Archivio Keystone
SVIZZERA
05.12.20 - 11:050
Aggiornamento : 06.12.20 - 10:50

Vaccinazioni: mai così tante dosi contro l'influenza

In Svizzera ne sono state ordinate 1,95 milioni, mentre lo scorso anno erano 1,18 milioni

Al momento nel nostro paese il virus dell'influenza non è ancora in circolazione

Influenza

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Quest'anno la Svizzera dispone di un numero record di dosi di vaccino contro l'influenza stagionale. Secondo l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), la domanda è nettamente superiore a quella degli anni precedenti.

Il virus dell'influenza non è attualmente in circolazione in Svizzera. Di solito appare a gennaio. Tuttavia, le persone che desiderano essere vaccinate devono farlo prima che inizi l'ondata di contagi.

Cifre esatte sulla domanda attuale in Svizzera non sono disponibili, riferisce l'UFSP all'agenzia Keystone-ATS. La Confederazione però ha notato una forte richiesta e ha quindi concordato con i produttori la fornitura di diverse centinaia di migliaia di dosi supplementari di vaccino. In totale ne sono state ordinate 1,95 milioni, contro 1,18 milioni lo scorso anno e 1,13 milioni nel 2018.

Possibili carenze locali, come in Ticino - Quest'anno le dosi saranno scaglionate e distribuite su un periodo di tempo più lungo. Potrebbero verificarsi temporaneamente carenze a livello locale a causa dell'elevata domanda in Svizzera e in tutta Europa, mette in guardia l'UFSP. Già prima della fine di ottobre, ad esempio, un primo lotto di dosi di vaccino in Ticino era stato esaurito.

L'UFSP indica inoltre che a livello internazionale sono stati osservati diversi casi simultanei d'influenza e Covid-19. Tuttavia, la loro frequenza non è ancora nota.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
30 min
Berna ne ha abbastanza dei No-Vax
La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.
SVIZZERA
1 ora
«No alle pellicce ottenute con la sofferenza degli animali»
Il Parlamento ha ricevuto una petizione che chiede di vietare l'importazione di prodotti ottenuti in modo crudele.
ZURIGO
1 ora
«Vittima di una violenza brutale»
La polizia zurighese fornisce nuovi informazioni sul delitto: «La persona fermata è un 20enne e ha confessato».
BERNA
2 ore
La curva dei contagi continua a calare
Nelle ultime 72 ore 102 perone hanno necessitato di un ricovero in ospedale.
FOTO
SVIZZERA
5 ore
Università al via, tra Covid Pass e polemiche
Alcune centinaia di studenti si sono riuniti davanti a diversi atenei per protestare contro l'uso del certificato.
CONFINE
7 ore
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
SVIZZERA
8 ore
«I vaccinati dovrebbero togliere la mascherina»
Secondo il primario Andreas Widmer ora c'è il rischio che gli ospedali si riempiano a causa dei malati di influenza.
SVIZZERA
8 ore
Un "Rendez-Vous" su Bundesplatz
Dal 16 ottobre al 20 novembre la facciata tornerà a illuminarsi per combattere il cambiamento climatico.
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
22 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile