keystone
Berset durante la visita odierna.
SVIZZERA
03.12.20 - 13:050
Aggiornamento : 17:32

«Non sta andando come sperato»

Il consigliere federale Alain Berset non è contento dei numeri dell'epidemia. La "via svizzera" è in crisi?

Contagi in crescita in alcuni cantoni. «Se va avanti così, non raggiungeremo l'obiettivo natalizio». L'appello ai Cantoni: non aspettare troppo, misure urgenti

BASILEA - La "via svizzera" contro il Covid vacilla. Almeno così sembra, a sentire Alain Berset. Il consigliere federale oggi durante una visita all'ospedale di Bruderholz (BL) ha tenuto una conferenza stampa, in cui ha condiviso i suoi dubbi sulla rotta seguita da Berna.

«Speravamo che le cose sarebbero andate diversamente, in questo momento siamo preoccupati» ha dichiarato il ministro degli Interni. La situazione in Svizzera non sarebbe paragonabile a quella degli altri paesi europei. «Abbiamo deliberatamente deciso di non chiudere tutto. Questo ha il suo prezzo: se le cose non si sviluppano come sperato, le decisioni devono essere prese rapidamente».

Il problema nella gestione dei contagi, ora, non riguarderebbe più tanto le attrezzature, ventilatori e mascherine. «Abbiamo provveduto durante la prima ondata. Oggi il problema è con il personale sanitario» ha spiegato Berset. «Cos'è un letto di terapia intensiva senza un medico? Il personale è attualmente sotto pressione, siamo al limite».

L'attuale curva pandemica è in frenata nella Svizzera occidentale, ma nella Svizzera tedesca i dati stanno tornando a salire. L'obiettivo - ha ricordato Berset - era di scendere sotto i 1000 positivi al giorno durante le Feste. «Se si continua così, non ce la faremo». L'appello del Consigliere federale ai cantoni quindi è di «non aspettare troppo tempo» e introdurre misure più severe. Ricordando che «l'inverno è la fase più difficile per il virus». Tutti vogliono festeggiare il Natale, fare shopping e sciare, ha concluso Berset. «Dobbiamo stare estremamente attenti».

 

TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
9 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
12 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
13 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
14 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
15 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
15 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
16 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
17 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
17 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile