Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
25.11.20 - 14:010
Aggiornamento : 14:36

Nessun candidato «idoneo» per la successione di Lauber

Il posto di Procuratore generale della Confederazione è quindi stato rimesso a concorso.

Secondo la Commissione giudiziaria, nessuno dei due candidati in lizza dispone delle qualità personali e professionali richieste per assumere questa funzione particolarmente esposta.

BERNA - Sorpresa generale oggi a Berna: il posto di Procuratore generale della Confederazione è rimesso a concorso. Lo ha comunicato oggi la Commissione giudiziaria (CG) del Parlamento, che ha deciso di non presentare nomi alla successione di Michael Lauber poiché i due candidati in lizza non sono stati giudicati idonei.

Se tutto dovesse andare bene, l'elezione del prossimo capo del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) da parte del parlamento dovrebbe avvenire in marzo, nel corso della sessione primaverile delle Camere federali. Per estendere la cerchia dei potenziali interessati, la Commissione giudiziaria chiede alle Commissioni degli affari giuridici di modificare le basi legali per innalzare a 68 anni il limite d'età per ricoprire questa mansione.

La Commissione non rivela i nomi delle due persone scartate, ma è di dominio pubblico che i candidati rimasti in lizza fossero il procuratore generale di Ginevra Olivier Jornot, e il procuratore federale friburghese Andreas Müller.

Stando a una nota odierna della Commissione giudiziaria, presieduta dal "senatore" Andrea Caroni (PLR/AR), la decisione di rimettere il posto a concorso è scaturita dopo la seconda audizione dei due candidati selezionati per succedere a Lauber al posto di procuratore generale della Confederazione.

A suo avviso, nessuno dei due candidati dispone delle qualità personali e professionali richieste per assumere oggi questa funzione particolarmente esposta.

Per questo incarico, la Commissione cercava una persona che possedesse una lunga esperienza in una funzione analoga e solide competenze direttive e che offrisse inoltre tutte le garanzie atte a riportare la calma alla testa di un'istituzione che in questi ultimi anni è stata agitata da numerose traversie.

La scelta di un successore a Lauber si è resa necessaria dopo le dimissioni di quest'ultimo, finito nel mirino della critiche per i suoi incontri segreti col presidente della Federazione internazionale di calcio (FIFA) Gianni Infantino.

Nell'attesa che il parlamento si pronunci, dal primo di settembre le funzioni di procuratore generale della Confederazione sono ricoperte ad interim dai due vice, Ruedi Montanari e Jacques Rayroud.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
2 min
Cadavere nella grotta, i genitori dell'omicida: «Resta sempre nostro figlio»
Il 22enne, che rischia oltre 16 anni di carcere, sta già scontando anticipatamente la pena.
VAUD
2 ore
«Fosse stato bianco sarebbe ancora vivo»
Circa sei mesi fa un uomo è stato ucciso da un poliziotto a Morges
SVIZZERA
2 ore
La gestione del lupo è efficace
Secondo uno studio, l'abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le uccisioni di bestiame
SVIZZERA
3 ore
Una falla di sicurezza nel portale clienti di AutoPostale
Tra maggio 2021 e gennaio 2022 oltre 1'700 dati non erano protetti. Ora il problema è stato risolto
SVIZZERA
5 ore
Nel 2021 la terra ha tremato oltre mille volte
Tre sismi su suolo elvetico hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 4.0: «Un numero più alto del solito».
SVIZZERA
6 ore
Lavoro ridotto, Berna proroga le misure fino a marzo
Il Consiglio federale ha adeguato l'ordinanza Covid-19 a sostegno delle imprese
SVIZZERA
8 ore
Record assoluto di casi in Svizzera: oltre 43mila in 24 ore
In discesa, con il 24,9%, il tasso di occupazione dei pazienti Covid in terapia intensiva.
ZURIGO
9 ore
Nessuna settimana dei "super contagi": «Le misure vanno revocate»
La Task Force aveva previsto una «settimana di super infezioni» per la fine di gennaio.
BASILEA CITTÀ
11 ore
Il mistero dei “cubi” arancioni
Si tratta di geofoni per la localizzazione di fonti di acqua termale per la realizzazione di un impianto geotermico
ZURIGO
22 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile