Archivio Keystone (immagine illustrativa)
SVIZZERA
16.12.20 - 17:470
Aggiornamento : 18:11

Zurigo chiede la chiusura delle piste da sci in tutta la Svizzera

La situazione è critica e gli ospedali non hanno la possibilità di prendere a carico pazienti dalle aree sciistiche

Il Governo cantonale suggerisce inoltre d'introdurre un divieto nazionale della prostituzione

ZURIGO - Un inasprimento delle misure contro la diffusione del coronavirus è scattato lo scorso weekend. Ma se la situazione non migliorerà, il Consiglio federale è pronto ad adottare ulteriori provvedimenti.

Il Governo cantonale zurighese si aspetta che nuove misure nazionali vengano annunciate già il prossimo venerdì 18 dicembre. In quanto la popolazione - come si legge in un comunicato - ha bisogno «di indicazioni uniforme e chiare».

E si parla anche di stazioni sciistiche: al momento le piste possono restare aperte, mentre per le vacanze di Natale sarà necessaria un'autorizzazione cantonale che sarà rilasciata a seconda della situazione epidemiologica locale. Non ci sta il Governo zurighese che chiede la chiusura di tutti gli impianti di risalita. «Non è comprensibile che gli impianti sportivi debbano chiudere, mentre in montagna si continua a sciare nonostante il rischio di contagio e di restare vittima di un incidente». Gli ospedali zurighesi, si legge ancora nella nota, non sono infatti in grado di prendere a carico persone infortunate provenienti dalle zone sciistiche.

Le autorità zurighesi suggeriscono inoltre l'introduzione di un divieto di prostituzione valido in tutta la Svizzera, così come avviene già nel Canton Zurigo e in altre regioni elvetiche.

In ogni caso, se venerdì il Consiglio federale non annuncerà nuove restrizioni, il Governo zurighese ne adotterà a livello cantonale.

In Vallese rilasciate 48 autorizzazioni

Mentre prosegue il dibattito sull'apertura degli impianti di risalita durante le vacanze di Natale, in Vallese sono state rilasciate 48 autorizzazioni. Lo fanno sapere le autorità cantonali. Sono 51 i gestori di impianti che hanno presentato i piani di protezione per ottenere il permesso. In tre casi le autorità hanno richiesto informazioni aggiuntive.

Per le 48 autorizzazioni rilasciate, si tratta per ora di un preavviso positivo. Ma il rilascio definitivo dipenderà dalla situazione epidemiologica. Al superamento di 260 nuove infezioni giornaliere su sette giorni o se i posti disponibili negli ospedali arrivano al limite, le autorità revocheranno i permessi.

Il Cantone fa inoltre sapere che quattro gestori non hanno presentato alcun piano di protezione, in quanto non intendono aprire durante le festività.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
18 min
Esteso a 24 mesi il diritto al lavoro ridotto
L'estensione è ammessa qualora il perdurare della pandemia e le limitazioni economiche lo giustifichino.
SVIZZERA
28 min
Ristoranti: Berna dà l'ok a pranzi e cene anche all'interno
In vista del 31 maggio e grazie alla buona situazione epidemiologica, il Governo pone in consultazione diverse proposte.
BERNA
2 ore
Covid, altri 1539 positivi e 4 decessi
Sono 50 le persone finite in ospedale nelle ultime 24 ore a causa del virus.
VAUD
2 ore
Tallona a 100 km/h un veicolo e telefona: «Infrazione grave»
Respinto il ricorso di un uomo a cui è stata ritirata la patente per tre mesi.
VALLESE
3 ore
Spunta la pubblicità sulle tombe nel cimitero
Le famiglie dei defunti sepolti a Collombey sono scioccate.
SVIZZERA
3 ore
Figli con gravi problemi di salute, 14 settimane di congedo ai genitori
Sarà suddivisibile tra i due genitori e dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni.
BERNA 
5 ore
Giornata dell'infermiere: «Gli applausi non bastano»
Azioni in undici città contro l'esodo.
SVIZZERA
5 ore
«È giunto il momento per altre aperture»
Vista la situazione epidemiologica, per Lukas Engelberger ulteriori allentamenti sono possibili.
GRIGIONI
6 ore
Si accampano davanti al KFC per mangiare gratis per un anno
Questa mattina a Coira ha aperto una filiale del noto fast food Kentucky Fried Chicken.
SVIZZERA
7 ore
Personale di cura: parole al miele da Berset
Il consigliere federale ha pubblicato un pensiero in occasione dell'odierna Giornata internazionale dell'infermiere
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile