Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
16.11.20 - 20:030

Le FFS trasferiranno 45 macchinisti dai merci ai treni passeggeri

Meno traffico sulle tratte merci, le Ferrovie ridistribuiscono l'organico. Si cambierà solo a Chiasso e Basilea

BERNA - Le FFS si apprestano a ridurre, come conseguenza delle nuove trasversali alpine e della mutata situazione economica, 45 posti di macchinista nel settore Cargo ad Arth-Goldau (SZ) e a Briga (VS). Passeranno in gran parte nel settore passeggeri, dove si registra una carenza di personale.

Il completamento delle Nuove trasversali ferroviarie alpine (NFTA) rappresenta un passo importante per rafforzare il trasporto merci su rotaia in Svizzera e in tutta Europa, secondo una nota in tedesco diffusa in serata dalla FFS. Ciò ha avuto un impatto anche sul traffico merci in Svizzera, e in particolare sul modo in cui viene prodotto.

A causa della stagnazione dell'economia e della crisi del coronavirus, il traffico merci internazionale attraverso Arth-Goldau e Briga è diminuito. Ciò significa che il personale di FFS Cargo non potrà più operare a pieno regime a partire dal cambio d'orario del dicembre 2020.

Con il nuovo orario, il cambio dei macchinisti per i treni Cargo avverranno soltanto a Chiasso e a Basilea. Benché non necessarie dal punto di vista aziendale, «le fermate ad Arth-Goldau saranno tuttavia mantenute fino alla fine del 2022», precisano le FFS.

D'altro canto, si osserva una penuria di macchinisti per il servizio passeggeri in diverse località. Un gruppo di lavoro ha perciò definito 35 nuovi posti per ex macchinisti di locomotive merci che da Arth-Goldau verrebbero trasferiti verso il traffico passeggeri, verso SBB Cargo International o altri depositi Cargo. Altri dovrebbero seguire. I trasferimenti dovrebbero avvenire in più fasi già a partire dal gennaio 2021, per concludersi al più tardi nel dicembre 2022.

A Briga quattro macchinisti di treni merci possono passare da subito al servizio passeggeri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Omicron ha ribaltato la graduatoria fra i cantoni
Appenzello virtuoso, Ginevra un flop. I cantoni della Svizzera orientale ora sono i meno toccati dal coronavirus.
SVIZZERA
7 ore
«Relazioni stabili con l'Ue, ma nessun accordo quadro 2.0»
L'intervento del presidente Ignazio Cassis al raduno dell'UDC zurighese all'Albisgüetli.
BERNA
13 ore
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
13 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
SVIZZERA
15 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
15 ore
Omicron non cede: i nuovi casi sono 37'992
Sono 138 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SAN GALLO
16 ore
Rubano un'auto, provocano un incidente e fuggono
Due dei tre presunti protagonisti dello scontro di Oberuzwil sono già stati arrestati dalla polizia.
SVIZZERA
18 ore
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
19 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
20 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile