tipress
GINEVRA
25.01.21 - 15:050

Il Coronavirus è costato 250 milioni di impieghi

Sono le cifre diffuse dall'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

Le ore lavorative sono scese dell'8,8%: l'impatto del Covdid-19 è stato «massiccio» e «molto preoccupante».

GINEVRA - La pandemia di coronavirus è costata nel 2020 più di 250 milioni impieghi a livello mondiale e la disoccupazione è aumentata di 1,1 punti percentuali al 6,5%. Lo ha indicato l'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

Le ore lavorative sono scese dell'8,8%: l'impatto del Covdid-19 è stato «massiccio» e «molto preoccupante», ha detto in una conferenza stampa a Ginevra il direttore generale dell'ILO Guy Ryder. Il tasso di occupazione è ora solo al 58% e l'8,3% dei redditi di lavoro - calcolato prima di prendere in considerazione le misure di sostegno - è andato perso. Si parla di 3700 miliardi di dollari (3300 miliardi di franchi), pari al 4,5% del prodotto interno lordo (PIL) mondiale.

Come già osservato nelle valutazioni precedenti, le donne sono state interessate più degli uomini. La perdita di posti di lavoro ha colpito il 5% della manodopera femminile, contro il 4% di quella maschile. Un'altra indicazione è che i giovani sono stati duramente intaccati: all'8,7%, contro il 3,7% dei lavoratori maturi.

L'ILO teme che i settori industriali e i lavoratori più colpiti dall'epidemia non potranno beneficiare della ripresa, andando ad allargare ulteriormente il fossato fra ricchi e poveri.

Per il momento, secondo l'organismo internazionale, è impossibile dire quando si tornerà agli organici che sussistevano prima della pandemia. Sarebbe piuttosto pericoloso avanzare stime, considerate le incertezze, ha affermato Ryder. L'ILO invita comunque i paesi a perseguire politiche economiche concilianti, attraverso stimoli fiscali, sostegno al reddito, facilitazione degli investimenti nonché assistenza alle industrie e ai lavoratori più colpiti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
18 min
Anche Swissmedic sta valutando la pillola anti-Covid
Merck ha depositato una domanda di omologazione in Svizzera lo scorso mese di agosto
FOTO
ZUGO
3 ore
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
7 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
8 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
9 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
10 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
11 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
12 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
SVIZZERA
13 ore
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile