Immobili
Veicoli
Ti Press
SVIZZERA
26.01.21 - 14:150
Aggiornamento : 21:50

Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)

L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.

Si pensa di appendere locandine informative, ma un divieto totale di consumare cibi sui mezzi pubblici non è previsto.

BERNA - Le persone che mangiano e bevono per lunghi periodi durante i viaggi in treno, e sono dunque privi di mascherina protettiva, suscitano malumore tra gli altri passeggeri. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è in contatto con le FFS, ma anche con AutoPostale, per trovare soluzioni.

L'UFSP intende discutere con le due società, le principali aziende di trasporto pubblico del paese, su come affrontare questi casi, ha indicato oggi a Keystone-ATS il portavoce dell'UFSP Yann Hulmann, confermando un'informazione della radio svizzero tedesca SRF. Una soluzione in discussione è di appendere locandine informative. Un divieto totale di mangiare e bere nei trasporti pubblici non è previsto.

L'UFSP vorrebbe anche occuparsi del ruolo del personale di bordo. I casi di abuso dovrebbero essere trattati come un mancato rispetto dell'obbligo d'indossare una maschera, ha affermato Hulmann. Le persone andrebbero quindi prima informate e, se necessario, multate.

Queste situazioni rimangono eccezionali e non sono rappresentative del comportamento generale dei passeggeri, ha sottolineato il portavoce. Sono stati segnalati pochi casi, confermano dal canto loro le FFS, pure contattate da Keystone-ATS. Nel complesso, l'obbligo d'indossare la maschera è ben rispettato, sostengono.

Secondo l'ordinanza federale in vigore per limitare la diffusione del coronavirus, è permesso togliere la maschera per mangiare e bere, ma solo per il tempo del pasto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
ZURIGO
10 ore
Feriti a bottigliate a Winterthur
Tre persone sono state arrestati per due episodi distinti avvenuti nelle prime ore di domenica
SVIZZERA
12 ore
Gas, un accordo di solidarietà tra Svizzera e Germania
Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin hanno incontrato il vicecancelliere Robert Habeck alla vigilia del WEF
ZURIGO
17 ore
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
17 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
19 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
20 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
22 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
23 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
1 gior
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile