Ti-Press (archivio)
ZURIGO
20.12.20 - 17:070

Dalla cella anti-sbornia all'obitorio

Un 43enne è morto in ospedale dopo che le sue condizioni erano peggiorate in prigione.

L'uomo era stato rinchiuso venerdì dopo che aveva danneggiato diversi veicoli in evidente stato d'ebbrezza.

ZURIGO - Un 43enne è morto ieri pomeriggio in un ospedale zurighese, dopo essere stato posto in una delle celle che la polizia ha a disposizione per far smaltire, a persone violente con se stesse o con gli altri, gli effetti di alcol o droga.

Stando a quanto indicano oggi le forze dell'ordine cittadine, l'uomo è stato segnalato venerdì intorno alle 17.00 mentre danneggiava diversi veicoli parcheggiati in una strada non lontana dalla stazione centrale del capoluogo. Sul posto sono arrivati gli agenti, che si sono trovati di fronte il 43enne, in evidente stato alterato.

L'uomo è stato quindi portato negli appositi spazi "anti-sbornia" (il nome ufficiale è Zürcher Ausnüchterungs- und Betreuungsstelle, ZAB), dove stando alla polizia è stato costantemente tenuto sotto controllo medico. Nella tarda serata il suo stato di salute è però improvvisamente peggiorato: è stato chiamato un medico per rianimarlo e si è reso quindi necessario il ricovero in ospedale. Ieri pomeriggio è intervenuto il decesso.

Spetterà ora all'istituto di medicina legale stabilire le cause della morte. La magistratura ha aperto un incarto sul caso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 min
Coronavirus ed esercizi pubblici: un controllo su cinque rileva un'infrazione
Sono 17'586 le violazioni registrate, soprattutto in locali notturni
SVIZZERA
49 min
Al take-away con la gamella
Greenpeace esorta la popolazione a sostenere bar e ristoranti, ma prestando attenzione all'ecologia
SVIZZERA
1 ora
Ad aprile Swiss cancella 9'200 voli
Sono oltre 43'000 i passeggeri interessati dalla misura dovuta alla pandemia
Attualità
2 ore
«La Svizzera ha perso molto prestigio internazionale»
Lo dice l'ex presidente BNS Philipp Hildebrand, che invita la Confederazione a elaborare un piano d'azione
SVIZZERA
2 ore
Sarà un'estate di grandi eventi?
Il ministro della sanità Alain Berset intende autorizzarne lo svolgimento
SVIZZERA
2 ore
La Posta A continuerà a esistere
Il CEO della Posta: «Perché dovremmo tagliare un servizio apprezzato?»
SVIZZERA
3 ore
Per gli alberghi una stagione invernale da dimenticare
Il settore fa i conti con perdite milionarie. E al momento le prenotazioni per l'estate sono inferiori al 2019
FOTO
SAN GALLO
12 ore
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
15 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
16 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile