Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
13.11.20 - 10:390
Aggiornamento : 14:14

«Pagateci i posti letto dei pazienti Covid rimasti vuoti»

La richiesta arriva dagli ospedali della Svizzera centrale. «Subiamo perdite per i letti non utilizzati»

BERNA - Gli ospedali della Svizzera centrale vorrebbero che la Confederazione si assumesse la perdita di reddito che subiscono a causa dei posti letto riservati per l'epidemia di Covid-19 ma rimasti inutilizzati.

Le cliniche - spiega oggi l'Associazione degli ospedali della Svizzera centrale - subiscono grandi perdite finanziarie se i letti riservati ai pazienti del Covid-19 rimangono vuoti. Perdite che non possono essere compensate, contrariamente a quanto ritiene il Consiglio federale. Quest'ultimo esige, ma poi si sottrae alle responsabilità quando si tratta di compensare le perdite derivanti dalle operazioni non effettuate, scrive l'associazione ospedaliera.

Durante la prima ondata pandemica molti posti letti appositamente riservati negli ospedali sono rimasti vuoti. L'esecutivo federale si è però rifiutato di risarcire le cliniche sostenendo che le operazioni non effettuate sarebbero state recuperate in seguito e che quindi non ci sarebbe stata alcuna perdita di entrate.

Questo atteggiamento è stato criticato e diversi Cantoni che ora vorrebbero portare la questione alla Confederazione con un'iniziativa cantonale.

D'altro canto, gli ospedali pubblici e privati della Svizzera centrale si dicono "sconcertati" dal rimprovero del consigliere federale Alain Berset, responsabile della sanità, secondo il quale vengono eseguite operazioni non urgenti mettendo in pericolo il trattamento dei pazienti infettati dal Sars-CoV-2.

L'associazione degli ospedali spiega che non è assolutamente necessario astenersi dagli interventi non urgenti a causa della seconda ondata di coronavirus. Basta usare al meglio le capacità e coordinare il carico di lavoro. La solidarietà tra gli ospedali non è in discussione ed essi hanno dimostrato di essere in grado di fornire l'assistenza sanitaria anche in tempi difficili, sottolinea l'associazione della Svizzera centrale.

Essa comprende gli ospedali cantonali di Lucerna, Uri, Obvaldo, Nidvaldo, Zugo e Glarona, nonché i tre ospedali svittesi (Lachen, Einsiedeln e Svitto). A ciò si aggiungono istituzioni private come il Centro svizzero per paraplegici di Nottwil (LU), le cliniche Hirslanden Sant' Anna a Lucerna e Andreas a Cham (ZG), le cliniche Adelheid e Meissenberg nel Cantone di Zugo, Sonnmatt a Lucerna, Seeklinik Brunnen (SZ) nonché cliniche psichiatriche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 min
Guadagni persi a causa del Covid, l'assicurazione non dovrà pagare
Il Tribunale federale ha accolto il ricorso di un assicuratore che non dovrà versare 40'000 franchi a un ristoratore.
NEUCHÂTEL
55 min
A scuola senza mascherina, da lunedì anche a Neuchâtel
La misura, come in altri cantoni romandi, non sarà più obbligatoria nelle classi elementari
FOTO
ARGOVIA
4 ore
Strade ghiacciate, nella notte si sono verificati diversi incidenti
La Svizzera settentrionale è particolarmente toccata, anche stamattina la situazione è precaria. Si segnala un ferito
SONDAGGIO
ZURIGO
6 ore
La violenza contro il personale ospedaliero è in costante aumento
Gli ospedali di tutta la Svizzera segnalano aggressioni da parte dei pazienti
SOLETTA
14 ore
Minacce con pistola su Tiktok, 23enne in arresto
In un live streaming il giovane ha minacciato di sparare a se stesso o ad altri.
SVIZZERA/FRANCIA
19 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
21 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
21 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
22 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
22 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile