tipress
SVIZZERA
13.01.21 - 22:000
Aggiornamento : 23:46

La maggior parte delle infezioni è causata dagli asintomatici

Anche coloro che pensano di essere in buona salute possono essere altamente contagiosi.

Secondo un nuovo studio, le persone infette senza sintomi sono i principali responsabili della diffusione del virus.

ZURIGO - «Non preoccuparti, sono sano». Questa affermazione potrebbe avere scarso valore quando si parla di Covid-19. Si potrebbe infatti essere contagiosi senza che sia comparso nemmeno un sintomo della malattia. 

Sono diversi, infatti, coloro che contraggono il Covid restando completamente asintomatici. Questo è sicuramente positivo per le persone colpite, ma rende la lotta contro il virus molto più difficile. Perché, contrariamente a quanto si sperava all'inizio della pandemia, questi pazienti hanno una carica virale simile a quella dei sintomatici, come dimostrato da uno studio della Corea del Sud nell'agosto 2020. Attenzione però, altri studi confermano il contrario, e cioè che hanno il 42% in meno di probabilità di trasmettere il patogeno.

Insomma, questo virus continua a scatenare dibattiti e nulla sembra essere chiaro. Per il virologo berlinese Christian Drosten la soluzione è una: «Sarebbe meglio se ci comportassimo tutti come fossimo positivi e volessimo proteggere gli altri dall’infezione». O per dirla in un altro modo: «Facciamo finta che l'altra persona sia infetta e vogliamo proteggerci». 

Asintomatici e untori - I ricercatori statunitensi stanno ora dimostrando quanto sia importante il consiglio di Drosten. Come riferisce la rivista "Jama Open Network", quasi il 60% di tutte le infezioni proviene da persone asintomatiche.

Il team guidato da Jay C. Butler, vicedirettore dei Centers for Infectious Diseases presso il Dipartimento della Salute degli Stati Uniti, ha lavorato con modelli computerizzati per calcolare diversi scenari per i rispettivi periodi infettivi di persone pre-sintomatiche (che si trovano nella fase d'incubazione del virus), mai sintomatiche e sintomatiche. Un precedente meta-studio aveva dimostrato che il tempo d'incubazione per Covid-19 è spesso di cinque giorni. La maggiore infettività era più o meno tra il terzo e il settimo giorno dopo aver contratto l’infezione.

Risultato: il 59% delle infezioni potrebbe essere assegnato a persone asintomatiche e il 35% originato da persone cosiddette presintomatiche.

Questi numeri potrebbero avere un impatto sulle misure da adottare per combattere la diffusione di Sars-CoV-2, hanno affermato Butler e colleghi: «I risultati di questo studio suggeriscono che l'identificazione e l'isolamento delle persone con Covid-19 sintomatico da sola non controllerà l'ulteriore diffusione di Sars-CoV-2».

Bisogna invece continuare a garantire che anche le persone senza sintomi prendano le debite misure. Gli scienziati raccomandano anche di testare chi è in salute, ma ha avuto contatti con persone infette o ha molto a che fare con altre persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Ecco perché all'improvviso il Canada è un paese a rischio
La decisione è stata comunicata dall'UFSP mezz'ora prima che entrasse in vigore
VALLESE
2 ore
Il Barry avrà il suo parco a tema
Uno spazio di 20'000 metri quadri che sarà un luogo per conoscere i cani San Bernardo
SVIZZERA
3 ore
I test fai da te potrebbero salvare gli eventi estivi
Nonostante i previsti allentamenti, il settore chiede una maggior sicurezza per pianificare il proprio futuro.
SVIZZERA
4 ore
Moderna conferma la “versione Lonza” di Berset
ll vicepresidente della società: «Vendiamo dosi di vaccino, non linee di produzione»
ZERMATT
5 ore
Precipita in montagna, muore un 17enne
Il giovane stava aggiustando gli attacchi dei suoi ramponi, quando ha perso l'equilibrio ed è caduto nel vuoto.
SONDAGGIO
SVIZZERA
5 ore
È ora di passare a un Consiglio federale con nove membri?
In questo modo sarebbe possibile includere adeguatamente nel Governo tutte le forze politiche
SVIZZERA
8 ore
La campagna vaccinale ha messo il turbo
Quasi 270'000 le dosi inoculate la scorsa settimana. Questo equivale a un +74% rispetto ai sette giorni precedenti.
SVIZZERA
8 ore
Altri 2'205 casi in Svizzera, i decessi sono 4
Scende il tasso di positività, oggi a quota 6,8%, mentre sono 85 le nuove ospedalizzazioni.
VALLESE
11 ore
Sprofonda nel crepaccio e muore sotto gli occhi del figlio
La tragedia è avvenuta ieri mattina sul ghiacciaio di Fee, sopra a Saas-Fee.
SVIZZERA
11 ore
«Berna non sa quel che vuole»
Un documento della Commissione europea rivela «la mancanza di volontà» del Governo a concludere un accordo con l'Ue.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile