Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
03.01.21 - 16:510
Aggiornamento : 18:33

L'ottimismo dell'ex Mister Covid: «Entro fine 2021 sarà alle spalle»

Daniel Koch guarda con fiducia al futuro, soprattutto grazie all'arrivo del vaccino e dei test rapidi

«Sono molto fiducioso sul fatto che alla fine di questo anno il coronavirus sarà solo un brutto ricordo».

BERNA - I prossimi tre mesi saranno ancora difficili sul fronte della pandemia, ma entro la fine del 2021 il coronavirus sarà solo un brutto ricordo. Ne è convinto Daniel Koch, l'ex ”Mister Covid“, intervenuto ieri a "Forum" di RTS.

L'ex capo del Dipartimento per le malattie infettive dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è stato un volto importante dell'anno appena trascorso, nel nostro paese. Tanto che il Blick lo ha incoronato "Personaggio svizzero" del 2020 e per il quale lui si sente «onorato, anche se l'emergenza non è ancora superata».

«Abbiamo ancora davanti qualche mese in cui sarà molto dura - ha dichiarato Koch -. Ma dopo la primavera e con l'inizio dell'estate sarà più semplice grazie ai vaccini e ai test rapidi». L'ottimismo non è affatto velato: «Sono molto fiducioso che entro la fine del 2021 potremo lasciare il Covid-19 dietro alle nostre spalle».

E sulle "nuova varianti" di Covid-19, più contagiose, l'ex capo del Dipartimento per le malattie infettive dell'UFSP non lascia trasparire eccessive preoccupazioni: «Era previsto che il virus avrebbe potuto mutare. Ma per il momento sembra che la "nuova variante inglese" non sia più pericolosa o letale e questa è già una buona cosa - ha aggiunto -. E con il vaccino e i test rapidi abbiamo delle nuove armi per combatterla». Koch è inoltre convinto che sempre più svizzeri si convinceranno a farsi vaccinare.

Sulle misure prese dalla Confederazione per contenere i contagi, l'ex "Mister Covid" ha voluto dedicare un pensiero ai giovani: «Non si può pretendere che vivano come persone anziane. Hanno dei bisogni diversi, come i contatti sociali, e bisogna fare di tutto per tenerli in considerazione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Keller-Sutter: «Il 2G è il prossimo possibile passo»
Un obbligo vaccinale, anche solo per determinate categorie, non viene invece preso in considerazione.
SVIZZERA
3 ore
Cosa abbiamo chiesto a Google nel 2021?
Il colosso del Web ha pubblicato le classifiche dei termini più ricercati dell'anno in Svizzera.
GINEVRA
4 ore
Il cane poliziotto salva un anziano nel bosco
L'uomo è stato rinvenuto in stato di ipotermia, ma cosciente.
ZURIGO 
5 ore
Il Presidente di Credit Suisse ha violato l'obbligo di quarantena
Doveva restare a casa, invece è volato con un jet privato nella penisola iberica.
BERNA
6 ore
Morto per aver usato il telefonino durante il volo
Il SISI ha chiarito le circostanze che hanno portato allo schianto un esperto pilota di alianti, nel 2016.
SVIZZERA
6 ore
Morto l'ex presidente di Novartis e UBS Alex Krauer
Era stato pure uno degli artefici della fusione tra Ciba-Geigy e Sandoz.
SVIZZERA
9 ore
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
9 ore
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
9 ore
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
9 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile