Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
13.12.20 - 19:030

L'appello della sanità: «Servono ulteriori misure»

Domani i direttori cantonali della sanità si riuniranno con il consigliere federale Alain Berset

Lukas Engelberger: «Prima o poi la discrepanza tra le misure e i contagi e quella con le misure adottate nei paesi vicini diventerà semplicemente troppo grande».

BERNA - Il presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS) Lukas Engelberger esige misure ancor più severe nella lotta all'epidemia di Covid-19. A suo avviso prolungare ancora considerevolmente la situazione attuale è irresponsabile.

«Dovremo parlare di ulteriori misure per ridurre i contagi», ha dichiarato il basilese in un'intervista pubblica online oggi dai giornali Tamedia. Domani i direttori cantonali della sanità si riuniranno con il consigliere federale Alain Berset.

«La situazione è molto difficile», ha affermato il democristiano 45enne. Attualmente negli ospedali sono disponibili capacità solo perché le strutture sono state rafforzate e si rinuncia a molti interventi.

Engelberger si è mostrato critico anche nei confronti del sistema federale: «È irresponsabile se i governi cantonali argomentano troppo con il regime introdotto nei cantoni vicini. È irresponsabile se di conseguenza le persone aggirano le misure con una gita in un altro cantone». Ciò porta tutti ai limiti dell'autoresponsabilità. «Nel dialogo federalistico la settimana scorsa non abbiamo fatto ciò che avremmo dovuto», ha aggiunto il presidente della CDS. Prima o poi la discrepanza tra le misure e i contagi e quella con le misure adottate nei paesi vicini diventerà «semplicemente troppo grande».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
17 min
Il trasporto pubblico non aumenta i prezzi
L'obiettivo: riconquistare gli utenti persi durante i mesi della pandemia
SVIZZERA
29 min
Carlos legato al letto, tre psichiatri alla sbarra
Il detenuto ha portato davanti al giudice i medici per un trattamento subito quando aveva 15 anni
SVIZZERA
2 ore
«I vaccinati rompano il silenzio»
Più voci ritengono che la minoranza non possa più dettare il ritmo della crisi sanitaria
BERNA 
2 ore
Più caro, ma ci dura oltre 4 anni
Stiamo parlando dello smartphone. L'iPhone rimane l'apparecchio più impiegato, davanti a quelli di Samsung.
SVIZZERA
4 ore
Obbligo di Certificato Covid al lavoro? Per ora in Svizzera è un unanime «anche no»
Datori, dipendenti, politica ed esperti elvetici non entusiasti per una misura che in Europa inizia a far parlare
ZURIGO
4 ore
Non sei vaccinato? Il tuo bonus sarà più basso
Una società di sicurezza ha deciso di concedere premi maggiori a chi si è immunizzato.
SONDAGGIO TAMEDIA
6 ore
Dalla pandemia alla giustizia: come voterai il prossimo 28 novembre?
Mancano poche settimane alle votazioni federali. Partecipa al sondaggio di 20 minuti e Tamedia
ZURIGO
16 ore
«Non siamo degli “sboroni dell'auto” senza rispetto»
Nel weekend la polizia zurighese aveva interrotto un raduno di bolidi. Ora prende la parola una co-organizzatrice
FOTO
SVIZZERA / GERMANIA
21 ore
Auto strapiena di marijuana
I doganieri tedeschi hanno intercettato una vettura elvetica su cui erano presenti 53 chili di sostanza stupefacente
SVIZZERA / BRASILE
21 ore
Svizzero rapito e ucciso in Brasile
L'omicidio, avvenuto a Goianésia, sarebbe legato a un debito di circa 2'000 franchi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile