20 minutes
GINEVRA
14.01.21 - 06:000

Non trova lavoro, sceglie di pubblicizzarsi su un bus

Dopo mesi di ricerche, un ginevrino ha fatto ricorso a mezzi creativi per attirare l'attenzione.

Il sistema pare funzionare. È già stato contattato da due aziende e ha ricevuto feedback decisamente positivi.

Fonte 20Minutes/Bianca Lüthy
elaborata da Davide Milo
Giornalista

GINEVRA - «La mia faccia è alta più di due metri», scherza Patrick Schneuwly. Probabilmente l'intera città di Ginevra ormai lo conosce. Il motivo: il suo volto e il curriculum vitae sono pubblici, ben stampati su un autobus cittadino.

Schneuwyl è disoccupato dal marzo 2020. A causa della pandemia, il suo datore di lavoro lo ha licenziato. Le ricerche di una nuova posizione non lo stavano portando da nessuna parte. Così ha deciso d'ingegnarsi e con questo creativo metodo pubblicitario ora spera di trovare una via d'uscita.

«Volevo essere creativo. Sono stato ispirato da ciò che si fa negli Stati Uniti. La pratica dell'auto-marketing è molto diffusa da quelle parti», spiega a 20 Minutes.

Da mercoledì scorso, il suo profilo professionale attraversa la città sul Lemano: foto e curriculum sono esposti su di un autobus urbano occupando un'area di sei metri quadrati.

«All'inizio ero motivato - racconta -. Pensavo che il mio profilo fosse attraente, ma presto mi sono ritrovato tra la lunga fila di persone in cerca di lavoro». Anche il fatto che la fine della pandemia non sia ancora in vista ha reso le ricerche più complesse.

800 franchi per sponsorizzarsi - Mentre cercava un'opportunità creativa, a dicembre ha visto che la compagnia di autobus di Ginevra offriva uno sconto del 50% agli inserzionisti. In totale, Schneuwyl ha speso 800 franchi per il mega-annuncio, che ora farà il giro della città per 14 giorni.

Il 29enne, che lavora nel marketing e nella gestione di eventi, sa che non tutte le persone in cerca di lavoro hanno i mezzi finanziari per una campagna pubblicitaria di questo tipo.

«In quattro mesi ho avuto solo due colloqui e un tasso di risposta molto basso. A settembre non ho ricevuto quasi alcun feedback da 14 candidature». In pratica fino a ora ha ricevuto risposte solo al dieci per cento delle domande inoltrate.

Il suo spirito d'iniziativa, però, pare essere vincente. Due società si sono avvicinate al 29enne, non perché hanno visto passare l'autobus, ma perché ha condiviso una foto della pubblicità sul suo profilo Facebook e LinkedIn.

E oltre ai datori di lavoro interessati, ha ricevuto ottimi feedback. «Lo scorso fine settimana il mio telefono non ha mai smesso di squillare, molte persone hanno elogiato il mio coraggio e hanno voluto esprimere il loro sostegno al mio progetto», ha aggiunto lo specialista di marketing, che stava già valutando la riqualificazione per migliorare le proprie opportunità di lavoro nel difficile mercato del lavoro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Il Blick lo dà per certo
SVIZZERA
3 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
SVIZZERA
4 ore
Quanto vaccino che viene sprecato
Ogni singola ampolla contiene più dosi di quelle previste. Ma nel nostro paese ciò che avanza non viene utilizzato.
SVIZZERA
14 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
16 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
16 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
16 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
20 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
20 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
20 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile