Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
21.12.20 - 11:590

La denuncia delle ginnaste non rimane inascoltata

Il DDPS ha incaricato uno studio di avvocati di eseguire una perizia e proporre raccomandazioni sulle misure da prendere

BERNA - Serve un cambiamento, a ogni livello, nello sport di punta ed è importante prendere misure per proteggere i giovani in tutte le discipline sportive. È quanto emerso in occasione della riunione online del 10 novembre 2020 tra la consigliera federale Viola Amherd e i rappresentanti della Federazione svizzera di ginnastica (FSG) e di Swiss Olympic. «I fatti avvenuti al centro nazionale di allenamento FSG di Macolin (le ginnaste hanno denunciato i metodi di allenamento e i maltrattamenti subiti, la cultura della paura e gli abusi psicologici) sono assolutamente inaccettabili». 

La Confederazione ha quindi deciso di fare qualcosa di pratico. Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) ha incaricato lo studio di avvocatura Rudin Cantieni (Rudin Cantieni Rechtsanwälte SA) di Zurigo di eseguire una perizia per indagare sui casi riguardanti abusi e intimidazioni nel campo della ginnastica artistica e ritmica.

 

Lo studio di avvocatura dovrà inoltre stabilire, con l’aiuto di esperti indipendenti, se i meccanismi attuali volti a proteggere i giovani sportivi sono sufficienti. Si esaminerà anche la necessità di azione in altri sport paragonabili alla ginnastica ritmica e artistica. Le regole e gli strumenti in vigore per individuare e prevenire questo tipo di eventi e il ruolo dei differenti organi responsabili saranno al centro delle analisi. Il rapporto dovrà essere presentato entro l’estate 2021 e dovrà proporre raccomandazioni sulle misure che i vari attori dello sport dovranno prendere per garantire che fatti simili non si riproducano. In seguito i risultati saranno valutati dal DDPS che trarrà le debite conclusioni.

La volontà del capo del DDPS e degli ambienti sportivi di creare un servizio di sostegno e di segnalazione indipendente a livello nazionale è parte integrante delle riflessioni in corso. Attualmente, in collaborazione con Swiss Olympic, l’UFSPO sta elaborando le basi necessarie per la creazione di questo servizio, che dovrà essere a disposizione di tutte le discipline sportive e di tutti i livelli, dagli atleti, agli assistenti, ai genitori e dovrà essere operativo dal 1° gennaio 2022.

«A volte ci picchiavano sulle gambe e sulle braccia, ci pizzicavano così forte che mi venivano i lividi» ha raccontato la 23enne ticinese Lisa Rusconi, per 12 volte campionessa svizzera di ginnastica ritmica. «Molte di noi avevano problemi con il cibo. Perdere cinque chili in una settimana era normale. Ancora adesso non riesco a mangiare se qualcuno mi guarda».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
5 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
7 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
9 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
9 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
11 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
12 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
13 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
13 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
14 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile