tipress
ZURIGO 
15.12.20 - 09:550

Bonus: molti dovranno rinunciarvi

Le categorie più colpite? Donne e redditi medi.

La crisi economica legata al coronavirus, quest'anno, ha mandato all'aria molti piani.

ZURIGO  - Non pochi lavoratori abituati a un bonus di fine anno rimarranno a mani vuote nel 2020: è quanto emerge da un sondaggio condotto per conto del servizio di confronti internet Comparis, che mette in luce come a dover rinunciare alle gratifiche - sulla scia del Covid - saranno in particolare le donne e chi ha un reddito medio.

La crisi economica - Poco più di un terzo di tutti i lavoratori dipendenti riceve di solito, oltre allo stipendio, una gratifica dal datore di lavoro sotto forma di 14esima mensilità o di bonus, ricorda Comparis in un comunicato odierno. Quest'anno però la crisi economica legata al coronavirus ha mandato all'aria molti piani.

Incertezza - A fine novembre solo il 24% dei lavoratori dipendenti dichiarava di aver già ricevuto o di dover comunque ricevere un bonus per il 2020. Già a quella data il 63% sapeva con certezza che sarebbe rimasto a bocca asciutta: quasi esattamente la stessa percentuale di quelli che nel 2019 non avevano ricevuto alcuna gratifica (64%). Il mese scorso il 12% degli interpellati si trovava ancora nell'incertezza. «Se a un lavoratore non è ancora stato annunciato alcun bonus, c'è da aspettarsi che non lo riceverà quest'anno», afferma l'esperto di Comapris Michael Kuhn, citato nella nota.

Redditi alti più "fortunati" - Tra i lavoratori dipendenti con un reddito superiore a 8000 franchi al mese la percentuale di chi riceverà un bonus è la più alta, pari al 29% (l'anno scorso: 38%). La quota scende al 23% nella fascia 4000-8000 franchi (36% nel 2019) e al 19% per i dipendenti remunerati fino a 4000 franchi (26%). Per il confronto fra le due annate va menzionato anche chi non sa ancora se riceverà il bonus, con quote nelle tre fasce - pari rispettivamente al 10%, 9% e 20%. «Tra i redditi alti, il bonus è spesso parte integrante del salario», spiega Kuhn «Per quelli medio-bassi, invece, la situazione è un po' diversa: si taglia più facilmente in tempi di crisi».

Donne più svantaggiate - Il divario fra uomini e donne rimane notevole: i primi sono certi al 33% di ricevere la gratifica (e il 10% non lo sa), mentre fra le seconde il contributo di fine anno arriverà solo per il 16% delle interrogate (il 15% non lo sa).

I dati si basano su un'indagine demoscopica realizzata a fine novembre dall'istituto di ricerche di mercato zurighese Innofact su un campione di 1044 persone, di cui 651 lavoratori dipendenti, in tutte le regioni della Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 4 mesi fa su tio
L'importante che lo diano a chi guadagna 10 milioni l'anno ;-(( Gli altri magari un buono per il Tavolino Magico non lo si potrebbe donare ? ;-((
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Riaprono le terrazze, ma non solo
Da lunedì saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico.
URI
2 ore
Inversione di marcia sull'A2 per entrare nel tunnel del San Gottardo (che però era chiuso)
Il conducente protagonista della manovra è stato fermato poche centinaia di metri dopo che era entrato dal portale nord
SVIZZERA
3 ore
Volare Swiss col Travel Pass per il test Covid
La compagnia introduce l'app sperimentale sul collegamento Zurigo-Heathrow
Attualità
4 ore
La campagna vaccinale vodese cambia marcia
Nel cantone romando ora anche i 50enne potranno annunciarsi per un appuntamento.
SVIZZERA
5 ore
In Svizzera 2'601 nuovi casi e 14 decessi
In discesa il tasso di positività, oggi al 7%. Si registrano inoltre altre 89 ospitalizzazioni.
ZUGO
6 ore
Fuori strada sulla A4, è grave
La donna alla guida, stando all'alcol test, era ubriaca
BERNA
6 ore
I politici spingono per gli allentamenti e il CoronaPass
I leader di partito chiedono di guardare al modello danese e creare rapidamente il passaporto vaccinale.
SAN GALLO
7 ore
Ferma l'auto per un controllo, doganiere trascinato per diversi metri
Il 57enne impiegato dell'AFD ha subito gravi ferite alla testa
SVIZZERA
10 ore
Berna riaprirà le terrazze?
L'UFSP ha detto che 4 criteri su 5 non sono ossequiati. Ma è una decisione «anche politica». Conferenza stampa alle 16.30
SVIZZERA
11 ore
«I bilaterali sono ancora attuali e hanno un futuro»
Il presidente dell'Unione sindacale svizzera dubita che l'Ue voglia innescare un'escalation in merito all'accordo quadro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile