Keystone
Uno degli obiettivi: estendere l'offerta di treni notturni
BERNA
08.12.20 - 13:510

Con l'Italia si chiude, con Germania, Austria e Francia si rafforzano i collegamenti

La Svizzera ha concluso una dichiarazione d'intenti con i Paesi vicini per incoraggiare il traffico ferroviario.

La firma arriva proprio mentre le FFS annunciano la soppressione temporanea dei treni con l'Italia.

BERNA - La tempistica della notizia può far sorridere, arrivando proprio nel giorno in cui le FFS si sono trovate costrette ad annunciare la sospensione dei collegamenti ferroviari tra Svizzera e Italia a causa delle disposizioni anti Covid della vicina penisola. Berna, la Germania, l'Austria e la Francia, però, hanno siglato una dichiarazione d'intenti che vuole incoraggiare il traffico ferroviario transfrontaliero rafforzando i treni notturni e i le grandi linee. Si basa sul progetto Trans-Europ-Express (TEE) elaborato dalla Germania e presentato lo scorso settembre dal ministro dei trasporti tedesco, Andreas Scheuer.

L'obiettivo è acquistare materiale rotabile di qualità, ottimizzare gli orari e sviluppare piattaforme di prenotazione attrattive, precisa l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) in una nota. Lo scorso settembre le FFS e le Ferrovie austriache (ÖBB), hanno deciso, in una dichiarazione d'intenti, di estendere l'offerta di treni notturni che partono dalla Svizzera a 10 linee e 25 destinazioni, fra le quali Amsterdam, Roma e Barcellona, ricorda la nota.

Grazie all'intesa sottoscritta oggi fra le compagnie ferroviarie nazionali dei quattro Paesi (DB, ÖBB, SNCF e FFS), la promozione dei treni notturni sarà accelerata, sostiene l'UFT. Secondo l'amministratore delegato delle FFS, Vincent Ducrot, citato nella nota, la domanda di collegamenti notturni e ad alta velocità continuerà a crescere fortemente dopo la fine della crisi del Covid.

La richiesta di mobilità rispettosa del clima e parsimoniosa in risorse aumenterà ancora, afferma Ducrot, dicendosi felice di poter finalmente contare sul sostegno necessario della DB e della SNCF per poter sviluppare questa offerta.

«Accolgo con favore questa decisione di principio coordinata a livello internazionale», ha da parte sua affermato il direttore dell'UFT Peter Füglistaler in occasione della videoconferenza durante la quale ha rappresentato la Svizzera a nome della presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga.

«Le ferrovie hanno ora il necessario sostegno politico per convincere i clienti con offerte interessanti. Aumentando il numero di treni notturni e a lunga percorrenza, stiamo anche rafforzando la protezione del clima», ha aggiunto, citato nel comunicato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ugo202230 3 mesi fa su tio
Basta farsi prendere per il naso. A proposito, a quando la firma degli accordi sui frontalieri. Governo Italiano, la fine dell’anno è vicina.
roma 3 mesi fa su tio
...meglio così.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
14 min
Il sale, ultimamente, resta in Svizzera
In un decennio, il calo delle esportazioni è stato del 91%
SVIZZERA
1 ora
Solo l'1% delle aziende vuole imporre la vaccinazione
Il dato emerge da un sondaggio di Manpower: «Le ditte elvetiche puntano sulla responsabilità individuale».
SVIZZERA
3 ore
Riaperture: il Consiglio nazionale si chiama fuori
Respinta la richiesta di fissare un termine ultimo al 22 marzo. Approvati maggiori aiuti economici
FOTO
GRIGIONI
5 ore
Dalla pandemia è nata una piramide di carta igienica
Durante la scorsa primavera il suo valore è stato stravolto. Ecco l'opera del grigionese Marc B. Bundi
SVIZZERA
11 ore
Dopo il burqa, il velo nelle scuole?
Gli oppositori alla dissimulazione del volto ora si concentrano sull'ambito formativo. Ma c'è chi è contrario
SVIZZERA
16 ore
«Tutte le aziende in crisi vanno aiutate, anche quelle nuove»
Il Consiglio Nazionale vuole togliere il limite temporale del primo ottobre per la richiesta dei casi di rigore.
SAN GALLO
18 ore
Tragedia sfiorata a un passaggio a livello
A Staad un bambino di tre anni ha attraversato le rotaie proprio mentre transitava un treno.
SVIZZERA
18 ore
Blocher: «Non sottomettiamoci ai diktat del Governo»
Il plenum dovrà decidere se iscrivere nella legge la data del 22 marzo per riaprire ristoranti e altre attività.
SVIZZERA
19 ore
I “milionari della mascherina” sostituiscono quelle non usate gratis
La Farmacia dell'esercito aveva acquistato il materiale dalla Emix Trading AG, ma l'aveva poi ritirato precauzionalmente
SVIZZERA
20 ore
Gli svizzeri sono d'accordo con le misure anti-coronavirus
È quanto emerge da un sondaggio. Oltre la metà degli intervistati si dice soddisfatta delle disposizioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile