Keystone - foto d'archivio
ZURIGO
14.01.21 - 10:550

L'influenza non circola, sarà complicato per il vaccino

I vaccini antinfluenzali vanno adattati di volta in volta. Ma c'è fiducia verso la creazione di uno "universale"

Silke Stertz: «Se davvero i contagi dovessero rimanere a zero o quasi per tutta la stagione, sarà complicato scegliere la giusta composizione del futuro vaccino».

ZURIGO - Sviluppare un vaccino antinfluenzale efficace per il prossimo inverno rischia di essere particolarmente difficile. Questo perché, spiega l'esperta zurighese Silke Stertz, attualmente nessun ceppo di influenza è in circolazione.

Ora come ora, i virus influenzali sono praticamente inesistenti sia in Svizzera che all'estero. Se da un lato è vero che ciò potrebbe cambiare nelle prossime settimane, dall'altro, se davvero i contagi dovessero rimanere a zero o quasi per tutta la stagione, sarà complicato scegliere la giusta composizione del futuro vaccino, afferma Stertz a Keystone-ATS.

I virus dell'influenza sono infatti molto mutevoli. Vi sono diversi ceppi, tipi e sottotipi che ogni anno infettano la popolazione in inverno. I vaccini vanno dunque adattati di volta in volta, su raccomandazioni che arrivano con mesi e mesi di anticipo direttamente dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

«Gli specialisti dell'OMS, con la loro lunga esperienza, sceglieranno una composizione del vaccino che si basa sulle più recenti scoperte e che sarà quindi una valida opzione per la protezione», rassicura la virologa dell'Università di Zurigo. Malgrado ciò, la garanzia al 100% di essere al riparo dall'ammalarsi non esiste.

Aspettare che il virus sia in circolazione per poi analizzarlo non è un'opzione. Per evitare di dover produrre un vaccino nuovo ogni anno, la ricerca sta concentrando i propri sforzi nella realizzazione di uno universale, che proteggerebbe da molte varianti dell'influenza.

Recentemente, gli scienziati hanno pubblicato i risultati di una sperimentazione di Fase 1, che si sono rivelati incoraggianti. Tuttavia, bisognerà attendere alcuni anni prima che eventualmente questo prodotto faccia capolino sul mercato. «C'è però ragione di essere fiduciosi per il futuro», sottolinea Stertz.

Stando alla virologa, l'importanza di confezionare un vaccino efficace in vista della prossima stagione non va sottovalutata. Infatti, se in un primo momento le difese immunitarie dell'organismo di chi si è precedentemente ammalato possono combattere bene nuove infezioni, dopo tre-cinque anni i virus sono mutati a tal punto che la protezione fornita dagli anticorpi diventa insufficiente. Senza contromisure valide, il pericolo è che l'influenza fra un anno proliferi.

La speranza della virologa è però che la pandemia di coronavirus abbia sensibilizzato le persone e che ciò torni utile anche in futuro. Regole di base come una buona igiene delle mani non andranno quindi scordate a emergenza Covid finita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
4 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
8 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
12 ore
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
14 ore
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
15 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
17 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
17 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
1 gior
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
1 gior
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile