Immobili
Veicoli
Keystone
Uno degli obiettivi: estendere l'offerta di treni notturni
BERNA
08.12.20 - 13:510

Con l'Italia si chiude, con Germania, Austria e Francia si rafforzano i collegamenti

La Svizzera ha concluso una dichiarazione d'intenti con i Paesi vicini per incoraggiare il traffico ferroviario.

La firma arriva proprio mentre le FFS annunciano la soppressione temporanea dei treni con l'Italia.

BERNA - La tempistica della notizia può far sorridere, arrivando proprio nel giorno in cui le FFS si sono trovate costrette ad annunciare la sospensione dei collegamenti ferroviari tra Svizzera e Italia a causa delle disposizioni anti Covid della vicina penisola. Berna, la Germania, l'Austria e la Francia, però, hanno siglato una dichiarazione d'intenti che vuole incoraggiare il traffico ferroviario transfrontaliero rafforzando i treni notturni e i le grandi linee. Si basa sul progetto Trans-Europ-Express (TEE) elaborato dalla Germania e presentato lo scorso settembre dal ministro dei trasporti tedesco, Andreas Scheuer.

L'obiettivo è acquistare materiale rotabile di qualità, ottimizzare gli orari e sviluppare piattaforme di prenotazione attrattive, precisa l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) in una nota. Lo scorso settembre le FFS e le Ferrovie austriache (ÖBB), hanno deciso, in una dichiarazione d'intenti, di estendere l'offerta di treni notturni che partono dalla Svizzera a 10 linee e 25 destinazioni, fra le quali Amsterdam, Roma e Barcellona, ricorda la nota.

Grazie all'intesa sottoscritta oggi fra le compagnie ferroviarie nazionali dei quattro Paesi (DB, ÖBB, SNCF e FFS), la promozione dei treni notturni sarà accelerata, sostiene l'UFT. Secondo l'amministratore delegato delle FFS, Vincent Ducrot, citato nella nota, la domanda di collegamenti notturni e ad alta velocità continuerà a crescere fortemente dopo la fine della crisi del Covid.

La richiesta di mobilità rispettosa del clima e parsimoniosa in risorse aumenterà ancora, afferma Ducrot, dicendosi felice di poter finalmente contare sul sostegno necessario della DB e della SNCF per poter sviluppare questa offerta.

«Accolgo con favore questa decisione di principio coordinata a livello internazionale», ha da parte sua affermato il direttore dell'UFT Peter Füglistaler in occasione della videoconferenza durante la quale ha rappresentato la Svizzera a nome della presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga.

«Le ferrovie hanno ora il necessario sostegno politico per convincere i clienti con offerte interessanti. Aumentando il numero di treni notturni e a lunga percorrenza, stiamo anche rafforzando la protezione del clima», ha aggiunto, citato nel comunicato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ugo202230 1 anno fa su tio
Basta farsi prendere per il naso. A proposito, a quando la firma degli accordi sui frontalieri. Governo Italiano, la fine dell’anno è vicina.
roma 1 anno fa su tio
...meglio così.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
53 min
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
3 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
5 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
6 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
9 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
23 ore
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
BERNA/LUCERNA/SAN GALLO
1 gior
Stazioni sciistiche prese d'assalto
Il sabato soleggiato ha portato numerosissimi appassionati sulle piste, provocando lunghe code.
SVIZZERA
1 gior
Il Consiglio federale? «Indecisi e assetati di potere, non osano»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, ha criticato l'inazione del Consiglio federale
SAN GALLO
1 gior
Frena bruscamente, causa un incidente e poi scappa
Il conducente di una Golf ha costretto le auto dietro di lui a frenare, provocando un incidente
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile