Archivio Keystone
NEUCHÂTEL
16.11.20 - 12:310

Flop informatico nelle elezioni: ricorrente getta la spugna, non senza polemiche

Si tratta dell'esito del voto a La Chaux-de-Fonds, lo scorso ottobre: vi sarebbero state delle irregolarità

NEUCHÂTEL - Il flop informatico verificatosi nelle elezioni comunali svoltesi in ottobre nel canton Neuchâtel continua a suscitare polemiche: l'ex politico che ha ricorso contro l'esito del voto a La Chaux-de-Fonds ha deciso di abbandonare il dossier, ma lo fa esprimendo dure critiche pubbliche.

«Non avendo un ufficio legale al mio servizio (...), non voglio perdere il mio tempo con una repubblica che non applica a se stessa le leggi e i regolamenti che produce», afferma Jean-Claude Leuba, un ex granconsigliere socialista, in una lettera al quotidiano locale Arcinfo, confermata a Keystone-ATS dall'interessato.

Leuba aveva presentato ricorso alla cancelleria cantonale, affermando in particolare che domenica 25 ottobre l'interruzione del conteggio dei voti e lo spostamento di gruppi di schede era stato fatto in modo contrario alla legge. La cancelleria aveva però negato l'effetto sospensivo e nel frattempo il municipio ha potuto riunirsi e dividersi i dicasteri.

Il ricorrente considera tuttora fondate le sue critiche, ma non intende sobbarcarsi gli oneri di un eventuale passaggio davanti al tribunale cantonale. Ritenendo che Neuchâtel stia sterzando verso una situazione da repubblica delle banane, fa comunque sapere che tornerà alla carica se ravviserà le stesse carenze nelle elezioni cantonali previste nell'aprile prossimo.

La panne avvenuta al momento del conteggio dei voti ha provocato molto fermento a Neuchâtel, cantone con un grande passato industriale ma oggi non sempre considerato di punta in Svizzera. Non sono mancate le critiche di chi ha rimproverato al cantone di aver fatto una pessima figura proprio in un campo in cui le autorità vogliono profilarsi, quello della tecnologia.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Il Badrutt's Palace chiude (non si sa per quanto)
Il famoso hotel accusa il calo di visitatori e un focolaio di Covid. A casa 440 dipendenti
ARGOVIA
3 ore
Macabra scoperta sulle rive della Limmat
A Würenlos è stato rinvenuto un cadavere, al momento senza identità.
ITALIA / SVIZZERA
3 ore
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
4 ore
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
GINEVRA 
6 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
6 ore
Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)
L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.
SVIZZERA
6 ore
«È inevitabile: il virus mutato sarà presto quello principale»
Così Martin Ackermann, che ha parlato nell'ambito del consueto punto informativo sulla pandemia
SVIZZERA
7 ore
Meno di 2'000 contagi in 24 ore: sono 1'884
Era da inizio ottobre (weekend e festivi esclusi) che non si registravano così pochi casi in un giorno.
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
In Svizzera quasi 200'000 persone vaccinate
Nel nostro cantone le dosi sono state sinora somministrate a 11'815 persone
SVIZZERA
10 ore
Il turismo contro il divieto: «Sarebbe dannoso»
L'industria svizzera del turismo è preoccupata di un'eventuale approvazione dell'iniziativa il prossimo 7 marzo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile