Deposit
SVIZZERA
04.02.21 - 17:180

Allergie e Covid-19: «Occhio ai sintomi»

Chi dovesse avere dubbi sull'origine del proprio malessere è invitato a consultare un medico.

Il polline di nocciolo dovrebbe comparire a breve.

BERNA - Finora il polline di nocciolo si è fatto attendere, ma vi è da aspettarsi un carico da moderato a pesante in tutta la Svizzera non appena pioggia e freddo daranno tregua. In tempi di coronavirus, chi dovesse avere dubbi sull'origine dei propri sintomi farebbe bene a consultare un medico, consigliano gli specialisti.

Quest'anno il polline di nocciolo è in significativo ritardo rispetto a dodici mesi fa, scrive in una nota odierna il Centro allergie Svizzera (aha!). Nel 2020, la sua stagione era iniziata già nei primi giorni di gennaio, ma ora freddo e neve stanno impedendo il risveglio della pianta.

Basta poco però alle infiorescenze maschili del nocciolo per rilasciare i pollini nell'aria: sono sufficienti qualche giorno sopra i cinque gradi e un po' di sole. Pure gli ontani cominceranno presto a fiorire, viene precisato nel comunicato.

La comparsa del polline non dovrebbe quindi tardare con l'arrivo di un tempo più secco e mite. In particolare, le previsioni indicano che i livelli saranno alti nei prossimi giorni nella zona del lago Lemano e nella regione di Basilea.

I sintomi tipici di un'allergia legata al polline sono attacchi di starnuti, lacrimazione e arrossamento degli occhi, prurito al palato, al naso e alle orecchie. Non proprio un quadro che può far pensare a un contagio da Covid-19. Tuttavia Sereina de Zordo, esperta del centro, suggerisce a chi non è sicuro di conoscere la causa del proprio malessere di telefonare a un medico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SVIZZERA
45 min
La capsula futuristica dove si può morire da soli potrebbe presto arrivare in Svizzera
Ne è certa Exit International. Il dispositivo, che funziona senza farmaci, si può fare anche con una stampante 3D
SVIZZERA
2 ore
«Abbiamo toccato il record di casi da inizio pandemia»
Alta tensione nelle strutture ospedaliere: il Consiglio federale mette migliaia di militi a disposizione dei Cantoni.
SVIZZERA
2 ore
In Svizzera 9'571 nuovi contagi e 28 decessi in ventiquattro ore
Le unità di terapia intensiva sono piene all'80%. Il 31% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
3 ore
Anziani, vaccinatevi!
È l'appello del Consiglio svizzero degli anziani
SVIZZERA
6 ore
Lunga vita alla radio FM
Una mozione chiede la disattivazione solo quando DAB e radio web avranno raggiunto una quota di mercato del 90%
SVIZZERA
9 ore
Il "certificato" sulla bocca di tutti
Si tratta del termine più significativo dell'anno elvetico. Al secondo posto "urgenza", seguita da "exploit"
Berna
20 ore
Test gratuiti: sì, ma non tutti
Il Consiglio degli Stati vuole escludere antigenici rapidi per uso personale e sierologici non ordinati dal cantone
SVIZZERA
21 ore
Due bambini rimpatriati dalla Siria
L'operazione è effettuata con il consenso della madre e in collaborazione con le varie autorità.
VALLESE
23 ore
Meteorite si schianta su un ghiacciaio vallesano
Grande quanto un mandarino, è precipitato sul ghiacciaio di Corbassère ma non è ancora stato trovato.
SVIZZERA
1 gior
Triage? «I vaccinati abbiano la precedenza in terapia intensiva»
Precedenza a chi ha ricevuto il vaccino? L'Accademia svizzera delle scienze mediche non ne vuole sentir parlare.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile