Monte Rosa Zermatt
SVIZZERA
01.02.21 - 11:070
Aggiornamento : 12:36

Chiusure a catena per gli hotel di lusso

Per molte strutture alberghiere la stagione è già finita.

A causa della mancanza di prenotazioni, le operazioni nel segmento del lusso stanno diventando troppo costose. Gli hotel più piccoli a volte hanno un po' di ospiti in più.

ZURIGO - La crisi del coronavirus si sta diffondendo anche nel settore alberghiero svizzero: la stagione invernale è ormai rimasta vittima del virus per molti hotel. Tra questi, l'Hotel Monte Rosa a Zermatt, completamente chiuso. Il Posthotel di Davos comunica che rimarrà inaccessibile fino alla fine della stagione. Il motivo? Poche prenotazioni, spiegano. E così anche per altri importanti hotel di lusso come il Badrutt's Palace e il Carlton di St. Moritz, o ancora l' Intercontinental di Davos.

Ad essere colpiti maggiormente sono gli hotel in località sciistiche come Zermatt e Davos. Questi, solitamente, vivono grazie agli ospiti stranieri. Reggono maggiormente il colpo gli hotel più piccoli, ovviamente pe il fatto di avere meno spese. Nelle condizioni attuali, insomma, per molti non resta che serrare i battenti. Fortunatamente i dipendenti possono godere dell'opzione offerta dal lavoro ridotto, anche se la struttura ha scelto la chiusura volontaria.

Gli hotel interessati possono richiedere gli aiuti, indipendentemente dal fatto che siano chiusi o rimangano aperti, spiega a 20 Minuten la Segreteria di Stato dell'economia. La regolamentazione dei vari ammortizzatori economici, in questo senso, varia da cantone a cantone, ma in linea di principio, non fa differenza se l'hotel continui o meno a lavorare. Questo perché attualmente non esiste una direttiva ufficiale che stabilisca che gli hotel debbano rimanere chiusi.

Le chiusure, però, hanno conseguenze per i lavoratori stagionali. Almeno quelli che avrebbero prestato servizio nelle strutture che hanno chiuso anticipatamente, sostiene Hotelleriesuisse. Ma in questo momento è un po' presto per fare delle stime.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 2 mesi fa su tio
Il crimine organizzato è pronto ad acquistare a prezzi bassi, come un avvoltoio si abbatte su una carogna.
blob 2 mesi fa su tio
Um999 , hai ragione, qualcuno guarda il dito e non si accorge della Luna.
Um999 2 mesi fa su tio
@blob Sai, spesso mi fermo a riflettere se il mio punto di vista é sbagliato, ma appena mi fermo più del dovuto mi arrivano addosso: mutuo, fatture a ripetizione continua e così via, e mi accorgo che per non riceverle dovrei diventare un eremita. Ok, detto ciò poi come mangerei? Cacciando? Non ne sono capace, facendo l’agricoltore? Non ho le terre a sufficienza e così via, quindi ... assistenza? Non è nella mia indole in quanto posseggo una dignità (ma credo che questa sia in sintesi nei più) ma anche delle ambizioni, quindi mi sbraccio e vado, a sto punto mi scontro con chi crede che il benessere deve arrivare da Marte o meglio il mio malessere è dato per forza da qualcuno. Buona serata
blob 2 mesi fa su tio
@Um999 Um999 ,condivido ! Analisi corretta , non campata per aria e ..soprattutto ..umana. Buona notte.
Gus 2 mesi fa su tio
Eppure la sinistra criticava il WEF. Alla faccia dei dipendenti che ora si trovano senza lavoro
Um999 2 mesi fa su tio
@Gus La sinistra critica tutto, come se il benessere dovesse arrivare da Marte.
Sir Stanley 2 mesi fa su tio
@Um999 La sinistra non esiste più da almeno un secolo.
Koala119 2 mesi fa su tio
Vi sta bene, finalmente le conseguenze le pagano un po’ anche sti sbruffoni che pensano sempre che con i soldi si arriva ovunque. Bene bene bene.
Um999 2 mesi fa su tio
@Koala119 Vedi, il problema non è che gli sbruffoni con i soldi pagano le conseguenze, queste persone sono ricche di suo quindi tenere chiuso un mese o un anno non gli cambia quasi nulla, il problema rimane a tutta la catena dei lavoratori e indotto che già ti torno a queste strutture importantissime per generare benessere e lavoro.io sarei meno vendicativo ma più realistico.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Ristoranti, manifestazioni e sport: ecco le risposte alle domande più frequenti
Fino a che ora possono rimanere aperte le terrazze? Quali eventi è possibile seguire? Quante persone possono esserci?
SVIZZERA
6 ore
Ora gli albergatori aspettano il certificato Covid-free
HotellerieSuisse soddisfatta degli allentamenti, ma chiede l'urgente riapertura “integrale” dei ristoranti
SVIZZERA
8 ore
Chi si è già ammalato di Covid verrà vaccinato con una dose
Il Consiglio federale ha modificato le sue raccomandazioni per i preparati di Biontech/Pfizer e Moderna.
BERNA
11 ore
Riaprono le terrazze, ma non solo
Da lunedì saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico.
URI
11 ore
Inversione di marcia sull'A2 per entrare nel tunnel del San Gottardo (che però era chiuso)
Il conducente protagonista della manovra è stato fermato poche centinaia di metri dopo che era entrato dal portale nord
SVIZZERA
12 ore
Volare Swiss col Travel Pass per il test Covid
La compagnia introduce l'app sperimentale sul collegamento Zurigo-Heathrow
Attualità
13 ore
La campagna vaccinale vodese cambia marcia
Nel cantone romando ora anche i 50enne potranno annunciarsi per un appuntamento.
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera 2'601 nuovi casi e 14 decessi
In discesa il tasso di positività, oggi al 7%. Si registrano inoltre altre 89 ospitalizzazioni.
ZUGO
15 ore
Fuori strada sulla A4, è grave
La donna alla guida, stando all'alcol test, era ubriaca
BERNA
15 ore
I politici spingono per gli allentamenti e il CoronaPass
I leader di partito chiedono di guardare al modello danese e creare rapidamente il passaporto vaccinale.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile