Tamedia (immagine illustrativa)
SVIZZERA
12.01.21 - 12:200

Protezione civile ed esercito: preoccupazione per il calo degli effettivi

La GC MPP invita la consigliera federale Viola Amherd ad affrontare al più presto la problematica

BERNA - La Conferenza governativa per gli affari militari, la protezione civile e i vigili del fuoco (GC MPP) è preoccupata per la diminuzione degli effettivi reclutati nella protezione civile e nell'esercito. Discuterà di questa problematica al più presto con la responsabile del Dipartimento federale della difesa (DDPS) Viola Amherd, precisa un comunicato.

La GC MPP, che riunisce i membri dei governi cantonali e del Principato del Liechtenstein responsabili delle questioni militari, della protezione civile e dei vigili del fuoco, parla di «drammatico declino» delle persone reclutate per la protezione civile: nel 2011 erano ancora 8'350, mentre nel 2019 erano appena 3'532. Con la revisione della legge federale sulla protezione civile entrata in vigore il 1. gennaio 2021, questi numeri sono destinati a diminuire ulteriormente poiché è prevista una diminuzione della durata del servizio.

Per quanto riguarda l'esercito, la Conferenza - presieduta da Norman Gobbi - ritiene inaccettabile «il gran numero di partenze sia prima che durante la scuola reclute, ma soprattutto dopo l'incorporazione nelle formazioni». Dopo la bocciatura del progetto di revisione della legge sul servizio civile da parte del Parlamento federale lo scorso anno, la GC MPP si aspetta numerose partenze per il servizio civile. Ritiene inoltre necessarie misure per ovviare agli effettivi molto ridotti nelle formazioni durante la scuola reclute.

La Conferenza intende quindi incontrare la consigliera federale Amherd per discutere questi punti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
49 sec
Strage di Zugo, un minuto di silenzio
Era il 27 settembre di 20 anni fa. Un forsennato armato di un fucile d'assalto uccise 14 politici cantonali
SVIZZERA / FRANCIA
1 ora
Giudice malato, verdetto UBS posticipato
Continua a tenere banco il contenzioso fiscale tra la grande banca elvetica e la Francia.
SVIZZERA
2 ore
Fuoco incrociato su Berset e Maurer
Sarà un'ora delle domande infuocata quella di questo pomeriggio sotto la cupola di Palazzo federale.
SVIZZERA
2 ore
Nel weekend 3096 contagi in Svizzera
Sono 11 i decessi registrati dall'UFSP. Altre 49 persone sono state ricoverate
VAUD
4 ore
Lite nel centro di Losanna: un morto e un ferito grave
Nella notte su domenica vi è stato un violento alterco fra due fazioni rivali.
SVIZZERA
6 ore
Legge Covid-19: la "battaglia" è cominciata
Tra due mesi si voterà sulla Legge Covid-19. Per Governo e Cantoni la base normativa va assolutamente approvata.
SVIZZERA
6 ore
Complotti, fake news, razzismo: un cocktail pericoloso
Per la Commissione federale contro il razzismo si tratta di piaghe sempre più sotto la luce dei riflettori.
ZUGO
7 ore
Strage in Parlamento, sono passati 20 anni
Il 27 settembre del 2001 Friedrich Leibacher uccise 14 persone, poi si tolse la vita.
SVIZZERA
8 ore
Gli scettici puntano al Nazionale
I movimenti d'opposizione alle norme anti-Covid starebbero preparandosi alle elezioni del 2023
LUCERNA
16 ore
Delitto alla stazione di servizio, la vittima è un 20enne
A perdere la vita durante lo scontro, che ha coinvolto una dozzina di persone, un 20enne kosovaro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile