Sezione della Circolazione di San Gallo
SAN GALLO
15.12.20 - 08:110
Aggiornamento : 09:10

Siamo già a quota 22'000 franchi per la famigerata SG 118

L'ultima volta che la targa era andata all'asta chi se l'era aggiudicata non aveva pagato: «Gente così, noi la banniamo»

Fonte 20 Minuten/Leo Butie
elaborata da Filippo Zanoli
Giornalista

SAN GALLO - È tornata all'asta (digitale) sul sito della Sezione della Circolazione di San Gallo la famigerata - o anche solo mitica - targa SG 118. A partire dalla mattina del 9 dicembre a oggi, la piastra numerata ha già superato la soglia dei 22'000 franchi. Il prezzo di partenza era di 2'000 franchi e il rilancio si fa di 100 in 100.

Un exploit non così incredibile, considerando quanto possono arrivare a valere le targhe con numeri bassi o particolari. Se la targa SG 1 era stata battuta per 135'000 franchi (uno dei più alti in Svizzera, ma non il più alto) anche la suddetta SG 118 aveva già raggiunto quota 16'500 nel 2016. Peccato che chi se l'era aggiudicata non aveva mai pagato, e per tornare in vendita ci è voluto un bel po'.

Quando succedono cose come queste, per la Sezione diventa tutto molto complicato. Da qui la scelta di correre ai ripari: «Gente così, che fa offerte fittizie, rovina le aste», conferma a 20 Minuten il responsabile Hanspeter Sigg. Chi punterà e poi non pagherà sarà costretto a una penale di 300 franchi, e verrà bannato a vita: «Conosciamo nomi e cognomi di chi partecipa».

Verranno tollerati, però, gli errori durante l'inserimento dell'importo. A settembre, un grigionese aveva finito per offrire 60'000 franchi per una targa, schiacciando uno "0" di troppo sulla tastiera. In quel caso la Sezione si era mostrata comprensiva, annullando il tutto senza ripercussioni. 

Era successo qualcosa di simile anche a un ticinese, che però aveva finito per offrire ben 350'000 franchi per la TI 7851.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA/AUSTRIA
7 ore
La Lamborghini finisce nel lago (e la polizia ride)
Un automobilista elvetico protagonista di una manovra rocambolesca in Austria.
FOTO
ZURIGO
11 ore
Berset contestato fuori dall'Uni
Questa sera a Zurigo diverse persone hanno manifestato contro l'obbligo di certificato per accedere alle lezioni.
VALLESE
12 ore
Due morti sul Cervino
Le vittime sono un 24enne e un 25enne, che ieri sono precipitati mentre scalavano la parete nord
SVIZZERA
13 ore
I partiti plaudono e criticano
I liberali soddisfatti a metà delle decisioni del governo: «Manca una strategia».
SVIZZERA
14 ore
Che salasso andare al museo
In certi casi per un'escursione familiare bisogna spendere anche 92 franchi
SVIZZERA
14 ore
Per i guariti certificato Covid esteso a un anno
La Confederazione vuole così introdurre una nuova versione del Covid-pass: il «certificato Covid svizzero».
ZURIGO
15 ore
Investito da un tram, morto un pedone
L'incidente si è verificato nel primo pomeriggio di oggi a Zurigo, nelle vicinanze della fermata Bad Allenmoos
FRIBURGO
15 ore
Bimbo di 8 anni investito da un mezzo agricolo
È successo ieri a La Roche. Coinvolto nell'incidente anche il padre del bambino
SVIZZERA
16 ore
Giovani con il coltello in tasca: «Si sentono potenti e virili»
Si verificano con sempre più frequenza fatti di sangue in cui i giovani brandiscono un coltello.
SVIZZERA
17 ore
Aumentano ancora le infezioni, oggi sono 1'442
Le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore a causa del coronavirus sono 34. Cinque i decessi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile