keystone
BERNA 
13.01.21 - 17:030

Ordine di chiusura: «Una stangata»

Secondo Swiss Retail il commercio al dettaglio è stato punito in modo sproporzionato.

Le valutazioni interne sulle assenze per malattia confermerebbero piuttosto che l'attività dei dettaglianti non è fonte di contagio.

BERNA  - La chiusura dei negozi non alimentari ordinata dal Consiglio federale per far fronte al coronavirus è «una stangata» per i dettaglianti. Ciò comporterà problemi esistenziali per molti commerci, scrive oggi Swiss Retail.

Malgrado il commercio al dettaglio si sia dimostrato capace di adattarsi, proattivo ed esemplare durante la chiusura parziale, ora viene punito in modo sproporzionato con un blocco totale, si legge in un comunicato di Swiss Retail. Le valutazioni interne sulle assenze per malattia confermano che l'attività dei dettaglianti non è fonte di contagio, aggiunge la nota.

Secondo l'associazione di categoria le cifre relative alle infezioni e ai ricoveri, che risultano stabili o in moderato calo, dovrebbero essere considerate un segno positivo, anche se attualmente è difficile valutare la situazione a causa delle mutazioni del Covid-19. Lo stato di fatto poco chiaro non avrebbe dovuto portare all'imposizione di conseguenze premature a scapito del più grande datore di lavoro della Svizzera, con 310'000 impieghi, sottolinea la federazione del commercio al dettaglio.

La nuova chiusura dei negozi che non vendono beni di uso quotidiano comporta una perdita mensile di un volume d'affari di circa 3,2 miliardi di franchi in tutta la Svizzera, aggiunge Swiss Retail. E la prospettiva di lavorare a orario ridotto è molto stressante e porta a grandi incertezze per i dipendenti.

L'ordinanza sui casi di rigore è nettamente troppo poco efficace per aiutare i commercianti al dettaglio direttamente o indirettamente interessati in caso di blocco, nota Swiss Retail, che chiede quindi alla Confederazione un contributo ai costi fissi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
5 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
7 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
8 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
9 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
10 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
11 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
12 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
12 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
14 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile