9'809 contagi e 327 ricoveri nel weekend
keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
SVIZZERA
07.12.20 - 11:580
Aggiornamento : 14.12.20 - 13:17

9'809 contagi e 327 ricoveri nel weekend

In Svizzera sono stati effettuati 60'058 tamponi, il 16.3% ha dato esito positivo.

Nelle ultime 72 ore altre 176 persone hanno perso la vita a causa del Covid-19. Il totale da inizio pandemia ha ormai superato i 5'000 decessi.

BERNA - 9'809 nuovi casi di coronavirus in Svizzera. Il dato diffuso questa mattina dall'Ufficio federale della sanità pubblica si riferisce alle ultime 72 ore. Di media, sono 3'269 i nuovi casi giornalieri del fine settimana. I test effettuati (PCR e antigenici) sono stati 60'058: il 16.3% è risultato positivo. Gli ospedali svizzeri, da venerdì mattina, hanno accolto altri 327 pazienti affetti da Covid-19 (109 di media al giorno). Mentre, purtroppo, si registrano anche 176 decessi (59 in media).

116 contagi in Ticino - In Ticino, nelle ultime 24 ore, 116 persone sono risultate positive al virus, per un totale di 17'374 dall'inizio della pandemia. Si deplorano anche nove decessi supplementari, il che porta il totale delle vittime a 598. Negli ultimi 14 giorni il nostro cantone è quello che presenta l'incidenza più alta di tutta la Svizzera, ovvero 866,31 casi ogni centomila abitanti (vedi cartina).


Ufsp
Il Ticino è di nuovo (triste) capolista per quanto riguarda l'incidenza della malattia.

Più di 50'000 casi in due settimane - Osservando i dati delle ultime due settimane i contagi sono stati 51'482 (media 3'677 al giorno), le ospedalizzazioni 1'684 (120 ogni 24 ore) e i decessi 1'024 (71 al giorno). La curva dei contagi settimanali (vedi grafico) si sta appiattendo anche se, per ora, non si nota alcun segnale di una discesa marcata.


Tio.ch / 20 minuti

Anche giovanissimi in ospedale - La maggior parte dei ricoveri nell'arco temporale tra il 23 novembre e il 6 dicembre concerne persone sopra gli 80 anni (527). Ma non sono solo gli anziani a finire in ospedale. Dal grafico riportato dall'Ufsp risultano anche una novantina di ospedalizzati nella fascia d'età che va dai 40 ai 49 anni e una quarantina in quella tra i 30 e i 39. La statistica mostra che anche per alcuni giovanissimi si è reso necessario un ricovero ospedaliero: quattro tra i 10 e i 19 anni e quindici tra gli 0 e i 9.


Ufsp

Calo dell'età media dei ricoverati - Rispetto alla prima ondata l'età media delle persone ricoverate è calata: tra marzo e maggio era infatti di 69 anni, contro i 63 anni in questa seconda ondata. Tra marzo e ottobre, la durata media del ricovero è stata di nove giorni, precisa l'Ufsp nel suo bollettino. Il soggiorno più breve è stato di un giorno e il più lungo di 181 giorni. In terapia intensiva, la durata media del ricovero è salita a 12 giorni. In base alle statistiche il 79% dei pazienti ricoverati aveva una o più malattie preesistenti: nello specifico pressione alta, diabete, malattie cardiovascolari, respiratorie o renali croniche.

I dati da inizio crisi - Dall'inizio dell'epidemia ad aver contratto il virus sono 354'306 persone. I ricoveri sono stati 14'368 e i decessi 5'024. I test svolti per rilevare il SARS-CoV-2 sono 2'896'303. L'incidenza della malattia in Svizzera ha raggiunto i 4'098 casi ogni 100'000 abitanti.

Isolamento e quarantene - Le persone in isolamento sono 29'172: altre 28'848 entrate in contatto con loro sono in quarantena, una situazione nel quale si trovano anche 185 cittadini elvetici rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio.

Tio.ch / 20 minuti
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 9 mesi fa su tio
I posti letto covid vanno riempiti a prescindere dalla reale necessità
egi47 9 mesi fa su tio
Dimezzare i contagi é facilissimo, chiudere luoghi di divertimento: ristoranti, bar, eventi sportivi (dilettanti), palestre etc. . Lasciare aperto solo attività indispensabili. Il problema é risolto in 3 settimane.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SCIAFFUSA
27 min
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
1 ora
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
1 ora
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
3 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
3 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
3 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
4 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
20 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
21 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
22 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile