keystone
BERNA
04.02.21 - 18:480

SSR: la cultura svolgerà ancora ruolo importante

Ciò in risposta al Sindacato svizzero dei massmedia (SSM), che martedì si è detto preoccupato dei tagli.

BERNA - La Società svizzera di radiotelevisione (SSR) ribadisce il suo impegno per la cultura, in particolare per la produzione audiovisiva e musicale elvetica. L'azienda di servizio pubblico reagisce così alla posizione del Sindacato svizzero dei massmedia (SSM), che martedì si è detto preoccupato dei tagli intervenuti nelle redazioni culturali di Rete Due e delle due omologhe svizzerotedesca e romanda SRF Kultur ed Espace 2.

In una presa di posizione trasmessa oggi all'agenzia Keystone-ATS, il direttore generale della SSR, Gilles Marchand, sottolinea che l'impresa radiotelevisiva tenta, in ogni regione linguistica del Paese, di raggiungere due obiettivi: da un lato ampliare il gusto del pubblico per la cultura in tutte le sue forme; dall'altro, trovare la giusta combinazione di vettori per diffonderla, tra radio, televisione e online.

La reazione di Marchand giunge due giorni dopo il comunicato del SSM, che giudicava "devastante" l'indebolimento della cultura alla SSR in un momento in cui questo settore vive la più grande crisi degli ultimi decenni a causa del coronavirus. L'azienda radiotelevisiva "indebolisce la scena culturale svizzera, cancellando trasmissioni di qualità", secondo il sindacato.

Il direttore generale della SSR rileva dal canto suo che il processo di trasformazione della società radiotelevisiva elvetica interessa anche le sue offerte culturali. Tuttavia, nuovi programmi, format e modi di rivolgersi al pubblico sono sviluppati nelle varie regioni, tramite i diversi vettori (radio, tv e digitali). Parallelamente, programmi culturali emblematici continuano ad essere sviluppati.

Investimenti importanti

Con l'accordo con il settore cinematografico svizzero, il cosiddetto "Pacte de l'audiovisuel", la SSR investe ad esempio ogni anno complessivamente oltre 50 milioni di franchi nella produzione audiovisiva elvetica, ricorda Marchand. Nel 2018, la SSR ha annunciato uno sviluppo di 15 milioni di questi investimenti nell'ambito della fiction (serie svizzere).

Anche nel settore musicale la SSR s'impegna a sostenere gli artisti. Oltre 800 concerti sono stati registrati dalle varie unità aziendali nel 2019, di cui 520 sono stati diffusi sulle seconde reti radiofoniche.

Sostegno ai festival

Mentre la pandemia di Covid-19 mette il mondo dello spettacolo e dei festival in grandi difficoltà, la SSR mantiene inoltre il proprio sostegno a questi festival, nonostante essi vengano rinviati o avvengano online, sottolinea Marchand.

Che si tratti delle Giornate di Soletta, del Locarno Film Festival, di Visions du réel, del Festival internazionale del film alpino di Les Diablerets (VD) o del festival di musica svizzera Label Suisse, la SSR li aiuta "con costanza e determinazione".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
8 min
"Freiheitstrychler" prendono le distanze dalle violenze
«I provocatori sono individui isolati che non appartengono al movimento» hanno dichiarato in una nota
TURGOVIA
1 ora
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
ZURIGO
10 ore
Incendio in appartamento, un morto
È successo oggi pomeriggio sulla Manessestrasse
SVIZZERA
12 ore
«Ecco cosa succede quando Maurer gioca a fare Trump»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, attacca Ueli Maurer. Ma c'è anche chi lo difende
SVIZZERA
14 ore
Un detective per Berset
La Procura federale vuole vederci chiaro sul tentativo di estorsione da parte di una donna
SVIZZERA
15 ore
Incidente aereo a St.Moritz: ex capo squadriglia assolto
La sentenza è stata emessa dal Tribunale militare 2: il comportamento dell'uomo non sarebbe stato la causa dell'accaduto
SVIZZERA
15 ore
Alla frontiera con test o certificato: le risposte ai principali dubbi
A partire da lunedì 20 settembre, al confine varrà la regola del “doppio test” per i non vaccinati e i non guariti
GINEVRA
16 ore
Il super-evasore imbarazza Mirabaud
L'americano Robert Brockman avrebbe nascosto 1 miliardo di dollari a Ginevra
BERNA
16 ore
Incidente in piscina, muore una bambina di otto anni
È successo ieri a Bienne: la piccola è stata trovata in acqua priva di sensi. Oggi in ospedale è spirata
Svizzera
17 ore
Dodicenne muore durante la lezione di ginnastica
Solo un anno fa, un altro allievo moriva nelle stesse circostanze
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile