Archivio Keystone
SVIZZERA
30.12.20 - 23:150
Aggiornamento : 31.12.20 - 09:22

Quest'anno sono morte oltre 6'000 persone in più

In Svizzera i decessi si contano soprattutto durante la prima e la seconda ondata della pandemia.

L'esperto: «Le autorità hanno aspettato troppo prima d'introdurre provvedimenti più restrittivi».

Fonte 20 Minuten / Leo Hurni e Daniel Waldmeier
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Con 1'254 decessi alla settimana, a metà dello scorso ottobre in Svizzera il numero dei morti era ancora in linea con gli anni precedenti. Ma con la seconda ondata della pandemia, le cifre sono esplose. E da allora il nostro paese registra una netta sovramortalità, soprattutto tra gli over 65. Secondo i dati attualmente disponibili dell'Ufficio federale di statistica, al culmine di fine novembre sono morte 2'116 persone nel giro di una settimana. In media erano attesi 1'320 decessi.

Fino allo scorso 20 dicembre, nel nostro paese sono morte 6'180 persone in più del previsto. Se la tendenza resta la stessa ancora fino alla fine dell'anno, per il 2020 il numero dei decessi supplementari potrebbe superare le 6'500 unità. La sovramortalità è così chiaramente superiore a quella registrata nel 2015 e nel 2017 a causa delle forti ondate d'influenza stagionale, che avevano causato piu morti nei mesi di gennaio e febbraio.

Sulla base dei dati, in Svizzera si osserva una mortalità più alta per la seconda ondata che per la prima (quest'ultima era stata particolarmente intensa in Ticino e nella regione del lago Lemano). Christoph Berger, del Kinderspital di Zurigo, ritiene che «le autorità hanno esitato per molto tempo prima d'introdurre misure più restrittive». Secondo il medico, l'alta mortalità della seconda ondata poteva essere evitata con «provvedimenti più severi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
1 ora
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
1 ora
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
2 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
SVIZZERA
3 ore
Covid, 12'598 nuovi casi in Svizzera
I morti legati alla pandemia salgono a quota 11'326. Negli ospedali sono stati registrati 113 nuovi ricoveri
SVIZZERA
3 ore
«Non lasciamoci dividere»
Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».
SVIZZERA
4 ore
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
SVIZZERA
5 ore
Dopo 24 anni tocca a un ticinese
Ignazio Cassis è stato eletto alla presidenza della Confederazione con 156 voti. Il suo vice sarà Alain Berset.
SVIZZERA
5 ore
Sospetto islamista: «In Svizzera non può entrare»
Il Tribunale Amministrativo Federale ha respinto il ricorso di un cittadino francese, oggetto di un divieto di 5 anni
GRIGIONI
7 ore
Hotel a cinque stelle vittima di un attacco hacker
I criminali informatici hanno colpito il Waldhaus di Flims, rubando dati di dipendenti e ospiti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile