Immobili
Veicoli
Deposit
SVIZZERA
04.02.21 - 17:180

Allergie e Covid-19: «Occhio ai sintomi»

Chi dovesse avere dubbi sull'origine del proprio malessere è invitato a consultare un medico.

Il polline di nocciolo dovrebbe comparire a breve.

BERNA - Finora il polline di nocciolo si è fatto attendere, ma vi è da aspettarsi un carico da moderato a pesante in tutta la Svizzera non appena pioggia e freddo daranno tregua. In tempi di coronavirus, chi dovesse avere dubbi sull'origine dei propri sintomi farebbe bene a consultare un medico, consigliano gli specialisti.

Quest'anno il polline di nocciolo è in significativo ritardo rispetto a dodici mesi fa, scrive in una nota odierna il Centro allergie Svizzera (aha!). Nel 2020, la sua stagione era iniziata già nei primi giorni di gennaio, ma ora freddo e neve stanno impedendo il risveglio della pianta.

Basta poco però alle infiorescenze maschili del nocciolo per rilasciare i pollini nell'aria: sono sufficienti qualche giorno sopra i cinque gradi e un po' di sole. Pure gli ontani cominceranno presto a fiorire, viene precisato nel comunicato.

La comparsa del polline non dovrebbe quindi tardare con l'arrivo di un tempo più secco e mite. In particolare, le previsioni indicano che i livelli saranno alti nei prossimi giorni nella zona del lago Lemano e nella regione di Basilea.

I sintomi tipici di un'allergia legata al polline sono attacchi di starnuti, lacrimazione e arrossamento degli occhi, prurito al palato, al naso e alle orecchie. Non proprio un quadro che può far pensare a un contagio da Covid-19. Tuttavia Sereina de Zordo, esperta del centro, suggerisce a chi non è sicuro di conoscere la causa del proprio malessere di telefonare a un medico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 min
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
3 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
5 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
6 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
7 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
SVIZZERA
9 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
12 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
12 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
13 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile