195. Al momento, non è noto con certezza se siano più pericolose o no. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
L'OMS ha finalmente consigliato di ridurre il numero di cicli di PCR utilizzati. Ciò ridurrà il numero di falsi positivi. Dopo mesi e mesi di denunce sull'inaffidabilità dei test PCR con cicli di amplificazione esasperati, che sfornano migliaia di falsi positivi, bollate come "negazionismo" adesso l'OMS improvvisamente si sveglia. Vedrete passare mai questa notizia sui media mainstream ?
F/A-19 11 mesi fa su tio
@pillola rossa Una grossa verità che viene fatta passare in secondo piano perché va contro a quanto è stato pianificato e cioè cavalcare la pandemia per trarne enormi vantaggi, e mi fermo qua.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
@F/A-19 Ovviamente la diminuzione dei cicli di amplificazione avviene solo dopo l'entrata sul mercato del vaccino perché minori cicli di amplificazione significa minori positivi significa è scientificamente dimostrato che il vaccino funziona.
Luca 68 11 mesi fa su tio
scuole, cantieri, e piste da sci vanno chiusi, in particolare scuole, si è visto in Inghilterra che colpiscono molto di più i bambini, e lo so vede anche da noi. sé non si fa così non ne usciamo più.
F/A-19 11 mesi fa su tio
@Luca 68 Continua il festival delle cavolate...., fino a ieri i bambini erano immuni, i bambini qui, i bambini la, i bambini non c’entrano ma solo quelli dell’asilo, fino a 16 anni niente mascherina, ma quante scemenze ci racconteranno ancora?
Donatofiorella 11 mesi fa su tio
@Luca 68 condivido pienamente...
Lore61 11 mesi fa su tio
@Luca 68 Da come scrivi si vede che hai un salario assicurato anche con tutte le castrazioni imposte alla libertà di lavorare! Non hai ancora capito che questa porcheria crea problemi solo alle fasce più a rischio? Per di più la maggioranza improduttive in ambito lavorativo? Pensa, non sono nemmeno riusciti a proteggerli nelle case anziani... E tu come molti altri vuoi impedire di lavorare ad oltre il 90% della popolazione ATTIVA, che non ha problemi con sta schifezza??... Ottima strategia...
Lore61 11 mesi fa su tio
@Luca 68 Da come scrivi si vede che hai un salario assicurato anche con tutte le castrazioni imposte alla libertà di lavorare! Non hai ancora capito che questa porcheria crea problemi solo alle fasce più a rischio? Per di più alla maggioranza improduttiva in ambito lavorativo? Pensa, non sono nemmeno riusciti a proteggerli nelle case anziani... E tu come molti altri vuoi impedire di lavorare ad oltre il 90% della popolazione ATTIVA, che non ha problemi con sta schifezza??... Ottima strategia...
Volpino. 11 mesi fa su tio
Manca soltanto l'Ebola appena riapparsa nel Congo e siamo tutti apposto.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
@Volpino. Un'infezione per attecchire ha bisogno di un terreno specificatamente fertile. Non si sviluppa mai per caso.
koalaboss 11 mesi fa su tio
perche la nostra cara e vecchissima influenza che uccide ogni anno un sacco di persone...anziani, bambini e giovani, non ha varianti?
Duca72 11 mesi fa su tio
Chiudete le scuole (lezioni da casa) e le piste da sci !
chris76 11 mesi fa su tio
@Duca72 Ma qui c'è gente che è fuori da ogni contesto!!!!! Contagi, decessi (per fortuna), percentuale di positività e ospedalizzazioni (altro per fortuno) CONTINUNAMENTE in calo e oltre alle restrizioni attuali se ne vogliono di altre????
Donatofiorella 11 mesi fa su tio
E UDC vuole riaprire tutto? Ridicoli....
chris76 11 mesi fa su tio
@Donatofiorella Ridicolo è chi per 30-40 contagi al giorno stà distruggendo la nostra economia, la salute dei nostri giovani e di molte altre persone. Ti sembra normale che non si possa andare a visitera un museo (neanche con la mascherina!) che non si possa giocare una partita a tennis con un amico (a 50 metri di distanza l'uno dall'altro!), che non si possa fare un po' di esercizio fisico in palestra... Va bene il sacrificio di tutti per il bene collettivo, ma la misura deve essere proporzionata. Ora secondo me non lo è più!
Donatofiorella 11 mesi fa su tio
@chris76 Ne riparleremo fra un mese, poi vedremo chi è ridicolo.
chris76 11 mesi fa su tio
@Donatofiorella ma si vuole capire o no che questo virus non sparirà e che bisogna mettere in campo delle strategie e delle misure per imparare a conviverci? dopo un anno di tira e molla, un'estate con contagi azzerati e due lockdown siamo ancora qui a parlare di covid e chiusure. il lockdown non è la misura. la misura è la vaccinazione dei più deboli e la protezione dei più deboli. per il resto... che si cerchi una cura e si accetti che ci si possa anche ammalare!
pillola rossa 11 mesi fa su tio
@chris76 Concordo
Lore61 11 mesi fa su tio
@chris76 È inutile, la maggioranza vuole tenere segregato a tempo indeterminato oltre il 90% della popolazione per un 10% di problematici! Continuano imperterriti a scassare i marroni ai giovani, e non hanno saputo tenere in sicurezza ospedali e case anziani dove ci sono quelli più a rischio!!
chris76 11 mesi fa su tio
Mi verrebbe da dire: e quindi?
Donatofiorella 11 mesi fa su tio
@chris76 E quindi non è ancora ora di riaprire per poi richiudere tutto a Pasqua, non converrebbe aspettare ?
blob 11 mesi fa su tio
@Donatofiorella Ma non si diceva così anche per Natale ? .....Ancora un poco che andiamo avanti ...ci rivedremo a Pasqua...2036 !
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 min
Swissmedic: «Non c'è motivo di nascondere nulla»
Continuano a circolare segnalazioni circa gli effetti collaterali delle vaccinazioni.
ZUGO
15 min
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
SVIZZERA
1 ora
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
2 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
3 ore
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
SVIZZERA
3 ore
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
4 ore
Una miocardite che è già un caso
La velocista vodese Sarah Atcho al centro delle polemiche dopo aver raccontato di essersi ammalata dopo il vaccino
SVIZZERA
5 ore
«Come un jackpot a Las Vegas»
Il giornalista ed ex dirigente del ramo Kurt Zimmermann è molto critico sugli aiuti che voteremo il prossimo 13 febbraio
SVIZZERA
7 ore
Salute compromessa dopo il vaccino: «Sono solo stato sfortunato»
Il granconsigliere argoviese Martin Wernli soffre di problemi di salute da quando ha ricevuto la prima dose.
ZURIGO
7 ore
Il Consiglio federale si asterrà probabilmente da ulteriori misure
Il numero dei contagi è ancora alto, ma gli ospedali stanno reggendo il colpo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile