Depositphotos (okskukuruza)
La Svizzera non scenderà a compromessi sull'efficacia e sulla sicurezza del vaccino contro il coronavirus.
SVIZZERA
28.11.20 - 12:040
Aggiornamento : 13:25

Le autorità vigileranno sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino anti-Covid

La Svizzera, assicura Nora Kronig, non scenderà a compromessi

BERNA - La trasparenza sulla sicurezza e sull'efficacia dei vaccini contro il coronavirus è di fondamentale importanza, all'atto di acquistare lo stock che andrà poi somministrato alla popolazione svizzera.

Lo ha ribadito Nora Kronig, capo del dipartimento Affari internazionali dell'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), in un'intervista all'edizione odierna del Walliser Bote. Kronig ha assicurato che la Svizzera non scenderà a compromessi e non introdurrà nel territorio nazionale vaccini non autorizzati e raccomandati dalla comunità scientifica. L'alta funzionaria comprende le ragioni di chi diffida dell'efficacia di un preparato sviluppato in così breve tempo (rispetto agli standard pre-Covid), ma osserva che l'attuale emergenza sanitaria ha portato a uno sforzo quale non si era mai visto prima da parte dei ricercatori e dell'industria farmaceutica.

L'Ufsp svolge, ora e in futuro, una funzione di controllo sulla qualità e la sicurezza del vaccino, in collaborazione con molti attori. Il ruolo dell'Ufficio federale non è limitato alla sola osservazione, però: deve anche garantire che le aziende incaricate siano in grado di produrre il vaccino nelle quantità richieste. Infine, ci sono la questione logistica - che prevede un contatto regolare con i Cantoni per la somministrazione alla cittadinanza e con l'esercito per la valutazione di trasporto e stoccaggio del preparato - e quella delle raccomandazioni per la vaccinazione, per le quali si procede con l'apposita Commissione federale, ha concluso Kronig.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
5 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
6 ore
La percentuale dei non vaccinati in cure intense? Molto alta
Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati
SVIZZERA
7 ore
Verso l'estensione oltre i sei mesi del certificato Covid per chi è guarito
«Faremo certamente degli aggiustamenti» affermano dall'Ufficio federale della sanità pubblica
ZURIGO
10 ore
Nessun controllo dei certificati, piscina chiusa dalla polizia
All'ingresso della struttura coperta erano affissi dei cartelli indicanti che non vi sarebbe stato alcun controllo.
BERNA
12 ore
Berna ne ha abbastanza dei No-Vax
La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.
SVIZZERA
13 ore
«No alle pellicce ottenute con la sofferenza degli animali»
Il Parlamento ha ricevuto una petizione che chiede di vietare l'importazione di prodotti ottenuti in modo crudele.
ZURIGO
14 ore
«Vittima di una violenza brutale»
La polizia zurighese fornisce nuovi informazioni sul delitto: «La persona fermata è un 20enne e ha confessato».
BERNA
15 ore
La curva dei contagi continua a calare
Nelle ultime 72 ore 102 perone hanno necessitato di un ricovero in ospedale.
FOTO
SVIZZERA
17 ore
Università al via, tra Covid Pass e polemiche
Alcune centinaia di studenti si sono riuniti davanti a diversi atenei per protestare contro l'uso del certificato.
CONFINE
19 ore
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile