Archivio Keystone
SVIZZERA
30.12.20 - 23:150
Aggiornamento : 31.12.20 - 09:22

Quest'anno sono morte oltre 6'000 persone in più

In Svizzera i decessi si contano soprattutto durante la prima e la seconda ondata della pandemia.

L'esperto: «Le autorità hanno aspettato troppo prima d'introdurre provvedimenti più restrittivi».

Fonte 20 Minuten / Leo Hurni e Daniel Waldmeier
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Con 1'254 decessi alla settimana, a metà dello scorso ottobre in Svizzera il numero dei morti era ancora in linea con gli anni precedenti. Ma con la seconda ondata della pandemia, le cifre sono esplose. E da allora il nostro paese registra una netta sovramortalità, soprattutto tra gli over 65. Secondo i dati attualmente disponibili dell'Ufficio federale di statistica, al culmine di fine novembre sono morte 2'116 persone nel giro di una settimana. In media erano attesi 1'320 decessi.

Fino allo scorso 20 dicembre, nel nostro paese sono morte 6'180 persone in più del previsto. Se la tendenza resta la stessa ancora fino alla fine dell'anno, per il 2020 il numero dei decessi supplementari potrebbe superare le 6'500 unità. La sovramortalità è così chiaramente superiore a quella registrata nel 2015 e nel 2017 a causa delle forti ondate d'influenza stagionale, che avevano causato piu morti nei mesi di gennaio e febbraio.

Sulla base dei dati, in Svizzera si osserva una mortalità più alta per la seconda ondata che per la prima (quest'ultima era stata particolarmente intensa in Ticino e nella regione del lago Lemano). Christoph Berger, del Kinderspital di Zurigo, ritiene che «le autorità hanno esitato per molto tempo prima d'introdurre misure più restrittive». Secondo il medico, l'alta mortalità della seconda ondata poteva essere evitata con «provvedimenti più severi».

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Roche: i test fai da te sono già esauriti
Tuttavia, da settimana prossima le consegne dovrebbero riprendere a pieno ritmo
URI
11 ore
In circa 500 alla manifestazione annullata
Un gruppetto di irriducibili è stato accerchiato e si è dovuto far ricorso a gas lacrimogeni.
BASILEA 
12 ore
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
13 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
15 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
15 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
16 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
16 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
18 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
20 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile