Keystone
BERNA
19.12.20 - 18:010
Aggiornamento : 21:43

«Le piste aperte contribuiscono a salvare gli affari di Natale»

Sempre più cantoni decretano chiusure. Svizzera Turismo, dal canto suo, è soddisfatta delle decisioni di Berna.

BERNA - Benché sempre più cantoni procedano in ordine sparso alle chiusure, la linea della Confederazione in merito alle stazioni sciistiche è, per il momento, chiara: possono restare aperte a patto di presentare piani di protezioni convincenti.

E il placet federale allo sport invernale all'aperto piace a Svizzera Turismo e agli operatori del settore. «Questo contribuisce a salvare gli affari di Natale», si felicita parlando con 20 Minuten il portavoce dell'organizzazione turistica nazionale, Markus Berger. «È chiaro, però, che gran parte degli ospiti, innanzitutto i turisti stranieri, non ci saranno», lamenta.

Soddisfatto anche Urs Kessler, direttore delle Jungfraubahnen: «Se tutti i comprensori sciistici dovessero chiudere c'è il rischio che si moltiplichi la gente sui sentieri invernali o vada a slittare e si verifichino così più incidenti», sostiene. A suo avviso, del resto, poter andare in montagna può far bene, più che male, alla gente: «In tempi così difficili hanno bisogno di un po' di aria fresca nei giorni di festa», afferma.  

Dopo che, fino a ieri, cinque cantoni della Svizzera interna (Lucerna, Svitto, Nidvaldo, Zugo, Obvaldo) avevano già decretato la chiusura delle piste, oggi hanno deciso uno stop anche San Gallo, Appenzello Interno, Zurigo e Uri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Meck1970 9 mesi fa su tio
Il problema non è il tenere aperto gli impianti. Il problema è se qualcuno si fa male e dovrà andare al pronto soccorso.
Luca 68 9 mesi fa su tio
salverà gli affari ma non la gente. ancora una dimodtrazione che prima viene l'economia, bravi politici meritate un premio !!
seo56 9 mesi fa su tio
E il proliferare del virus 😡
adri57 9 mesi fa su tio
Il Ticino, con un tasso di casi e di decessi da paura, lascia libero accesso ai campi da sci. Ora attendiamo che arrivino tutti gli sciatori della Svizzera centrale ma in particolare gli urani. Poi ci lamenteremo che gli "Svizzero tedeschi cattivi", hanno portato il virus in Ticino. Purtroppo, le elezioni del CdS sono molto lontane, lo sanno anche i nostri 5...... che stanno gestendo la seconda ondata, in modo scandaloso.
Swissabroad 9 mesi fa su tio
Ma soprattutto si aiuta a riempire i pronto soccorso e quindi gli ospedali già ridotti male, di gente che si infortuna sulle piste. A questo nessuno ha pensato ?
LucaAstro 9 mesi fa su tio
Vomitevoli🤮🤮🤮🤮🤮
Terone 9 mesi fa su tio
Noi per loro siamo solo un numero chiudere tutto facevate prima
Terone 9 mesi fa su tio
Garazie al nostro stato siete veramente bravi non sapete prendere una decisione
Meck1970 9 mesi fa su tio
se ci sono posti letto, è giusto tenere aperto sempre mantenendo le regole.
ArAcNo_J 9 mesi fa su tio
Pagliacciata
TOP NEWS Svizzera
FOTO
VAUD
44 min
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
1 ora
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
1 ora
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA
3 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
3 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
4 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
7 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
7 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
8 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
BERNA
8 ore
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile