Archivio Keystone (immagine illustrativa)
SVIZZERA
16.12.20 - 17:470
Aggiornamento : 18:11

Zurigo chiede la chiusura delle piste da sci in tutta la Svizzera

La situazione è critica e gli ospedali non hanno la possibilità di prendere a carico pazienti dalle aree sciistiche

Il Governo cantonale suggerisce inoltre d'introdurre un divieto nazionale della prostituzione

ZURIGO - Un inasprimento delle misure contro la diffusione del coronavirus è scattato lo scorso weekend. Ma se la situazione non migliorerà, il Consiglio federale è pronto ad adottare ulteriori provvedimenti.

Il Governo cantonale zurighese si aspetta che nuove misure nazionali vengano annunciate già il prossimo venerdì 18 dicembre. In quanto la popolazione - come si legge in un comunicato - ha bisogno «di indicazioni uniforme e chiare».

E si parla anche di stazioni sciistiche: al momento le piste possono restare aperte, mentre per le vacanze di Natale sarà necessaria un'autorizzazione cantonale che sarà rilasciata a seconda della situazione epidemiologica locale. Non ci sta il Governo zurighese che chiede la chiusura di tutti gli impianti di risalita. «Non è comprensibile che gli impianti sportivi debbano chiudere, mentre in montagna si continua a sciare nonostante il rischio di contagio e di restare vittima di un incidente». Gli ospedali zurighesi, si legge ancora nella nota, non sono infatti in grado di prendere a carico persone infortunate provenienti dalle zone sciistiche.

Le autorità zurighesi suggeriscono inoltre l'introduzione di un divieto di prostituzione valido in tutta la Svizzera, così come avviene già nel Canton Zurigo e in altre regioni elvetiche.

In ogni caso, se venerdì il Consiglio federale non annuncerà nuove restrizioni, il Governo zurighese ne adotterà a livello cantonale.

In Vallese rilasciate 48 autorizzazioni

Mentre prosegue il dibattito sull'apertura degli impianti di risalita durante le vacanze di Natale, in Vallese sono state rilasciate 48 autorizzazioni. Lo fanno sapere le autorità cantonali. Sono 51 i gestori di impianti che hanno presentato i piani di protezione per ottenere il permesso. In tre casi le autorità hanno richiesto informazioni aggiuntive.

Per le 48 autorizzazioni rilasciate, si tratta per ora di un preavviso positivo. Ma il rilascio definitivo dipenderà dalla situazione epidemiologica. Al superamento di 260 nuove infezioni giornaliere su sette giorni o se i posti disponibili negli ospedali arrivano al limite, le autorità revocheranno i permessi.

Il Cantone fa inoltre sapere che quattro gestori non hanno presentato alcun piano di protezione, in quanto non intendono aprire durante le festività.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
54 min
Ad aprile Swiss cancella 9'200 voli
Sono oltre 43'000 i passeggeri interessati dalla misura dovuta alla pandemia
Attualità
1 ora
«La Svizzera ha perso molto prestigio internazionale»
Lo dice l'ex presidente BNS Philipp Hildebrand, che invita la Confederazione a elaborare un piano d'azione
SVIZZERA
1 ora
Sarà un'estate di grandi eventi?
Il ministro della sanità Alain Berset intende autorizzarne lo svolgimento
SVIZZERA
1 ora
La Posta A continuerà a esistere
Il CEO della Posta: «Perché dovremmo tagliare un servizio apprezzato?»
SVIZZERA
2 ore
Per gli alberghi una stagione invernale da dimenticare
Il settore fa i conti con perdite milionarie. E al momento le prenotazioni per l'estate sono inferiori al 2019
FOTO
SAN GALLO
11 ore
«Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Ehi, la tua Ferrari sta bruciando”»
160mila franchi in fumo oggi sulla A13, il racconto del proprietario che... non era il conducente
ARGOVIA
14 ore
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
15 ore
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
16 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
18 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile