deposit
BERNA
04.01.21 - 12:260

Addio alle radio FM

I trasmettitori saranno disattivati entro il 2022/2023 per passare al sistema DAB+.

L'UFCOM si è detto pronto a revocare le concessioni di radiocomunicazione OUC (onde ultracorte) per le date concordate.

BERNA - Il settore radiofonico si è accordato sul passaggio dalla diffusione analogica FM a quella digitale via DAB+ negli anni 2022/2023. Lo ha comunicato oggi l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), precisando che la SSR disattiverà i suoi trasmettitori FM in agosto 2022 e le radio private al più tardi entro gennaio 2023.

L'UFCOM si è detto pronto a revocare le concessioni di radiocomunicazione OUC (onde ultracorte) per le date concordate.

Negli ultimi anni il Consiglio federale ha creato le basi legali per passare dalla tecnologia analogica FM al digitale DAB+, precisa la nota. Inoltre, durante la fase di transizione per smantellare la FM, garantisce alle emittenti radiofoniche un aiuto finanziario sostanziale per la diffusione DAB+.

Dall'autunno 2015 l'istituto d'indagine GfK Switzerland rileva ogni sei mesi la situazione degli ascolti radiofonici in Svizzera: secondo il sondaggio della primavera 2020 risulta che l'ascolto radiofonico digitale è cresciuto di 22 punti percentuali dall'autunno 2015. Pertanto gli ascoltatori captano in digitale 71 dei 100 minuti radio (DAB+: 39%, Internet e TV via cavo: 32%). Allo stesso tempo, l'ascolto FM è diminuito di 22 punti al 29%.

Nel giugno 2020 soltanto il 13% della popolazione svizzera faceva ancora capo esclusivamente alla radio FM analogica. Il DAB+ è la modalità di ricezione più popolare, non soltanto a casa e al lavoro, ma anche in auto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
4 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
6 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
7 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
8 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
9 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
10 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
11 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
12 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
13 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile