Tamedia (immagine illustrativa)
SVIZZERA
22.01.21 - 15:580

Il 4% delle reclute è positivo al coronavirus

Tutti i giovani che negli scorsi giorni sono entrati in servizio sono stati sottoposti al test

BERNA - Sono 8'500 i giovani (reclute e quadri) che negli scorsi giorni hanno iniziato la scuola reclute in caserma. E tutti quanti sono stati sottoposti al test-Covid entro le prime 48 ore dopo l'entrata in servizio. Il risultato? Fino al 21 gennaio 2021 il 4% dei soggetti è risultato positivo al coronavirus (si tratta di circa 340 individui). Ad eccezione di alcuni casi, tutti i militari arrivati che si sono presentati in caserma non hanno mostrato sintomi da Covid-19. Le persone ammalate sono state invitate a non entrare in servizio.

Per i giovani risultati positivi è scattato un isolamento assistito della durata di dieci giorni. Attualmente (dato aggiornato al 22 gennaio) si tratta di 181 militari provenienti dai servizi di truppa e dalle scuole reclute. «Per un determinato numero di reclute o quadri l'isolamento è nel frattempo già terminato oppure è stata constatata una carica virale insufficiente per la ritrasmissione della malattia» ci spiega il portavoce dell'esercito, Stefan Hofer. Si contano inoltre 273 militari in quarantena.

Come fa sapere ancora l'esercito, per tutti i test positivi vengono svolti ulteriori chiarimenti in merito alle varianti di virus.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / STATI UNITI
1 ora
«Al lavoro per un mondo più resiliente e più giusto»
Il presidente della Confederazione ha parlato alla 76esima Assemblea generale dell'Onu
FOTO
VAUD
3 ore
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
4 ore
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
4 ore
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA
6 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
6 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
7 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
10 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
10 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
10 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile