keystone
BERNA 
04.02.21 - 14:290

Covid, relazione tra decessi e fumo: «Dati insufficienti»

Delle 10'298 persone ospedalizzate di cui sono disponibili dati, il 9% erano fumatori.

Delle 2731 persone decedute di cui sono disponibili dati, il 4% erano fumatori, il 26% non fumatori. Del restante 70% non è noto se fumassero o meno.

BERNA  - Chi fuma presenta un rischio maggiore di sviluppare una forma grave di Covid-19, secondo l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Dai dati raccolti finora, non è però ancora possibile trarre conclusioni definitive circa una relazione diretta tra decessi per covid e tabagismo.

Sollecitato da un'interpellanza della consigliera nazionale Laurence Fellmann Rielle (PS/GE) sui rischi legati al tabagismo in relazione al coronavirus, il Consiglio federale precisa, basandosi su dati raccolti fino al 15 dicembre scorso, che sulle 14'640 persone ospedalizzate dall'inizio della pandemia il 14% non presentava malattie preesistenti mentre l'86% ne presentava almeno una. Le tre malattie più menzionate sono l'ipertensione (52%), le malattie cardiovascolari (39%) e il diabete (25%).

Delle 5455 persone decedute di cui sono disponibili dati completi, il 97% era affetto da una malattia preesistente, principalmente dall'ipertensione (63%), da una malattia cardiovascolare (61%) o dal diabete (26 %).

Tabagismo e Covid - Dal 16 aprile scorso si raccolgono anche informazioni sul tabagismo delle persone ricoverate e dall'11 maggio delle persone decedute. Delle 10'298 persone ospedalizzate di cui sono disponibili dati, il 9% erano fumatori, il 53% non fumatori e del restante 38% non è noto se fumassero o meno.

Delle 2731 persone decedute di cui sono disponibili dati, il 4% erano fumatori, il 26% non fumatori. Del restante 70% non è noto se fumassero o meno. Tenuto conto del numero elevato di casi di cui non si sa se si trattasse o meno di fumatori, questi dati non permettono di trarre conclusioni.

Tuttavia, precisa l'esecutivo, sono noti la nocività del tabagismo e il suo effetto sul sistema immunitario, e le ricerche disponibili mostrano che i fumatori presentano un rischio maggiore di sviluppare una forma grave di Covid-19.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
4 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
6 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
7 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
8 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
10 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
11 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
12 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
12 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
13 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile