Keystone
SVIZZERA
28.11.20 - 13:250
Aggiornamento : 15:36

«Impedire lo sci? Una frenesia dettata dall'estero»

Alcune stazioni in Svizzera sono aperte da due mesi e nessuna di esse è diventata un focolaio d'infezione

Gli ingorghi? «Niente di diverso da quanto già capita su tram e treni».

BERNA - Nella lotta alla pandemia la Confederazione deve rimanere fedele alla sua linea, continuando a permettere la pratica dello sci e respingendo le richieste - provenienti dall'estero - di uno stop: lo afferma il presidente di Funivie svizzere Hans Wicki, che auspica più tranquillità e serenità nell'affrontare il tema.

Non esiste un argomento ragionevole e condivisibile che imponga la chiusura di tutti i comprensori sciistici, afferma il rappresentante degli impianti di risalita e consigliere agli stati (PLR/NW) in un'intervista diffusa oggi dalla radio SRF. Alcune stazioni in Svizzera sono aperte da due mesi e nessuna di esse è diventata un focolaio d'infezione.

Secondo Wicki - che è anche presidente del consiglio di amministrazione degli impianti del Titlis - non ha nemmeno senso chiudere gli impianti per paura che gli ospiti si possano contagiare nel doposci. Esistono piani di protezione per il settore della ristorazione, fa notare il 56enne.

Per quanto riguarda gli impianti di risalita in senso stretto, le mascherine devono essere indossate nei locali chiusi e nelle zone in cui non è possibile mantenere la distanza minima. Wicki ha ammesso che potrebbero esserci ingorghi nelle stazioni ferroviarie e nella zona delle funivie, ma a suo avviso la situazione è paragonabile a quanto si assiste già normalmente sui tram e nei treni.

«La gente dovrebbe essere in grado di uscire al sole, di ricaricarsi, di avere emozioni e di rilassarsi», osserva il politico laureato in economia all'Università di Zurigo. «Il virus non si trasmette quando si scia nell'aria fresca in natura».

Secondo Wicki l'attuale discussione sulla chiusura delle stazioni è «una frenesia dettata dall'estero». Germania, Francia e Italia vogliono tenere chiusi i loro comprensori e la cancelliera tedesca Angela Merkel mira a estendere questo approccio a tutto il continente. Oltre alla Svizzera, anche l'Austria si difende su questo punto.

Wicki ricorda l'importanza economica del ramo: le società che gestiscono gli impianti di risalita realizzano gran parte del loro fatturato annuale durante le vacanze di Natale e Capodanno. E ricorda come in settembre sia stato introdotto un piano di protezione che è stato esaminato anche dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati fatti investimenti in nuove tecnologie e in sistemi di disinfezione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 mese fa su tio
Svizzera sempre più vergognosa ed irresponsabile!!
Tato50 1 mese fa su tio
@@@@ Jenny Gehringer. Prima di tutto ti ringrazio anche a nome di tantissime altre persone con le quali devi, purtroppo, essere presente in circostanze alquanto particolari. Diciamo che la tua è una "missione" che hai scelto per essere a disposizione del prossimo mettendo anche a repentaglio la tua salute. Per quanto concerne il fatto di sciare in Svizzera era già successo che in una stazione sciistica c'è stata una contaminazione e chi dovere ha provveduto a far si che questo non avvenisse più facendo investire milioni a tutte le "stazioni" che forniscono questo servizio ricreativo. Poi, escludere totalmente che qualcuno venga contaminato, credo sia impossibile, ma, scusa il gioco di parole, è stato fatto tutto il possibile che questo non avvenga. Poi dopo ognuno è libero di scegliere se andare a sciare o meno con il rischio di beccarsi il Covid in altri siti ;-)))) Auguroni per il tuo lavoro e a tutti quelli che si impegnano per il bene degli altri ;-)))))))))
Tato50 1 mese fa su tio
@@@ Artan Vishka In Italia invece fanno morire i Medici e altri che si occupano del problema perché non gli danno il necessario per proteggersi ;-((
Volpino. 1 mese fa su tio
@Jenny: il Mondo non ritornerebbe indietro di non so quanti anni per qualche mese di stallo, ma andando avanti come adesso l'etica e la morale si. Il fatto che cura dei pazienti relativamente stabili a domicilio nulla muta sul fatto che altri meno fortunati muoiono in ospedale anche per l'egoismo individuale di altri. Non è questione di terrorismo mediatico ecc., ma in una società secolarizzata con un pizzico di morale e etica non si può fare un massimo per un minimo di persone che vogliono fare quello che gli pare e piace, ma piuttosto un minimo di sforzo per un massimo di gente. Ognuno deve contribuire per un Mondo migliore con piccoli sacrifici. C'è comunque gente bisognosa che aspetta da mesi di fare operazioni di routine negli ospedali ma che deve aspettare. Gente che per colpa del Covid-19, anche se non l'ha contratto, non può subito essere operata.
Sesto Sisto 1 mese fa su fb
La vita all' aria aperta ( vedi vitamina D) fa certo meglio che stare chiusi in casa. Che per qualcuno sono il primo focolaio. Decidetevi farabutti! In montagna si va intabarrati e certamente non si scia con tosse mal di gola febbre e sintomi covid. Certo in Italia s-governano Pugliesi siciliani Campani, non sanno cosa è la neve..
ugo202230 1 mese fa su tio
Artan Vishka. Ma vada al quel paese (per non dire altro) io sono svizzero e non me ne strafotto di niente e di nessuno al pari si tantissimi nostri altri concittadini. Lei guardi a casa sua e si sciacqui la bocca prima da darle vento inutilmente, e cerchi di avere più rispetto. L’educazione non è a casa sua. E mi fermo qui.
Jenny Gehringer 1 mese fa su fb
ascoltate chi lavora sul campo,io sono un infermiera a domicilio e é da mesi che stiamo cercando di gestire la paura di tutti,cerchiamo di tirare insieme i cocci psicologici di tutti,io non penso che sciare sia un problema,se ci sono dei piani di protezione rispettati non vedo il problema! tutto va fatto in sicurezza ma credetemi non possiamo chiuderci in casa fino al vaccino perché il mondo ritornerebbe indietro di non so quanti anni...io ho curato e sto curando pazienti covid a casa senza nessuna paura o allarmismo,bisogna fare e si fa,con attenzione e coscienza. ATTENZIONE SI,PANICO NO! AIUTATECI A LAVORARE BENE,CON CALMA E ATTENZIONE!NE ABBIAMO BISOGNO,SONO MESI CHE SIAMO IN QUESTO TERRORISMO.
Artan Vishka 1 mese fa su fb
gli svizzeri per un € venderebbero la madre al mercato! se ne strafottono delle regole soprattutto se si tratta di anziani che a detta loro - sono lasciati morire.☹️☹️☹️
Maruska Tocco Ballinari 1 mese fa su fb
Artan Vishka 🤔decisamente non la vedo cosi
Manu Sanchez Requejo Msr 1 mese fa su fb
Tutto business..... e il resto non conta. Schifo assoluto
Graziella Piazza 1 mese fa su fb
Patrick Colic
Igor Jelmini 1 mese fa su fb
Mascherina distanze e poi basta, di qualcosa si deve morire o di virus o di fame, in più la mortalità non è molto differente da un influenza stagionale
Michele Dotta 1 mese fa su fb
basta mettere dei controlli alle partenze e non vedo quale sia il problema ...
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Michele Dotta che se uno si rompe una gamba poi occupa un elicottero Rega, un medico e un paio di infermieri che possono servire per un'urgenza covid.
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Antonio Scettri guardi che si può cadere anche facendo la spesa magari rompendosi il femore scivolando sopra dei chicchi di uva come successo ad una persona pochi giorni fa , fare un giretto in montagna o portando a spasso il cane , allora che si fa , murati vivi dentro casa fino a che i virus toglierà il disturbo ?
Malos Ciflan 1 mese fa su fb
La gente che vá a sciare é piena di salute normalmente. Se si ammala e perche non puo sciare.
Maurizio Galassi 1 mese fa su fb
Certo che no !!💪
Gianni Esposto 1 mese fa su fb
Un po' esagerata la descrizione Edoardo Ranzoni. La verità è che in Svizzera sanno rispettare le regole ed è per questo che decidono di restare aperti. Se gli italici sono un popolo inaffidabile non è colpa DEGLI svizzeri. E in più non è vero che sono al collasso.
Edoardo Ranzoni 1 mese fa su fb
Gianni Esposto https://www.repubblica.it/esteri/2020/11/18/news/coronavirus_in_svizzera_terapie_intensive_quasi_al_limite_abbiamo_ancora_delle_riserve_ma_la_situazione_e_critica_-274911531/
Gianni Esposto 1 mese fa su fb
Edoardo Ranzoni credi a Repubblica? :)
Edoardo Ranzoni 1 mese fa su fb
https://www.tvsvizzera.it/tvs/qui-svizzera/appello-degli-esperti_coronavirus-in-svizzera---situazione-insostenibile-/46158702
Edoardo Ranzoni 1 mese fa su fb
Gianni Esposto se è solo per quello, non credo neanche agli Svizzeri
Renato Menna 1 mese fa su fb
Gianni Esposto è una questione culturale: in Svizzera, come in molte altre nazioni (vedi con che ritardi si è attivato il Giappone o anche il Regno Unito), l'economia nazionale è più importante della salute del singolo cittadino. Si è scelto di non far soffrire l'economia, ma il prezzo da pagare è un numero di casi per milione di abitanti elevatissimo (più alto di Italia, Regno Unito, Spagna e Francia e vicino a quello USA). Il numero di morti per milione non fa testo, perché ogni nazione usa diversi criteri per identificare i morti da covid (alcune contano tutti i morti positivi, altre invece sono meno conservative). Da un punto di vista umano, non mi sembra che il governo italiano sia da criticare (nonostante la discutibile implementazione), se comparato alla gestione Svizzera e USA. Quindi più che civiltà a me sembra che si parli di puri interessi economici: essendo gli unici con le piste aperte, quest'anno ci sarà un boom di clienti stranieri.
Gianni Esposto 1 mese fa su fb
Renato Menna non sono affatto d'accordo. Qui sembra che se si sceglie l'economia si commetta reato. Detto ciò in Svizzera dopo le 19 come ben sai è già lockdown normalmente... Poi se ognuno fa un po' come gli pare nel fornire i numeri di che stiamo parlando? Del nulla...
Renato Menna 1 mese fa su fb
Gianni Esposto il numero di casi per milione è un fatto, oggettivo e non discutibile (https://www.worldometers.info/coronavirus/). Il numero di morti è una questione aperta, visto che determinare la vera causa della morte lascia spazio ad interpretazioni. Ma non è questo il punto: nel momento in cui si rimane aperti, pur essendo coscienti che questo causerà inevitabilmente delle vittime, si è dato un valore economico alla vita umana, un profitto per il quale vale la pena prendersi un rischio mortale. Non esistono protocolli e regole sicure al 100%, soprattutto quando si pratica attività sportiva (sudore, cambio abbigliamento, uso dei bagni e spogliatoi, cabine, noleggio e ristorazione, etc.). Di certo non è un reato, ma é ipocrita nascondersi dietro argomenti come quelli citati nell'articolo ("ricaricarsi", etc.). È solo per un puro motivo economico, non prendiamoci in giro.
Enrico Dall'Osto 1 mese fa su fb
Money first, as usual
jettero75 1 mese fa su tio
La Svizzera si sa organizzare, per questo non ha senso chiudere le piste, questo fatto dovrebbero prenderlo in considerazione.
Anita Boscacci 1 mese fa su fb
Si stanno organizzando molto bene bravi 👏❤️
Jimmy Zehni 1 mese fa su fb
Viva la Svizzera la sua politica e la sua gente dettate lege a casa vostra e lasciate la Svizzera e i svizzeri in pace
Piero Laiso 1 mese fa su fb
le ns stazioni sciistiche sono meno infettanti di quelle italiane, austriache, tedesche, francesi e quindi sciamo. da come abbiamo e stiamo gestendo la situazione in ch non mi meraviglio. basta girare pee le strade di lugano e se ne vedono di tutti i colori, anziani con mascherine chirurgiche che stanno assieme a giovani senza mascherina, ecc. lasciamo perdere, ci sentiamo superiori ai ns vicini, è amaro da accettare ma è cosi.
Turboliberismo Shitposting 1 mese fa su fb
Bravissimi
Edoardo Ranzoni 1 mese fa su fb
Strano, la Svizzera a 5000 contagiati al giorno, le terapie intensive al collasso e Ginevra è considerata l'epicentro europeo
Adriano Cavatorta 1 mese fa su fb
A Ginevra hanno riaperto.
Alessandro Kom 1 mese fa su fb
Se ne riparla a fine Gennaio, metà Febbraio .
Manuel Magri 1 mese fa su fb
La Lombardia e il Piemonte sono zona arancione, le persone non possono recarsi in Svizzera, Germania idem (se non erro), Francia non so ma penso pure loro non possono passare, solo i frontalieri. Ora, che gli frega a loro se noi andiamo a sciare a casa nostra?
seo56 1 mese fa su tio
Impedire lo sci? Certo é segno di rispetto e responsabilità.
Paola Zoppi 1 mese fa su fb
E la differenza fra l estate appena passata al mare?
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Paola Zoppi ah ma li andava tutto bene specialmente in Sardegna dove è successo di tutto
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Qui commenta un sacco di gente ignorante, allora siamo al 19 posto in Europa per COVID , e dovremo far ragione a paesi che hanno il doppio se non il triplo di morti di noi , non mi sembra che in Svizzera 🇨🇭 in ospedale entrino più persone di quelle che escono , strano che il capo dei medici ha detto che possono continuare a fare anche le operazioni normali , visto che hanno sia posto che tempo , informarsi prima di parlare .A no meglio andare in massa per strada a piangere per Maradona 😂😂😂😂
Gianpaolo Politi 1 mese fa su fb
Una frenesia ? Ma non avete un ordine mentale !!!
Enrico Venezia 1 mese fa su fb
l'Italia ha suggerito un provvedimento di buonsenso le alpi sono una regione di confine interconnessa. Ma ovviamente bisogna avere una punta di umiltà e buonsenso per capirla.
Giorgio Bernasconi 1 mese fa su fb
Non mollate UE vuole sottomettere tutti
Michele Pacinico 1 mese fa su fb
Ma vi rendete conto di quello che scrivete o lo fate sotto dettatura dell'ente del turismo?
Arianna Martelletti 1 mese fa su fb
Giusto!
Florian Pasini 1 mese fa su fb
perfetto 🎿⛷🏂
Meck1970 1 mese fa su tio
Giusto tenere aperto gli impianti mantenendo le regole. Le altri nazioni continuano a far chiudere tutto. poi chi paga il personale, gli affitti e la manutenzione degli impianti?
Meck1970 1 mese fa su tio
Giusto tenere aperto mantenendo le regole. Le altre nazioni fanno chiudere tutto. Poi chi paga gli affitti e la manutenzione degli impianti?
Tato50 1 mese fa su tio
@@@@ Katy Miller Più chiara di così non potevi essere, a meno che a nostra insaputa siamo entrati questa notte nell'UE ;-))
Nmemo 1 mese fa su tio
@Tato50 @Tato50 - stavolta ti sei fatto prendere dalla foga ... Iscgl non ti ricorda qualcosa?
Nmemo 1 mese fa su tio
@Tato50 @Tato50 - stavolta ti sei fatto prendere dalla foga ... Ischgl non ti ricorda qualcosa?
Aureliano Buendia 1 mese fa su fb
Ci si può impignare nei treni, nelle aule scolastiche, nei bus, nei supermercati per il black friday, nelle mense e nei ristoranti e non si può andare a sciare? Se vogliamo imporre o adottare comportamenti coerenti facciamolo sempre e in tutti gli ambiti del quotidiano, per favore!
Sandra Rezzonico 1 mese fa su fb
Aureliano Buendia parole sante
Zia Cin 1 mese fa su fb
Aureliano Buendia impignare🤣
Mischa Zysset 1 mese fa su fb
Walter Brughelli hai visto solo snowboard niente sci
Milena Gaspari 1 mese fa su fb
Io ho rinunciato alle vacanze estive, sto per rinunciare al Natale tutti assieme e rinuncerò anche ad andare a sciare. Passeggiate nel bosco e giocare con la neve, se arriva, quest'anno me la godo così... sperando un un 2021 migliore dove poter fare quella vacanza che non ho fatto quest'anno, quella sciata in più, carnevale ecc ecc
Di Ombelli 1 mese fa su fb
Milena Gaspari grazie del tuo sacrificio, spero tanto che la situazioni migliori rapidamente nel nuovo anno. Come te, ho rinunciato a tantissime cose. Un grandissimo abbraccio virtuale!
Viviana Meroni 1 mese fa su fb
Milena Gaspari pensi noi in Italia non possiamo andare nelle seconde case . Fosse lo sci il problema .. il problema è la libertà
Zia Cin 1 mese fa su fb
Milena Gaspari beata lei che può dire di aver rinunciato solo a causa del covid. C'è chi rinuncia sempre a vacanze, uscite pizza e acquista l'abbigliamento di seconda mano
Milena Gaspari 1 mese fa su fb
Zia Cin mi spiace
Daniela Giancarlo Gagliardi 1 mese fa su fb
Milena Gaspari 👏👏👏idem
chris76 1 mese fa su tio
io faccio fatica a capire tutto questo astio verso lo sci e chi va a sciare rispettando i protocolli di sicurezza. mi dite che differenza c'è tra l'andare a pranzo in un ristorante sulle piste o la sera in centro a Lugano? Mi dite quelle rischio di contagio supplementare esiste tra lo sciare all'aria aperta rispetto all'andare al mercato di Bellinzona di sabato mattina? che rischio di contagio ho nello stare in seggiovia 5 minuti con mascherina rispetto ad andare in bus? se si rispettano i protocolli e le norme di igiene non vedo proprio dove sta il rischio...? guardate che se si vuole prendere Ischgl come esempio li il problema è stato l'aprè-ski e non lo sciae di per se! vietato quello, controlliamo il rispetto delle regole igieniche e di distanziamento e godiamoci qualche bella giornata all'aria aperta!
Lore61 1 mese fa su tio
@chris76 ... La frustrazione porta a questo o a molto peggio...
Rocco Camera 1 mese fa su fb
Lo sci non è necessario.
Gianni Rei 1 mese fa su fb
Continua a mancare un coordinamento tra i vari paesi e, peggio, ci si ostina a non voler far tesoro delle esperienze del recente passato. Quelli tengono chiuse le stazioni invernali, provvedimento probabilmente eccessivo, questi invece le apriranno del tutto senza restrizioni ma già ora ammettono candidamente che non sanno come potranno gestire l'inevitabile sovraffollamento e temono per una inevitabile ripresa dei contagi. Incapaci i primi imbelli i secondi, per non dire peggio.
Mari Sa 1 mese fa su fb
Ahh sciiii???
Sonni Forio 1 mese fa su fb
Giusto...grande paese la Svizzera...top
Egidia Aquilino 1 mese fa su fb
Non è sciando che becchi il virus ma quando si fermano tutti al ristorante x scaldarsi
Sandra Rezzonico 1 mese fa su fb
Egidia Aquilino vero ma ci saranno controlli e distanziamento! Come da ogni altra parte , negozi ecc ...
Egidia Aquilino 1 mese fa su fb
Davvero quei poveri medici capisco anche chi perde il lavoro ma un po di prudenza non è mai troppo
Gus 1 mese fa su tio
Chi dice che fino ad ora non ci sono stati focolai sulle piste? Ciò non può essere provato, come non si può provare che ce ne siano stati. Quindi affermazioni insostenibili.
Giovanni Cimino 1 mese fa su fb
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10164336685005263&id=870390262
Katy Miller 1 mese fa su fb
Heil Merkel!!! Con lo schifo che ha combinato in Europa vuole forse imporre qualcosa ad una nazione sovrana che ha fatto, fa e farà molto bene a starne fuori dall’Europa? O vuole forse insegnare a qualcuno che stare all’aria aperta, in montagna oltretutto, fa male? La signora farebbe bene a guardare in casa sua e farsi un grosso esame di coscienza sulle leggi che sta imponendo al suo popolo...https://dip21.bundestag.de/dip21/btd/19/239/1923944.pdf ... tanto che perfino il parlamento stesso europeo ha fatto un richiamo...https://www.europarl.europa.eu/doceo/document/TA-9-2020-0307_IT.html
Anita Boscacci 1 mese fa su fb
Katy Miller 👏👍
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
Vergognoso... prepariamoci alla terza ondata...
Raffaella Norissa Simoni 1 mese fa su fb
Roberto Oliboni ma va
Raffaella Norissa Simoni 1 mese fa su fb
Michele Anzalone 1 mese fa su fb
Penso sia corretto aprire in Svizzera e appoggio la decisione. Nella gestione del virus contano tanti elementi: le strutture ospedaliere ottime, l'organizzazione svizzera che dovrebbe essere all'altezza, il senso civico della popolazione e la responsabilità individuale del cittadino.
Michele Pacinico 1 mese fa su fb
Michele Anzalone Ma hai provato ad informarti sulla situazione Covid in Svizzera? Ho l'impressione che non ne sai niente...
Stella Mattutina 1 mese fa su fb
Michele Anzalone si informi e vada a vedere cosa dice il medico cantonale del Ticino : ospedali in tutto il ticino giunti a situazione critica e posti in rianimazione ormai giunti al limite. Con questa situazione altro che pensare ad andare ad ammassarsi nelle stazioni sciistiche ... aiutare chi dello sci ci vive ovvio che si ma tenere chiuso quanto meno alle frontiere per evitare sovraffollamento. Se Italia Francia e Germania chiudono i loro stabilimenti ci troveremo qui il mondo e onestamente ok il turismo si riempie le tasche ma a che prezzo se poi a gennaio - febbraio la situazione in ospedale peggiorasse ?
Zia Cin 1 mese fa su fb
Stella Mattutina reparti UTI in situazione critica ?🤔
Michele Pacinico 1 mese fa su fb
Stella Mattutina il problema non è lo sciare lontano da tutti su una pista meravigliosa ma la fila agli impianti di risalita, le baite per un piatto di polenta, il pub alla sera. Possibile mai che bisogna continuare a ribadire queste cose!
Giovanni Tagliabue 1 mese fa su fb
Spero che qualcuno si svegli a mettere controlli in dogana sia in Svizzera che in Italia e non facciano passare più nessuno a parte per motivi di lavoro. E poi spero che un nuovo governo decida finalmente di farvi pagare la stessa iva che paghiamo noi quando facciamo la spesa.. Lorenzo Negretti
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue un'altra bella bombaaaa...😁😅
Giovanni Tagliabue 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti manca Fabrizio Colombo
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue e no devono riaprire non tutti hanno famiglia in svizzera...
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue chiaramente ogni stato fa ciò che ritiene migliore; ma dato che in Italia sarà proibito sciare, è sacrosantamente giusto che il governo italiano impedisca ai propri cittadini di andare altrove a sciare o quantomeno che metta dei paletti per responsabilizzare meglio i propri cittadini (tamponi e quarantena al rimpatrio).
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue Fabrizio Colombo è stata già dura gli scorsi giorni quando io e il mio cuso abbiamo avuto a che fare con una deviata mentale che vaneggiava...🙄🤣🤣
Giovanni Tagliabue 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti si giusto.. poi però aumentano i contagi in Ticino e la colpa è del solito italiano!!!
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue e beh dai, è giusto!🤣
Ciclismo Giovanile Svizzero-Lombardo 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue tra l’altro è già così (se si controlla l’uscita è l’entrata in Italia !): i cittadini lombardi NON possono andare in Svizzera per sciare o fare sport (non sono motivi lavorativi che implicano uno spostamento!) inoltre mi pare che chi entra in Italia (o rientra) deve fare una quarantena ! A questo punto non mi pare possibile un esodo per sciare all’estero !?! Se poi noi ticinesi o svizzeri sciamo il problema non dovrebbe a questo punto concernere i cugini italiani... penso che ci siano problemi interni alla politica italiana da assolutamente risolvere che non parlare di un presunto problema sci internazionale..: mi sa che a qualcuno fa comodo distogliere dalla massa i veri problemi ????!!!!!
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Ciclismo Giovanile Svizzero-Lombardo cugini?🤔
Giovanni Tagliabue 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti niente da spartire coi rossocrociati
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Giovanni Tagliabue hai tirato un carico!😲🤣
Fabrizio Colombo 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti .... ostí fàm minga vení ül mà dà cõ😅😅😅😜
Fabrizio Colombo 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti ....cuggiini...???manca par i bàll!!!
Fabrizio Colombo 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti , Giovanni Tagliabue....almeno di sabato faccio tregua... altrimenti ghà nè pãr tùti!!😜😉
Giovanni Tagliabue 1 mese fa su fb
Fabrizio Colombo mai mulà
Fabrizio Colombo 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti ...saranno tutti "amici " di Helene🤷🙄😜
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Fabrizio Colombo probabile...🙄😅
Volpino. 1 mese fa su tio
Con tutte le pecche che hanno Francia, Germania e Italia sanno almeno condurre e proteggere la loro gente mentre qui si scarica la patata bollente sulla responsabilità individuale per evitare fastidi economici, ovvero domandare soldi a Berna per le misure di contenimento. Possono passare tutto il loro tempo a fare speculazioni su profitti immaginari, zona rossa e arancione significa non poter recarsi all'estero. Inutile stare lì a sognare i soldoni simulando calcoli di profitti immaginari con la calcolatrice in mano. Ancora troppa gente percepisce la problematica del Covid-19 come una cosa astratta e lontana, non da ultimo grazie alle decisioni lassive del governo che alimentano questa percezione.
Claudio Trabattoni 1 mese fa su fb
Bel esempio didattico per vedere chi realmente comanda 😁
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Bravo governo , cosi che si fa , che ogni stato guardi il suo ,per fortuna 🍀 i nostri politici non si lasciano intimorire, avanti cosi ,che dopo una favolosa stagione estiva ci aspetta una stagione invernale da favola , mai avuto cosi tante riservazioni come per questo inverno
Lucia Boldini 1 mese fa su fb
Boris Brughelli complimenti
Dante Alberto Benzi 1 mese fa su fb
Boris Brughelli riservazioni🤣🤣🤣
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Dante Alberto Benzi tu ridi io intanto con le riservazioni mi faccio i bei soldoni alla faccia del Covid . E anche se chiudiamo ricevo i soldoni , e non come in Italia , qui almeno lo stato i soldi li da e non solo li promette .
Alessandro Ale Sudmusic 1 mese fa su fb
Boris Brughelli attenzione a chiedere i soldoni che magari non ti spettano però perché di furbetti ci sono anche qui...i bei soldoni, che termine da Paperone,
Sere Farno 1 mese fa su fb
Buongiorno,sono una cantante lirica,sono un indipendente ed ho perso tutto il lavoro del 2020 a causa della chiusura o com'è adesso,portare ad un massimo di 50 spettatori la capienza del teatro,dove tra l'altro si entrava con la mascherina che non poteva essere mai tolta ,i posti distanziati e non ci si poteva alzare dalla poltrona fino alla fine dello spettacolo. Per cui,vedere le piste da sci,con relative funivie etc e il black friday con i negozi e centri commerciali pieni di persone,mi sembra una grande presa in giro!
Elba Lein 1 mese fa su fb
Sere Farno Di più chi si farà male sciando,riempirà ancora di più gli ospedali.
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Sere Farno perfettamente d'accordo...
Lisa Chieffallo 1 mese fa su fb
Sere Farno il punto è che potevano evitare di chiudere i teatri, che con le dovute misure erano certamente più sicuri che le discoteche e le varie spiaggette lungo i fiumi! Per quanto riguarda lo sci, un po’ di svago in montagna non può che fare bene alla gente, basta usare i distanziamenti sugli impianti di risalita (1 persona per le risalite). Per quanto riguarda gli infortuni, non credo che incidano così tanto sull’emergenza sanitaria. Fosse così, allora proibiamo anche le camminate in montagna, la corsa, andare in bici, in palestra... tutto il movimento fisico in generale! Dai non scherziamo!
Riccardo Bedogni 1 mese fa su fb
https://www.corriere.it/esteri/20_marzo_22/coronavirus-villaggio-tirolese-che-ha-infettato-mezza-europa-ccf18546-6c4a-11ea-8403-94d97cb6fb9f.shtml
Zia Cin 1 mese fa su fb
Elba Lein anche a marzo la gente si feriva in montagna.
Marco Fadda 1 mese fa su fb
Sere Farno una grande presa in giro e si troppo educato
Fiore Marchesi 1 mese fa su fb
La diffusione del virus in Svizzera non è sotto controllo, fate come volete e poi si vedrà il risultato
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Fiore Marchesi esatto ipocriti e nulla altro
Duca72 1 mese fa su tio
Chiudere sarebbe intelligente ! Ma qui contano solo i soldi . Un sacrificio risparmierebbe tante vite. Svizzera vergogna.
Don Quijote 1 mese fa su tio
@Duca72 Questa menata chi si salvano più vite la ripetono solo i boccaloni con poca scolarizzazione! Siamo a fine anno e il numero complessivo di decessi è in linea con gli anni scorsi e nettamente inferiore alk'influenza del 2015. Dunque non vedo perché dovete ullulare ed indignarvi solo nel 2020!
Cristina Decarli 1 mese fa su fb
Dopo non lamentiamoci che il virus non sparisce, visto che entrano tutti .......
Belinda Colombo 1 mese fa su fb
Ci mancherebbe...gli italiani che facciano quello che vogliono
Gnall 1 mese fa su tio
Es Reds,parole da imprenditore,anche se se un affermazione l avrei tralasciata😉
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Il problema non è lo sci in se ma è ovvio che i rischi sono legati all'apertura dei rifugi, hotel, ristoranti e gli assembramenti nelle funivie... Poi se hai un cane da slitta o un elicottero personale che ti riporta in cima allora è un'altra storia
Sara Alessandra Sofia 1 mese fa su fb
Stefano Orsenigo allora dovevi andare a pranzare alla Manor oggi a Lugano 🙈🙈 distanza zero e tutti al tavolo senza mascherine .... io sono andata alla toilette ma nemmeno li me la sono tolta là mascherina 😷
Marco Grignola 1 mese fa su fb
Che provinciali in questo articolo .😂😂
JoeBar Agostini 1 mese fa su fb
Non viene rispettato nessun protocollo, infatti hanno fatto il pessimo esempio con treni e bus
Gabriele Veronese 1 mese fa su fb
JoeBar Agostini si ai ragione è capitato , ora pero e migliorata la sicurezza e la coscienza di ognono di noi dovrebbe prevalere Sbagli ne facciamo tutti , e credo che ora abbiamo imparato come dobbiamo fare Chiudere gli impianti sarebbe una mazzata ha tutto il settore . Con poche regole si puo sciare . Se poi ci sara un invasione da parte di stranieri allora qui si dovre fare qualchecosa
Christian Colombini 1 mese fa su fb
Non ho mai sciato e non scierò mai in vita mia..... odio il freddo viva il caldo e il mare! La montagna è stupenda d’estate per lunghe passeggiate 🤣
Sheila Ognissanti 1 mese fa su fb
Christian Colombini Io anche
Alberto Brioschi 1 mese fa su fb
Christian Colombini ...quindi?
Daniele Lorenzi 1 mese fa su fb
Flavio Frigo 🙄
Flavio Frigo 1 mese fa su fb
Daniele Lorenzi inutile dire che li appoggio su tutta la linea!
Capra 1 mese fa su tio
Con testa , si può fare tanto ..
Chris Tai 1 mese fa su fb
Ma vivete e smettetela di rompere i maroni
Francesco Gigliotti 1 mese fa su fb
Chi sene frega dello sci
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Francesco Gigliotti Chissenefrega di migliaia di posti di lavoro, se tu non fai una cosa gli altri non la possono fare?
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Francesco Gigliotti lo sci da lavoro a rifugi, ristoranti, trasporti, maestri, operai impiantistici, manutentori, negozi di noleggio alimentari, bar... Lo sci in se è la cosa meno importante
Salvatore Santoro 1 mese fa su fb
La Svizzera 5000 contagi al giorno ....Bacchettata dall'OMS 150 / 200 morti al giorno, purtroppo si pensa solo all'economia, poi mi piacerebbe sapere come si fa a rispettare le distanze quando si torna indietro dalle funivie, nei ristoranti , ecc. ecc.e comungue se gli Italiani che vanno si contagiano , perché non si fanno la quarantena dove si trovano, e nei casi più gravi visto che la Svizzera è così accogliente, ovviamente per il suo tornaconto , li cura nei loro ospedali.
Daniela Gian 1 mese fa su fb
Salvatore Santoro di italiani residenti in italia che si fanno curare in svizzera per il covid ne ho sentiti pochi. Anzi nessuno.
Gio Prete 1 mese fa su fb
Forse non avete capito che lo scopo finale e' quello di fare crollare il sistema economico italiano in primis!
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Gio Prete forse non ha capito che di queste idiozie ne abbiamo abbastanza? se non l'ha capito vada a trovare mio cugino medico in prima linea: parli con lui e passi due ore a 30° vestito come un palombaro mentre cerca di intubare uno che sta morendo. Vada da lui, però stia attento che non le faccia visitare anche odontoiatria.
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri adesso che l hai scritto 50 di tuo cugino ti senti meglio ??
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Boris Brughelli grazie del commento, molto arricchente.
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri be come i tuoi , dopo il primo avevamo già capito che tuo cugino ..........
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Boris Brughelli si vede che lei li legge tutti i commenti, magari c'è chi non li legge. Però non importa più di tanto.
Elisabetta Da C. Esteves 1 mese fa su fb
Certo non impediamo lo sci ma le feste con i parenti si....ridicoli
Gianenrico Gillioz 1 mese fa su fb
E nei ristoranti strapieni? Auguri....
Gaspare Rigamonti 1 mese fa su fb
da giovane.Sils - San Moritz con scii da fondo .
Antonella Ciaccia 1 mese fa su fb
Ma che problema ha chi dissente?!?!? Puo' restare a casa sua! Se tutto e' stra organizzato e parliamo di aria aperta perche' ostacolare.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia perché non è per nulla così semplice come le parrebbe. Perché la gente si infetta anche per asintomatici che non hanno sintomi e vanno in giro come se niente fosse. E infine perché siamo in una società civile dove si chiede il minimo rispetto per i più deboli (e non penso che uno muoia di convulsioni se non va a sciare)
Antonella Ciaccia 1 mese fa su fb
Antonio Scettri pienamente d'accordo ma non possiamo vivere sotto una campana..o quanto meno essere coerenti! Tutto chiuso ma poi in giro nei parchi, per strada ed altro.Considerato che così non e' e tra un po' si muore di fame ritengo che se si gestisce bene e con coerenza male non fa. Come poi giustamente si dice non si muore se non si scia per cui chi non desidera sciare sta a casa.
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia perché poi torni a casa e contagi gli altri che magari come dei fessi sono stati più attenti
Antonella Ciaccia 1 mese fa su fb
Stefano Orsenigo dobbiamo convivere tutti gestendo e gestendosi al meglio.Alternativa rinchiudersi in casa e non mettere il naso fuori fino al vaccino.La penso come lei ma purtroppo interessi economici e politici stanno avendo la prevalenza pertanto non ha davvero senso fare la guerra...dei poveri!
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia l'alternativa non è chiudersi in casa, ma non è nemmeno andare a sciare e, peggio, invitare i "vicini di casa" quando a casa loro stanno facendo di tutto per frenare il virus. Immagini di avere un parente alcolista e di avergli buttato vie le bottiglie e che poi il vicino di casa lo inviti a bere whisky: cosa penserebbe?
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia Il problema non è lo sci in se ma è ovvio che i rischi sono legati all'apertura dei rifugi, hotel, ristoranti, negozietti e gli assembramenti sulle funivie...vero che se non apri distruggi l'economia anche sui profili meno abbienti però se ci pensi qualunque mossa fai la sbagli
Silvana Lisè 1 mese fa su fb
Stefano Orsenigo durante la prima ondata è emerso palesemente un aumento di casi nelle località sciistiche dovuti ad assembramenti per gli impianti di risalita ed i luoghi di ristoro. Penso che si possa "salvare" lo sci di fondo ma il resto dovrebbe rimanere (o essere ) chiuso. Chiaramente con un indennizzo pari al 70/80 % calcolato sull'ultimo conteggio dei redditi . Si può, per una volta, paragonare quest'anno a quelli passati dove non si sciava per mancanza di neve.
Antonella Ciaccia 1 mese fa su fb
Antonio Scettri onestamente non comprendo ci sono delle restrizioni e regole da rispettare..non si sta dicendo di trasgredire le regole! Se tutti le rispettano che problema c'è.Si faccia 1 giro nei parchi gioco e nei centri urbani il sabato pomeriggio e con 1 fischietto gli dica di tornare a casa! Ma per cortesia un po' di coerenza!
Patrizia Rigiani-dominoni 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia esatto
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia quindi creiamo altre situazioni di pericolo, visto che già le gente è restia a rispettare quelle in essere? E poi che figura ci fa una nazione che invita a sciare gente da nazioni che hanno chiuso tutto non per capriccio, ma per salvare una situazione grave? pensa che i nostri vicini facciano salti di gioia e ci dicano che siamo intelligenti, o magari non sono anche un p' inviperiti con una nazione che pensa al proprio tornaconto alla faccia di tutti gli altri? ;)
Antonella Ciaccia 1 mese fa su fb
Antonio Scettri forse non ha compreso gli interessi che ci sono dietro e che io e lei possiamo stare a cantarcela quanto vogliamo 😉 chi vuole sta a casa e diserta...come le assicuro che avverra'!
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia la cosa patetica è che siamo una nazione che pensa più al soldo che alla salute della gente. Il punto è che con decisioni simili la Svizzera non guadagna certo credibilità, al contrario. Un domani potrebbe essere di detrimento.
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia irresponsabili...
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
Antonella Ciaccia ricorda la tua libertà finisce dove inizia quella degli altri!!!
Nuanda 1 mese fa su fb
Roberto Oliboni già, solo che voi volete negarla agli altri. Non vuoi andare a sciare? Sta a casa. Non vuoi andare in un negozio? Sta a casa. Non vuoi andare al ristorante? Sta a casa.
Daniela Paolo Varisco 1 mese fa su fb
Antonio Scettri se fosse come dice lei avremmo un numero di morti di Covid superiore a tutti i paesi europei ma invece siamo nella media. E il numero di contagi alla fine dell'epidemia sarà solo un dato statistico a differenza dei danni economici che tutte queste rigide chiusure faranno ricadere nella società creando molta povertà. Pertanto ben venga l'approccio della Svizzera.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Daniela Paolo Varisco "un dato statistico" i morti e i contagiati? gente che rischia di restare con gravi danni per tutta la vita per lei è solo un "dato statistico"? Le rispondo sulla questione economica con una frase di Madre Teresa di Calcutta: "Al mondo c'è gente talmente povera che l'unica cosa che ha sono i soldi".
Daniela Paolo Varisco 1 mese fa su fb
Antonio Scettri non giri le parole ho scritto di contagi come dato statistico non di morti. Buona serata.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Daniela Paolo Varisco va bene "contagi", poi i morti e quelli con danni permanenti li metta a parte
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
La frenesia è quella di mio cugino che si fa da medico 12/14 ore al giorno in terapia intensiva.
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Antonio Scettri tanto rispetto a tuo cugino e a tutti i dottori...
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Matarise Teresa grazie <3 però sono inferociti con questi che non vedono altro che sciare e divertirsi. Ma si chiedono mai cosa significhi per una persona perdere un padre o una madre senza poterli nemmeno tenere per mano, anziani magari infettati da qualche bamboccio che è andato a sciare fregandosene di tutto e di tutti?
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Purtroppo non tutti capiscono..
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Matarise Teresa non vogliono capire, il che è peggio.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri Massi prendiamoci i meriti per il cugino...nessuno mette in discussione il loro lavoro, come tanti altri onorevoli lavori, ma se hanno detto che non esistono dati che certifichino, che nei due mesi siano gli impianti dove si scia a creare contagi...
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi ma un minimo, benché minimo, rispetto per chi è malato di covid non lo abbiamo? non penso che uno crepi se rinuncia ad andare a sciare. Purtroppo viviamo in una società di bambocci che pensano solo al proprio tornaconto personale.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri Ho perso mia madre il 2 aprile in casa per anziani, ti basta? Ma non per questo ora mi barrico in casa, faccio il giusto, ma non accetto qualsiasi cosa a scatola chiusa
Zia Cin 1 mese fa su fb
Matarise Teresa lavoro anch'io nel sociosanitario e posso capire il punto.di vista di un medico. Ho la fortuna di non aver mai perso un mese di stipendio, ma immagino anche che non si possa fermare tutto, caso contrario lo Stato si dovrebbe farsi carico di qualsiasi perdita finanziaria senza togliere un franco a nessuno.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri È la stessa cosa che succede ogni giorno sui bus, sui treni, nulla di differente, e prenderanno precauzioni,
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Zia Cin sono indipendente e personalmente so cosa significhi il 28 del mese senza la sicurezza di uno che ti paghi lo stipendio. Ma le dico una cosa in tutta franchezza: non ho mai e poi mai anteposto il soldo alla sicurezza altrui e anche mia. Abbiamo un utile di 1000 miliardi in oro presso la Banca Nazionale Svizzera, abbiamo dato in un solo colpo 72 miliardi all'UBS oltre dieci anni fa per salvarla (in paragone Alptransit ci è costata 36 miliardi, compresi Gottardo, Ceneri e Lötschberg): possibile che si stia qui a fare i pelosi con i soldi di fronte ad un'emergenza simile? siamo gli unici al mondo, un motivo ci sarà.
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Zia Cin il mio pensiero e che se certe cose possono essere evitate si evitano anche io vorrei andare in montagna con mia figlia sulla neve a 4 anni ma vivendo il momento sto a casa..
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri e si hai proprio ragione , bisogna fare come con i treni e i bus , che si sono Organizzati , a già dimenticavo in Ticino la gente va tutta in macchina , i treni e i bus sono vuoti
Muriel Rovelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri capisco il punto di vista, ma come sono rimasti aperti i centri commerciali con le dovute regole possono benissimo aprire le piste da sci. Anzi, è sicuramente un luogo più sicuro . Al massimo e il dopo sci che può creare problemi . Poi sta al singolo essere responsabile e prendere le dovute precauzioni se ha contatti con una persona a rischio
Christian Casci 1 mese fa su fb
Antonio Scettri mm okey ragionamento giusto, ma anche a me non piace chi fuma le sigarette perché causano tumori , ma lo fanno quasi tutti comunque
Alessandro Innocenzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri le fa perché hanno tagliato decine di miliardi al comparto. Ce lo chiede l'Europa. Ed i sinistrati hanno obbedito.
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Christian Casci il fumo il tumore potrebbe causarlo a chi fuma, il covid, se vi sfugge ancora questo piccolo particolare, é un virus contagioso
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Alessandro Innocenzi vede, abbiamo 1000 miliardi in oro alla BNS, abbiamo dato in una botta con decisione in ventiquattr'ore oltre dieci anni fa 72 miliardi all'UBS (l'intero Alptransit, con i tre tunnel di base, ne costa 36.6), possibile che Ueli Maurer abbia timore a scucire qualcosina in più? Se gli altri chiudono un motivo ce l'hanno. Non diamo la colpa sempre alla sinistra, per favore. Se fosse per la destra saremmo tutti al lavoro come se niente fosse fin dal 28 febbraio, come disse la Martullo-Blocher in quei giorni: "dobbiamo lavorare, il virus prima o poi sparirà", insomma una lezione di elevatissimo livello politico.
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
L essere umano ha dimenticato che non ha la vita x l eternità e che la vita è sacra ad ogni età bene supremo non barattabile con nulla. Umanita indebolita prepotente viziata dagli agi ..che spesso non si puo nemmeno permettere ...il covid mette a nudo la ns stupidita ..
Mauro Gaggini 1 mese fa su fb
Antonio Scettri probabilmente ti è sfuggito che il prestito di ubs è stato restituito con lauti interessi.
Desmo Spirit 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi ischgl, marzo 2020 ha dimostrato che i focolai in montagna esistono eccome.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Desmo Spirit blocchiamo i bus, i treni, supermercati ad uno ad uno, con controllo di polizia, chi esce di casa viene fucilato...il virus sparirà per sempre...
Adriano Cavatorta 1 mese fa su fb
A Ischgl il problema non è stato sulle piste da sci ma la vita notturna. Cambia la storia.
Zia Cin 1 mese fa su fb
Antonio Scettri fossi stata ancora indipende, come qualche anno fa, senza un gran capitale a coprirmi le spalle,con 3 figli a carico, e senza un aiuto puntuale da parte dello stato, avrei fatto la fame. Tutto qua. E continuo a pensare, con dispiacere, a chi ha investito tempo e denaro in qualsivoglia attività e che ora si trova in una situazione caotica.
Zia Cin 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi e no...perchè poi si legge che siamo "sotto dittatura". Se aprono non va bene...se chiudono nemmeno. Che ognuno faccia il meglio per proteggere sè stesso e gli altri. Se uno Stato deve intervenire con leggi e balzelli vari, a mio modo di vedere le cose, vuol dire che il popolo è proprio bestia.
Mamo Medolago 1 mese fa su fb
Antonio Scettri tutta gente che è andata a sciare, presumo
Mamo Medolago 1 mese fa su fb
Antonio Scettri ah ecco. Tutti questi morti in 8 mesi, colpa degli sciatori..
Patrizia Franchini 1 mese fa su fb
Antonio Scettri L’UBS ha ridato tutto. Vedo male invece il cittadino attivo in settori dove non si diventa ricchi andare a vivere in un monolocale con la moglie e rinunciare alle vacanze per rimborsare. Ricordo una signora divorziata, che prima era ricca, rifiutare di fare dormire i due figli in una sola camera... quindi voleva un grande appartamento pur non avendo più i mezzi e si lamentava.
Rosa Carmignotto 1 mese fa su fb
Se tuo cugino fosse Disc-Jockey probabilmente sarebbe con gli altri a festeggiare! Comunque sfondi una porta aperta con me, non mi interessa uscire di sera o andare a sciare. Nella casa anziani dive sono ricoverati i miei parenti però il virus è stato portato da medici e infermieri, non dai visitatori che sono sempre stati tenuti a distanza.
Muriel Rovelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri io ho rispetto e andrò a sciare dove so che prenderanno tutte le misure necessarie e ci andrò perché ho anche rispetto di chi sta facendo grandi sforzi per poter aprire e poter così garantire posti di lavoro
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Mauro Gaggini non è il punto: il punto è che, se si vuole, i soldi ci sono.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Muriel Rovelli vede il punto è un altro, non mascherina o distanza: il punto è che se uno cade e si fa male, poi occorre un elicottero, un medico, degli infermieri, ecc. personale che viene tolto a un'urgenza covid, solo perché uno è andato a divertirsi, perché ne aveva "diritto". Non dimentichiamo che questa persona toglie anche disponibilità al pronto soccorso. Questo non lo dico io, l'hanno raccomandato lo scorso inverno medici e infermieri. Poi non dimentichi che, quando uno arriva in ospedale, non trova magari personale felicissimo di vederlo, perché stanco da turni stressanti.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Mamo Medolago grazie per il commento, ma non è corretto. Riporto cosa ho scritto sopra: il punto è che se uno cade e si fa male, poi occorre un elicottero, un medico, degli infermieri, ecc. personale che viene tolto a un'urgenza covid, solo perché uno è andato a divertirsi, perché ne aveva "diritto". Non dimentichiamo che questa persona toglie anche disponibilità al pronto soccorso. Questo non lo dico io, l'hanno raccomandato lo scorso inverno medici e infermieri. Poi non dimentichi che, quando uno arriva in ospedale, non trova magari personale felicissimo di vederlo, perché stanco da turni stressanti.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Rosa Carmignotto secondo lei medici e infermieri che hanno portato il covid nella sua casa anziani non avevano preso precauzioni? Sulla questione del "probabilmente se fosse dj, sarebbe a festeggiare..." è il solito parlare a casaccio da facebook.
Muriel Rovelli 1 mese fa su fb
Antonio Scettri a dire il vero a me risulta che ci siano ospedali ‘covid’ e altri ospedali con pronto soccorso che funzionano normalmente . Anzi, tanti ospedali non covid hanno chiesto aiuti alla confederazione per mancanza di ‘lavoro’ . Non siamo più nella situazione di marzo a livello organizzazione ospedaliera
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Adriano Cavatorta però secondo lei chi va a sciare a Zermatt poi va subito in albergo? e pensa che i bar siano chiusi? immagino che sappia cosa significa Zermatt o Saas Fee: a bere dalle quattro del pomeriggio alle quattro del mattino (non vado a sciare, ma ero a Zermatt a lavorare pochi anni fa per una settimana e ho visto la situazione molto bene)
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Muriel Rovelli ci sono reparti covid, ma il personale non lo si può clonare. Il punto, come diceva anche Garzoni tre settimane fa, non sono i reparti o i letti, che bene o male si organizzano, ma è il personale. So di un reparto di infettivologia con dieci medici: una ha preso il covid e gli altri nove hanno turni maggiorati per coprire la collega malata. Questo succede anche per infermieri e addetti alla sanificazione (ambulanze, reparti, bagni, ecc. gente che lavora con una tuta speciale, fra l'altro)
Mamo Medolago 1 mese fa su fb
Antonio Scettri allora non guidiamo, non corriamo, non andiamo in bici,.... Cerchiamo di stare sereni e curare corpo e mente....
Adriano Cavatorta 1 mese fa su fb
Antonio Scettri sia in Svizzera che Austria sono stati chiari, si allo sci ma niente après-ski. Capisco che questo a Cortina non sarebbe possibile.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Mamo Medolago forse se uno va in auto per andare al lavoro è un po' diverso da uno che va a farsi un giro in montagna per il piacere di una sciata, le pare?
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Adriano Cavatorta il punto è un altro e riguarda appunto gli incidenti eventuali e il fatto che si sottrarrebbe un elicottero, un medico e degli infermieri che potrebbero necessitare per un'urgenza covid. Senza contare l'occupazione di altro personale al pronto soccorso, ecc. Questo è un appunto che hanno mosso diversi medici già alla prima ondata. Secondo me è una cosa importante. Tenga presente inoltre ciò che ho scritto sopra riguardo al personale che opera nei reparti covid e che riporto per comodità: il punto, come diceva anche Garzoni tre settimane fa, non sono i reparti o i letti (covid), che bene o male si organizzano, ma è il personale. So di un reparto di infettivologia con dieci medici: una ha preso il covid e gli altri nove hanno turni maggiorati per coprire la collega malata. Questo succede anche per infermieri e addetti alla sanificazione (ambulanze, reparti, bagni, ecc. gente che lavora con una tuta speciale, fra l'altro)
Mamo Medolago 1 mese fa su fb
Antonio Scettri eticamente si . Per l'ospedale no.
Cipa Frisberg 1 mese fa su fb
Antonio Scettri ... mi spiace contraddirla ma l’Europa non è tutta chiusa ...
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
Bravi, bravi. Infettatevi tutti.
Simo Piz 1 mese fa su fb
Anna Francesca Pischedda Todt Stai a casa se hai paura di morire, fatti na bolla di vetro
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Simo Piz vada da mio cugino al policlinico in terapia intensiva, lo segua come medico, poi vedrà se sarà ancora così brillante con le sue uscite.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri ma smettila di prenderti i meriti per tuo cugino
Simo Piz 1 mese fa su fb
Antonio Scettri Mi spiace per tuo cugino ma come in ogni situazione grave qualcuno viene sempre toccato, ma non puoi fermare il mondo per ció. Sarebbe solo ancora più controproducente per noi plebei se ci tolgono pure il lavoro, oltre alla libertà.
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi non mi prendo nessun merito, sto solo spiegando una situazione, Se le dà fastidio, significa che forse ha una coscienza che qualcosa le sta dicendo?
Nathalie Bornia 1 mese fa su fb
Antonio Scettri tu le vacanze le hai fatte quest’estate? Sii onesto
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Simo Piz nessuno ferma il mondo, ma è infame che ci sia una nazione che tragga giovamento tenendo aperte le piste da sci, quando le altre attorno tengono chiuso per tutelare la salute dei propri concittadini, specie i più deboli. È una sberla in faccia, peccato che i politici svizzeri non ci arrivino e pensino solo ai soldi (abbiamo dato 72 miliardi all'UBS oltre dieci anni fa, Alptransit con i tre tunnel ci è costata 36 miliardi, abbiamo 1000 miliardi in oro presso la BNS, serve altro?)
Mirko Tettamanti 1 mese fa su fb
Anna Francesca Pischedda Todt
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Nathalie Bornia certo, con Interrail: abito nel nord della Svizzera, per cui un weekend a Monaco di Baviera e Norimberga, quello dopo a Würzburg e, dopo due settimane, un ultimo weekend a Bamberga e Freiburg. Quindi ho viaggiato in treno con mascherina e distanza e (molto poco) sui mezzi pubblici urbani anche se ho visto che i tedeschi non sono accalcati. Ho camminato molto. In settimana restavo a casa e non ho lavorato, perché la mia attività era fra quelle in lista nera e inoltre sono indipendente.
Fede Terzi 1 mese fa su fb
Antonio Scettri Sono di sicuro meglio degli italiani.
Lisa Chieffallo 1 mese fa su fb
Anna Francesca Pischedda Todt stai a casa finché tutto non è finito, così non rischi 😏
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
Lisa Chieffallo certo
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Anna Francesca Pischedda Todt sei scesa giù anche a Napoli a rimproverarli per le sceneggiate per la morte di Maradona? Ecco li però era tutto ok
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Antonio Scettri i miliardi sono stati prestati e li hanno restituiti con fior di interessi , sarebbe corretto scriverlo
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
Bruna Bralla no, non mi muovo dalla Svizzera da febbraio. Mi sono concessa Zurigo due giorni a Ferragosto
Carla Mina 1 mese fa su fb
Ho sciato da sola tanti anni. Se non vuoi non hai nessun contatto con altre persone. Chi vuole impedire lo sci probabilmente non ha mai sciato in vita sua. Per le funivie basta farci salire meno persone
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Carla Mina quindi tu ha un elicottero personale che ti riporta su? Posso venire con te?
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Stefano Orsenigo e tu hai un bus o un treno privato ??? A no scusa i bus e i treni sono vuoti , la gente non deve ammassarsi.
Manu Rey 1 mese fa su fb
Carla Mina code per entrare negli impianti, bar, tocchi qualsiasi cosa, non è che se scii non puoi prenderlo eh...
Patrizia Rigiani-dominoni 1 mese fa su fb
Manu Rey ah perché nei centri commerciali, e nei bar in città non c'è gente. Allora dovremmo chiudere tutto. Il rischio può esserci più o meno ovunque ma non per questo bisogna rinunciare a vivere
Manu Rey 1 mese fa su fb
Patrizia Rigiani-dominoni infatti la mia risposta era per dire che non è così sicuro nemmeno sciare... per me possono anche tenere aperto ma deve esserci un limite, come appunto i bar ecc...
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
Carla Mina baggianate!!! 😏😏
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Boris Brughelli I bus e i treni servono per andare a lavoro... Se poi tu puoi stare a casa perché sei ricco sfondato complimenti
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Patrizia Rigiani-dominoni ma infatti, la Svizzera segue la sua politica, si all'economia no alla salute pubblica, in questo sono coerenti
Patrizia Rigiani-dominoni 1 mese fa su fb
Manu Rey si sapranno organizzare....
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
Stefano Orsenigo anche nelle stazione sciistiche si lavora , alberghi, ristoranti , negozi, e...... che commento del .......
Manu Rey 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa che centra? Ogni stato fa le sue scelte, fin ad ora chi ha imposto leggi più severe non ha hanno avuto grandi risultati a lungo termine... l’Italia è l’esempio, lo ha fatto dopo aver raggiunto una soglia limite, in Svizzera al momento con quei “pochi accorgimenti” siamo rimasti sempre allo stesso livello... o chiudi tutto o puoi solo usare le regole base ed evitare assembramenti importanti, le vie di mezzo non portano a nulla.
Stefano Orsenigo 1 mese fa su fb
Boris Brughelli lo sci puoi fermarlo perché è collegato ad attività stagionali, chiudi 6 mesi una banca, un assicurazione, una centrale elettrica, un trasporto di linea, un ospedale, un supermercato.... Possibile che non ci arrivi da solo? E dire che sei adulto
Boris Brughelli 1 mese fa su fb
A dire il vero si può chiudere tutto , e lasciare aperto solo i negozi di alimentari , ospedali , farmacie e dottori , il resto e un lusso , mangiare fuori , comprare vestiti , andare dal estetista ,andare i palestra , e..... anche lavorare perché ??? C’è la disoccupazione , poi l assistenza , possibile che non ci arrivi da solo ? E pensare che forse sei un adulto
Carla Mina 1 mese fa su fb
Ho espresso quello che penso. Ritengo che chi gestisce un impianto sciistico sia più che consapevole che siamo in un periodo di pandemia. Quindi si saranno organizzati di conseguenza. Spero ci siano dei contingentamenti. Poi sta nelle persone. Se si ha paura o se si è a rischio si rinuncia e si sta a casa
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Manu Rey a parte che io ho detto proprio questo, ogni paese rimane coerente con le sue scelte, pero' vorrei farle notate che la Svizzera é il paese con il piu' alto tasso di contagi in Europa, molto piu' dell'Italia, richiamati anche da OMS, (se vogliamo sempre fare paragoni), mentre l'Italia, é comunque stato uno dei paesi Europei con meno casi nella seconda ondata, proprio per le precauzioni sempre prese.
Zia Cin 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa certo l'OMS. Quell'organizzazione nata nel dopo guerra per salvaguardare la salute mondiale. Dov'era l'OMS a gennaio? O dove manca l'acqua potabile e la gente muore per mancanza d'igiene? O dove prosperano le malattie per mancanza di cibo? Dov'era quando nei paesi poveri la gente moriva per HIV ? Proprio un'organizzazione da citare sempre😡
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Zia Cin cio' non cambia le nostre percentuali d'infetti
Zia Cin 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa che stanno comunque diminuendo. Quindi pazienza e passerà anche questa, e possibilmente senza destabilizzare troppo l'economia del popolino. Perchè qua si parla di nazione, ma a farne le reali spese sono le famiglie. Quindi si usino le giuste precauzioni e si continui a vivere.
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Positivo, ma nel senso giusto, dopotutto non si puó isolarsi in una campana di vetro per anni, per paura, se si rispettano i protocolli, c'é piú spazio sulle piste da sci, che altrove
Sandra Rezzonico 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi bravissimo ben detto
Siro Terranova-Ibba 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi giusto qui mi trovi d'accordo, se si rispettano i protocolli non mi pare che la diffusione cresca a causa dell'attività sciistica. Credo inoltre che inoltre i sciatori (non so sciare quindi chiedo conferma) immagino indossino delle protezioni facciali e protezioni di vario tipo. Qualcuno scriveva che qualche possibile diffusione avvenga all'interno di una cabina.
Anna Francesca Pischedda Todt 1 mese fa su fb
Kiko Gozzi si tratta di altri due mesi...non di anni.
Matteo Pokoyo 1 mese fa su fb
Siro Terranova-Ibba purtroppo ci saranno i pullman pieni...i rifugi...i ristoranti.....tutti accalcati...il problema è quello purtroppo perché solo lo sciare è salutare
Siro Terranova-Ibba 1 mese fa su fb
Matteo Pokoyo vabbè forse i ristoranti non tanto se si mantengono le giuste distanze ecc... Sul pullman non ti posso dare torto se uno è seduto accanto all'altro...
Ea Reds 1 mese fa su fb
Qui in Engadina abbiamo già il tutto esaurito sulle piste.. Gli stessi Italiani che 30/40anni fa vennero a costruirsi la seconda casa coi soldi in nero fatti in Italia,ci son rimasti fedeli venendo a sciare qui e portando ancora soldi! Grazie Italiani,l'Engadina vi è grata😄😄
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Ea Reds arrivano in dogana e li fanno tornare indietro
Perla Del Sole 1 mese fa su fb
Ea Reds hanno l’obbligo di quarantena al rientro, non so quanti ce ne siano
Ea Reds 1 mese fa su fb
Matarise Teresa 😄😄ma va.. qui li fan passare tutti.. Noi stessi potevamo tranquillamente andare a Livigno sebbene fosse zona rossa! Se porti soldi non ti ferma nessuno😎
Bianca Pusterla 1 mese fa su fb
No no ....dall'Italia si può entrare ..nel Mendrisiotto niente controlli (dalla parte Italiana) entrano per acquisti tranquillamente e sono tanti...e quindi non cambierà molto
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Ea Reds se lo dici tu
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Bianca Pusterla e ti danno uscire
Ea Reds 1 mese fa su fb
Perla Del Sole purtroppo non posso mettere foto altrimenti ti posterei i parcheggi a fondo pista
Ea Reds 1 mese fa su fb
Matarise Teresa bè.. ci abito🙄
Perla Del Sole 1 mese fa su fb
Ea Reds finirà presto ora che hanno, giustamente, messo la quarantena obbligatoria
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Ea Reds O
Bianca Pusterla 1 mese fa su fb
Matarise Teresa non ho provato AD uscire...ma sono tonta..rispetto le regole😂😂😂
Marco Ferrari 1 mese fa su fb
Ea Reds solo un errore: quella in engadina sarà la loro terza o quarta casa!
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Bianca Pusterla idem ho la figlia bloccata in Italia
Bianca Pusterla 1 mese fa su fb
Matarise Teresa ma povera...questo è terribile speriamo dai..che al 3Dic riaprono almeno in parte..poi tienila qui
Attilio Da Mirani 1 mese fa su fb
Ea Reds proprio da vantarsi.
Luca Civelli 1 mese fa su fb
Ea Reds qui nel luganese le strade pullulano di auto con targhe italiane : o sono tutti frontalieri (probabile) oppure in dogana,almeno in alcune,non ci sono controlli.
Cinzia Ci Tava 1 mese fa su fb
Ea Reds io avrei poco da vantarmi!! Voi pensate ai soldi..... vedremo poi nei mesi prossimi come sarete messi col Covid!!
Cinzia Ci Tava 1 mese fa su fb
Ea Reds nn fanno x nulla invidia i tuo commenti... anzi... prendete tutto alla leggera... mi raccomando poi di nn piangere dopo!!!
Cinzia Ci Tava 1 mese fa su fb
Ea Reds che commento immaturo!! I soldi prima della salute!!! 👏👏👏👏👏
Cinzia Ci Tava 1 mese fa su fb
Luca Civelli e certo che sono frontalieri!! Xché se nn c'è il frontaliere che lavora..... la Svizzera nn ha nulla!!
Antonio Scettri 1 mese fa su fb
Ea Reds vada a trovare mio cugino che si fa 12/14 ore al giorno come medico in terapia intensiva a curare gente che gli muore fra le mani per il covid. Lei sarà vestito in tuta, occhiali e scarponi; mio cugino ha una tuta che lo copre come un palombaro e lavora in stanze a 30° col sudore che gli scende mentre cerca di intubare uno che gli sta morendo fra le braccia. Spero caldamente che l'Italia metta l'obbligo di quarantena.
Ea Reds 1 mese fa su fb
Interessante notare come nessuno abbia capito il vero senso un pò velato di ciò che ho scritto🙄🤔
Quintino Antonio Corciulo 1 mese fa su fb
Ea Reds è tutta la Svizzera che vive con i soldi a nero provenienti dalle nazioni limitrofe!!!
Ea Reds 1 mese fa su fb
Quintino Antonio Corciulo ma questo lo sappiamo.. all'Europa fa comodo avere in casa un armadietto dove ogni uno ci possa mettere dentro le sue cose e poi chiudere a chiave il proprio scomparto senza che gli altri sappiano cosa ha messo!
Niccolò Werther Padovani 1 mese fa su fb
Ea Reds sono finiti quei tempi
Niccolò Werther Padovani 1 mese fa su fb
Ea Reds quest’anno se ne vedranno pochi di italiani
Tania Maierini 1 mese fa su fb
Ea Reds le faccio presente che tra quegli italiani di cui parla...ci sono moltissime persone che i soldi li guadagnano onestamente. E aggiungerei, sperando di non disilluderla troppo, che tutto il mondo è paese...
Gertrud Haller 1 mese fa su fb
Niccolò Werther Padovani In Engadina ci saranno quelli buoni come la famiglia Berlusconi!!! Fa anche rima!!
Giorgio Cecchini 1 mese fa su fb
Ea Reds si e poi i contagi andranno avanti
Ea Reds 1 mese fa su fb
Tania Maierini certo,le do ragione.. ma se su 10,se ne trovano 3 di onesti,non vale la pena perdere tempo a cercarli nella massa.. meglio unificare per percentuale😉
Ea Reds 1 mese fa su fb
Giorgio Cecchini purtroppo sarà così
Aldo Martini 1 mese fa su fb
Ea Reds spero portino solo soldi ,non il covid.Ma x l' economia è un rischio che dovete correre.
Monica Randon 1 mese fa su fb
Ea Reds il senso potrebbe essere che ti rode perché gli italiani si son fatti le terze o quarte case
Giorgio Cecchini 1 mese fa su fb
Ea Reds male perché poi la quarantena da rientro sicuri che la faranno tutti,in Svizzera sbagliano a tenere aperti gli impianti,e poi Quadri si lamenta dei frontalieri accusandoli di portare il contagio in Svizzera
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Ea Reds nelle seconde case fuori regione non si può andare
Brunella Raineri New 1 mese fa su fb
Giorgio Cecchini appunto! Riassumo: se portano soldi gli italiani vanno bene, se ne prendono xché lavorano portano il Covid. Complimenti.
Vercesi Cesare 1 mese fa su fb
Ea Reds commento interessante grazie
Manu Rey 1 mese fa su fb
Cinzia Ci Tava non esageriamo, che siano importanti lo sappiam tutti ma da li a dire che siam nulla ne passa...
Vercesi Cesare 1 mese fa su fb
Niccolò Werther Padovani non sono finiti
Albi Snaporaz Beltrami 1 mese fa su fb
I soldi in nero...che razzismo! I soldi se li saranno guadagnati.
Tania Maierini 1 mese fa su fb
Ea Reds faccia come creda, dal canto mio la generalizzazione non è un’operazione mentale intelligente...
Cinzia Ci Tava 1 mese fa su fb
Manu Rey la baracca la fa girare il frontaliere!! Xché se ci mettiamo uno svizzero a fare certi lavori... manco col binocolo lo trovate!! Guardiamola ogni tanto in faccia la realtà..... Nn solo il franchetto che vi gira!!
Niccolò Werther Padovani 1 mese fa su fb
Bianca Pusterla bisogna avvertire le guardie
Massimo Bonacina 1 mese fa su fb
Ea Reds l Engadina è un posto bellissimo dove però chi ha la seconda casa, italiano o no, ha spesso molto da nascondere! Poi, secondo te sono questi che ti salvano la stagione? Ma per favore!
Manu Rey 1 mese fa su fb
Cinzia Ci Tava eh si perchè la baracca di tutta una nazione va avanti esclusivamente grazie ai frontalieri, dai... son finiti i tempi dove i frontalieri son solo nelle imprese edili o ora negli ospedali (che son quelli dove effettivamente non possiamo farne a meno al momento) la metà sono assunti nel terziario per una questione di costi minori, si fa fatica a sostituirli per questo, in molti li farebbero quei lavori, purtroppo decidono le ditte di andare a risparmio... senza contare che c’è crisi anche da noi e la gente ora è disposta a fare di tutto, soprattutto quando finisce la diso...
Daniela Gian 1 mese fa su fb
Cinzia Ci Tava se qualcosa non dovesse andare secondo programma ci sarà sicuramente qualcuno su cui scaricare colpe e responsabilità.
Giovanni Castiglioni 1 mese fa su fb
Ea Reds e be' tutta brava gente attira la Svizzera si sa'
Marco Galati 1 mese fa su fb
Matarise Teresa E no, non controllano proprio niente....
Marco Galati 1 mese fa su fb
Matarise Teresa È così.
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Marco Galati cosa scusa mi sono persa
Marco Galati 1 mese fa su fb
Bianca Pusterla Anche ticinesi che vanno a fare la spesa. Il vicino di casa mi ha chiesto se dovevo avere qualcosa... Io mi sono messo a ridere, poì ho detto di portarmi qualche pacco di pasta che quì non trovi... Me l'ha portati...
Matarise Teresa 1 mese fa su fb
Marco Galati ho letto ma e grave
Bianca Pusterla 1 mese fa su fb
Niccolò Werther Padovani maddai ormai...passano lo stesso🤣🤣🤣
Bianca Pusterla 1 mese fa su fb
Marco Galati eeeeehhhh io noooooo però vero...ho sentito..ma sono tonta io..rispetto le regole uffiiiiii
Niccolò Werther Padovani 1 mese fa su fb
Marco Galati e poi si parla degli italiani che non rispettano le regole
Zia Cin 1 mese fa su fb
Manu Rey ci sono nazioni che invece la baracca la fanno andare avanti gli immigrati. Senza di loro i pomodori marcirebbero nei campi e le olive sulle piante🙈perchè gli abitanti.del luogo certi lavori li schifano proprio
Zia Cin 1 mese fa su fb
Antonio Scettri ammò col cugino🙈
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Cinzia Ci Tava non abbiamo neppure tutta la 💩 che avete voi è questo che fa la differenza non i frontalieri
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 min
Altro calo dei contagi in Svizzera
Nelle ultime 24 ore sono pure state ospedalizzate 92 persone.
FOTO
GRIGIONI
1 ora
Uno schianto in mezzo alla bufera
Uno scontro frontale sul Passo del Bernina ha provocato il ferimento di una donna ieri sera.
SVIZZERA
2 ore
Quel box di sterilizzazione dell'aria che provoca danni a occhi e pelle
Richiamati i prodotti della Yves Swiss. Il problema si presenta solo sui vecchi modelli
BASILEA CITTÀ
2 ore
Protesta contro le banche, prosciolti gli attivisti di UBS
A luglio 2019 occuparono l'ingresso della banca. Ma il mese scorso UBS ha ritirato le denunce penali
SVIZZERA
3 ore
Quasi 170'000 svizzeri sono già stati vaccinati
Ticino esempio virtuoso: siamo sopra la media nazionale con 2,92 vaccinati ogni 100 abitanti (10'275 persone in totale)
SVIZZERA
5 ore
Covid e mercato immobiliare, il rischio bolla si sgonfia
Nell'ultimo trimestre del 2020 l'indice RERI si è fissato a 3,5 punti
FRIBURGO
6 ore
Il minicircuito del piccolo astro del motocross deve essere raso al suolo
Il padre di Ryan Oppliger è infuriato. La pista allestita in casa non piace alle autorità.
SVIZZERA
6 ore
La Svizzera teme le donne col burqa
Il 63% dei cittadini intende accettare l'iniziativa che chiede il divieto di dissimulazione del volto
SVIZZERA
14 ore
«In una crisi, i ricchi non valgono di più»
Immunizzato nonostante non soddisfacesse i criteri: fa discutere il caso del miliardario Johann Rupert
VAUD
17 ore
Focolaio in un albergo vodese
È stato scoperto in una struttura di Villars-Gryon: tredici dipendenti sono risultati positivi al coronavirus
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile