keystone (archivio)
GRIGIONI
28.01.21 - 14:480

I Grigioni chiedono protezione alle greggi di montagna

Viene chiesto anche di adeguare le regolamentazioni che riguardano l'abbattimento di lupi.

L'intento è di permettere la convivenza fra esseri umani, animali da reddito e grandi predatori.

COIRA  - Il Governo dei Grigioni chiede alla Confederazione la creazione di strumenti più idonei per la protezione delle greggi di montagna, in particolare in relazione all'aumento della presenza del lupo. Si attendono decisioni entro l'inizio della stagione degli alpeggi.

Nel suo comunicato odierno il Governo retico prende atto con fiducia del fatto che le Commissioni dell'ambiente del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati abbiano approvato le due mozioni di contenuto analogo: "Popolazione svizzera di lupi. Convivenza regolamentata fra esseri umani, grandi predatori e animali da reddito".

L'obiettivo delle due mozioni è quello di rafforzare la protezione delle greggi e di adeguare le regolamentazioni che riguardano l'abbattimento di lupi in determinati casi. Le modifiche devono permettere la convivenza fra esseri umani, animali da reddito e grandi predatori.

Il Governo retico si sofferma anche sulla necessità di salvaguardare le esigenze legate alla sicurezza della popolazione di montagna e dei suoi ospiti. Perciò chiede soluzioni urgenti in vista dell'inizio della prossima stagione degli alpeggi, nel mese maggio.

Le Camere federali tratteranno le mozioni probabilmente nella sessione primaverile.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
1 ora
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
4 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
5 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
6 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
6 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
8 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
8 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
8 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
9 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile