tipress (archivio)
BERNA
04.12.20 - 11:060

La rete mobile deve funzionare anche in caso di blackout

A tal scopo sarà presentato un progetto al Governo entro la fine del 2021

Secondo le stime, i costi aggiuntivi sarebbero dell'ordine di 40 centesimi al mese per abbonamento.

BERNA - In caso di blackout, la rete mobile deve continuare a funzionare, in particolare per garantire l'accesso ai servizi di chiamata d'emergenza. A tale scopo, il Consiglio federale ha deciso oggi di modificare l'ordinanza sui servizi di telecomunicazione.

Il Dipartimento federale delle comunicazioni (DATEC) dovrà presentare un progetto al governo entro la fine del 2021 che contenga anche soluzioni a lungo termine.

Stando a un comunicato odierno, in un primo tempo l'esecutivo intende garantire l'accesso ai servizi di chiamata d'emergenza via rete mobile anche in caso di blackout. Secondo le stime, i costi aggiuntivi sarebbero dell'ordine di 40 centesimi al mese per abbonamento.

A più lungo termine, mira a mantenere la fornitura di servizi di radiocomunicazione mobile voce e dati su tutto il territorio nazionale anche durante le panne di elettricità.

La decisione odierna del Consiglio federale si basa sulle analisi del DATEC circa il "rafforzamento delle reti di radiocomunicazione mobile" mediante un'alimentazione elettrica d'emergenza, analisi che hanno visto anche coinvolti i Dipartimenti dell'economia e della difesa, nonché i fornitori di servizi di telecomunicazione.

Considerati diversi scenari, è stato stabilito che in caso di un'interruzione prolungata della corrente o problemi di approvvigionamento, il funzionamento delle reti mobili può essere garantito tramite misure che presentano un buon rapporto costi-benefici.

Mentre i costi annuali per gli investimenti, la manutenzione e l'esercizio durante la panne sono stimati tra i 40 e i 90 milioni di franchi all'anno, i benefici risultanti dal mantenimento dello stato operativo della radiocomunicazione mobile dovrebbero essere dell'ordine di diverse centinaia di milioni (fino a circa 500 milioni).

Secondo le stime, i costi aggiuntivi per garantire l'accesso ai servizi di chiamata d'emergenza via rete mobile anche in caso di blackout (prima fase) sarebbero dell'ordine di 40 centesimi al mese per abbonamento. Per sostenere gli sforzi intrapresi dalle reti di radiocomunicazione mobile occorrerà esaminare come sfruttare le sinergie con altre misure prese in materia di energia elettrica d'emergenza nel settore pubblico o privato.

Le reti mobili svolgono un ruolo chiave nel fornire al Paese servizi di telecomunicazione di importanza sistemica, si pensi alle chiamate di emergenza, Internet a banda larga o alla telefonia vocale. Gravi perturbazioni dei servizi di radiocomunicazione mobile, ad esempio in seguito a una prolungata interruzione di corrente, hanno un forte impatto sulla popolazione, sull'economia e sulle autorità.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
7 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
11 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
15 ore
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
17 ore
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
18 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
20 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
20 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
1 gior
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
1 gior
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile