Keystone
BERNA
15.12.20 - 10:200

Dal 1° gennaio verrai rimborsato se il treno farà ritardo. Ma solo se supera un’ora

Il rimborso è del 25% del valore del biglietto. Del 50% se il ritardo supera le due ore

BERNA - Potrebbe essere una piacevole notizia per i viaggiatori. Ma in fondo non lo è. A partire dal primo gennaio se prendi un treno, o qualsiasi mezzo pubblico, e arrivi in ritardo verrai rimborsato. Fin qui la bella notizia. In realtà il ritardo che il mezzo pubblico deve accumulare per poter avviare un rimborso deve superare un’ora.

A partire da un'ora di ritardo, calcolata sull'intero percorso, si ha diritto al rimborso del 25% del prezzo del biglietto, se si superano le due ore al 50%.

In realtà i treni che superano un’ora di ritardo, o addirittura due ore, sono rarissimi in Svizzera. Sono invece molto frequenti i ritardi che oscillano tra i 5 minuti e i 30 minuti. E per questi ritardi non ci saranno rimborsi. Così ha deciso Alliance SwissPass, l’organizzazione di settore dei trasporti pubblici che riunisce 250 imprese di trasporto e 17 comunità.

Come faranno ad essere rimborsati coloro che viaggiano con un abbonamento, e quindi non comprano il biglietto su cui poi rivendicare eventualmente il rimborso per il ritardo accumulato? Alliance SwissPass ha deciso che, in caso di ritardo a partire da un'ora, agli abbonati sarà rimborsato il valore giornaliero dell'abbonamento. L'organizzazione concederà indennità anche per eventuali ritardi dei trasporti via funivia e battello, che erano invece state escluse dall'ordinanza.

Le richieste di rimborso per tutto il settore dei trasporti pubblici potranno essere presentate ai punti vendita o online all'indirizzo www.swisspass.ch/diritti-dei-viaggiatori. Le domande saranno esaminate dalle FFS. Alliance SwissPass precisa che le modalità sono state testate con successo in autunno per quattro settimane nell'ambito di un progetto pilota.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marta 10 mesi fa su tio
che miseria!
Tato50 10 mesi fa su tio
A sud di Chiasso, diventi milionario ;-))
LucaAstro 10 mesi fa su tio
Che ipocriti!!!! 59 minuti la prendi in quel posto...
ctu67 10 mesi fa su tio
ahahaha...un'ora di ritardo tra lugano e bellinzona...a spinta facciamo prima !!!!!
caLypso 10 mesi fa su tio
ma se pago il biglietto/abbonamento del treno ma l'80% del tempo devo stare in piedi perchè è sempre pieno ho diritto ad un rimborso? 😂 anzi, una volta che sono andato in prima classe in piedi perchè era tutto pieno ho pure preso 75fr di multa. ridicolo
tkch 10 mesi fa su tio
@caLypso No, si é spostato da A a B quindi il servizio l'ha ricevuto. Che treno usare l'ha scelto lei (magari il treno prima o dopo erano vuoti), e quindi lo stare in piedi non é materia di rimborso. Dovremmo considerare che: la linea non ammetteva treni bipiano (tra Giubiasco e Cadempino, Airolo - Biasca e Cadenazzo-locarno ancora oggi) a causa della catenaria e dei tunnel, le stazioni avevano marciapiedi corti e, per velocizzare e facilitare le operazioni 'dietro le quinte' si usano sempre piú spesso treni a composizione (e lunghezza) fissa, magari agganciandone due o tre assieme. Ma se un marciapiede é lungo 200m non si possono agganciare 3 treni da 75m assieme. Sono limitazioni tecniche, cosí come il numero di treni in determinate fasce orarie.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
4 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
8 ore
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
12 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
13 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
14 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
18 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
18 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
21 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
1 gior
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile