keystone (archivio)
BERNA 
30.01.21 - 14:580
Aggiornamento : 19:02

Mascherine di bassa qualità, valutata la vendita all'Africa

Il prodotto non rispettava più gli elevati standard qualitativi svizzeri.

Con l'inasprimento delle disposizioni contenute nella legge Covid-19, le mascherine sono però state distrutte.

BERNA  - L'estate scorsa, durante la fase meno critica della pandemia, il Dipartimento federale della difesa (DDPS) ha ventilato la possibilità di vendere a Paesi africani mascherine del tipo FFP2 considerate non più in linea con gli standard svizzeri, qualitativamente più elevati.

Lo conferma un rapporto interno dell'esercito, di cui keystone-ATS ha ottenuto copia, il cui contenuto è stato anticipato ieri dal "Blick". Il documento, datato 13 giugno 2020, porta la firma del responsabile degli acquisti del DDPS, il brigadiere Markus Näf.

Näff ventilava la possibilità di cedere sottocosto questo materiale per il tramite di un commerciante con contatti con l'Africa. Queste mascherine avrebbero potuto essere sostituite senza problemi con altri prodotti di qualità migliore.

Alla fine però non se ne è fatto nulla, ha dichiarato a Keystone-ATS un portavoce dell'esercito. Le mascherine in questione erano autorizzate alla vendita dall'ordinanza Covid valida fino in autunno. Con l'inasprimento delle disposizioni contenute nella legge Covid-19, le mascherine sono state distrutte. Il portavoce ha tuttavia sottolineato che gli articoli in questione non sono difettosi, tanto che diversi Paesi ne autorizzano l'uso.

Frattanto, la consigliera federale Viola Amherd ha incaricato gli organi di revisione interni di esaminare se vi fossero adeguati controlli all'intero del suo dipartimento in merito all'intero processo di acquisizione. I risultati dovrebbero essere disponibili in primavera.

La farmacia dell'esercito ha acquistato, dall'inizio della pandemia, circa 300 milioni di mascherina protettive. Oltre 70 milioni, ha dichiarato il portavoce del DDPS, sono state distribuite ai cantoni, all'amministrazione federale e all'esercito. Ai dettaglianti sono state consegnate nella primavera scorsa 18 milioni di mascherine igieniche supplementari destinate alla popolazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
4 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
6 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
7 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
8 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
10 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
11 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
12 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
12 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
13 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile