Archivio Keystone
BERNA
29.01.21 - 16:320

Variante inglese a Wengen: allarme rientrato

Le misure adottate hanno permesso di controllare la diffusione del virus mutato

WENGEN - Nella località turistica di Wengen (BE), in cui a metà gennaio per un focolaio di Covid-19 non è stata disputata la prestigiosa discesa maschile di sci del Lauberhorn, la variante B.1.1.7 del coronavirus è poco presente, con soddisfazione delle autorità cantonali, che sono riuscite a contenerne la diffusione.

Il villaggio di Wengen era salito alla ribalta della cronaca attorno al 10 gennaio, quando in poco tempo si era registrata un'esplosione d'infezioni (varie decine di casi) a pochi giorni dalla competizione valida per la coppa del mondo.

Oltre a contagi con il virus "convenzionale", si era fatto breccia il ceppo inopportunamente designato come variante inglese, che gli infettivologi chiamano VOC 202012/01, B.1.1.7 e 20I/501Y.V1. All'origine del focolaio le autorità ritengono che vi sia stato un turista britannico.

Dal 12 di gennaio, su iniziativa del Dipartimento cantonale della sanità, degli affari sociali e dell'integrazione (GSI), è iniziata una campagna di test di massa, rivolta sia ai residenti che ai turisti, anche nel villaggio di Lauterbrunnen, con relativa quarantena. L'operazione è terminata domenica, indica un comunicato odierno dello stesso GSI.

Complessivamente sono state sottoposte a test 2'067 persone, di cui dieci sono risultate positive al B.1.1.7. A Wengen, che secondo dati del 2014 conta circa 1'300 abitanti, i test sono stati 1'715, di cui sette positivi. Il GSI, si legge nella nota, ritiene che le misure adottate hanno permesso di controllare la diffusione del virus.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
54 min
Si schiantano un aliante e un aereo turistico: cinque morti
Il dramma è avvenuto sabato sopra Bivio: deceduti i due piloti e i tre passeggeri, tra cui un bambino.
ZURIGO
1 ora
In isolamento da quasi tre anni, ora interviene l'ONU
Il caso di "Carlos", che ora preferisce farsi chiamare col vero nome (Brian), continua a far discutere.
SVIZZERA
3 ore
Con la pandemia, i campeggi hanno fatto il pieno
Nel 2020 il settore paralberghiero ha in generale registrato un calo dell'11,3% rispetto all'anno precedente
SVIZZERA
3 ore
Le donne sono pronte a scioperare
Sono previste azioni di protesta nelle principali città di tutta la Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Dopo il “no” alla Legge sul CO2, altre vie per raggiungere gli obiettivi climatici
Un deputato PS ritiene che servano più incentivi, un parlamentare UDC afferma che non è necessaria un'azione massiccia
SVIZZERA
12 ore
Berna rinuncia definitivamente ad AstraZeneca
Le 5,3 milioni di dosi del vaccino anglo-svedese verrano donate ai Paesi poveri.
SVIZZERA
17 ore
Il popolo svizzero ha scelto la sicurezza
La Legge sulle misure di polizia contro il terrorismo ha incassato il 57% di voti a favore
SVIZZERA
19 ore
Legge sul terrorismo: «E ora evitiamo la schedatura di massa delle persone»
Reazioni degli oppositori alla Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo
SVIZZERA
19 ore
«Gli aiuti alle aziende sono assicurati»
Il PLR festeggia il sì alle urne alla legge Covid. Un voto «saggio ed efficace»
SVIZZERA / CANTONE
23 ore
La popolazione ha detto “no” alla Legge sul CO2
Per le nuove misure anti-terrorismo il sostegno popolare è al 57%. Legge Covid-19 approvata dal popolo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile