deposit
SVIZZERA
19.11.20 - 14:360

I cattolici in Svizzera sono sempre di meno

Calo record nel 2019. Tra le ragioni ci sono le imposte ecclesiastiche, ma anche gli abusi sessuali

SAN GALLO - Mai in passato vi sono state così tante persone in Svizzera che hanno abbandonato la Chiesa cattolica come nel 2019: 31'772, un quarto in più dell'anno prima. È quanto emerge dall'ultima statistica dell'Istituto svizzero di sociologia pastorale (SPI) di San Gallo.

Già nel 2018 il numero dei membri era sceso di circa il 25% rispetto a quello dell'anno precedente, rileva l'SPI in un comunicato odierno. Il tasso di abbandoni si è attestato lo scorso anno in media all'1,1% dei membri totali in Svizzera (da notare che per Ticino e Basilea Campagna mancano i dati su entrate ed uscite, mentre per il Giura solo quelli sulle nuove adesioni).

Le differenze cantonali sono notevoli; Ginevra, Vallese, Neuchâtel e Vaud non registrano quasi abbandoni. Secondo l'SPI ciò si spiega con i differenti sistemi di imposta ecclesiastica: in questi cantoni risparmiare tasse non è un motivo che spinge ad uscire dalla Chiesa.

Senza tener conto di questi quattro cantoni il tasso di abbandono medio svizzero sale all'1,4%. Valori simili si registrano in Germania (1,2%) e Austria (1,3%); pure in tali paesi le uscite sono cresciute negli ultimi anni.

Il tasso più elevato è stato registrato a Basilea Città (4,9%), seguito a distanza da Argovia (2,2%) e Soletta (2,1%), mentre quelli più bassi in Appenzello Interno (0,5%), Giura (0,8%) e Uri (0,9%), cantoni a chiara vocazione cattolica.

Nel 2019 sono invece entrate nella Chiesa cattolica 885 persone (tasso dello 0,04% escludendo Ginevra, Vallese, Neuchâtel e Vaud e i cantoni per i quali mancano i dati). Per ogni 34 abbandoni si conta quindi una nuova adesione.

Secondo l'SPI il motivo del forte aumento delle uscite dalla Chiesa cattolica sono i numerosi scandali di abusi venuti alla luce negli ultimi anni. Altre ragioni sono il dibattito pubblico sulla morale sessuale della Chiesa, sull'accesso di persone divorziate e risposate per ottenere la comunione sacramentale e sulla posizione della donna all'interno della Chiesa.

Ma, afferma l'istituto, non tutti i problemi della Chiesa cattolica sono "fatti in casa": il paragone con la Chiesa evangelica riformata mostra che attualmente è in corso un cambiamento fondamentale nell'appartenenza ecclesiastica. Nel 2019 hanno lasciato la Chiesa evangelica riformata 26'198 persone, il 18% in più dell'anno precedente. Anche in questo caso la quota più elevata si registra a Basilea Città (3,5%), seguito da Soletta e Uri (entrambi 2,5%).

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
5 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
5 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
SVIZZERA
7 ore
La tappa svizzera del “treno europeo”
Si tratta dell'iniziativa “Connecting Europe Express” volto a promuovere la ferrovia nel continente
SVIZZERA
7 ore
Nessuno dovrebbe avere più di cento milioni di franchi in banca
Dopo la sconfitta dell'Iniziativa 99%, la Gioventù socialista si prepara a lanciare una nuova iniziativa
SVIZZERA
8 ore
Collegialità violata, il Governo opta per il "no comment"
Il presidente Guy Parmelin non ha preso posizione sulle asserzioni del suo collega (anche di partito) Ueli Maurer.
SVIZZERA
9 ore
Strage di Zugo, un minuto di silenzio
Era il 27 settembre di 20 anni fa. Un forsennato armato di un fucile d'assalto uccise 14 politici cantonali
SVIZZERA / FRANCIA
10 ore
Giudice malato, verdetto UBS posticipato
Continua a tenere banco il contenzioso fiscale tra la grande banca elvetica e la Francia.
SVIZZERA
11 ore
Fuoco incrociato su Berset e Maurer
Sarà un'ora delle domande infuocata quella di questo pomeriggio sotto la cupola di Palazzo federale.
SVIZZERA
11 ore
Nel weekend 3096 contagi in Svizzera
Sono 11 i decessi registrati dall'UFSP. Altre 49 persone sono state ricoverate
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile