keystone
ZURIGO
11.11.20 - 18:080
Aggiornamento : 20:03

In classe senza mascherina, licenziata

La "disobbedienza" è costata cara a una docente elementare di Zurigo

La parola ai lettori

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

ZURIGO - Un'insegnante di scuola elementare di Zurigo è stata licenziata in tronco dal Cantone. Il motivo: in un'intervista, si è espressa contro l'uso di maschere protettive in classe e ha insegnato senza maschera. «Mi preoccupa l'effetto che può innescare nei bambini» ha dichiarato l'insegnante a "Tele Züri". «Potrebbero subire dei danni emotivi». 

«Sappiamo che le espressioni facciali e l'espressione dei sentimenti, oltre a mostrare empatia, sono molto importanti per mantenere le relazioni» ha dichiarato la docente. «I bambini che sono ancora nel processo di sviluppo del linguaggio, specialmente quelli con il tedesco come seconda lingua, fanno molto affidamento sulla lettura delle labbra e sulle espressioni».

Nei giorni scorsi un'insegnante del canton Nidvaldo è stata sospesa dall'incarico, per avere collaborato a organizzare una manifestazione contro l'uso delle mascherine ad Altdorf (UR). La maestra a metà ottobre aveva presentato alla sua scuola un certificato medico che la dispensava dall'uso della mascherina. 

Alla collega zurighese la "disobbedienza" è costata più cara. Secondo "Tele Züri", anche l'Associazione degli insegnanti di Zurigo è critica nei confronti dell'obbligo d'indossare una maschera in classe. «Tuttavia è meglio insegnare col volto coperto che tornare all'apprendimento a distanza» ha dichiarato un portavoce. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 min
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
50 min
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
FOTO
SAN GALLO
2 ore
Abitazione in fiamme: un 54enne ustionato
Il rogo è scoppiato nella notte in uno stabile situato nella località sangallese di Au
SVIZZERA
11 ore
Omicron: primo caso sospetto in Svizzera
L'Ufsp sta svolgendo accertamenti su una persona rientrata dal Sudafrica una settimana fa
SVIZZERA
15 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
15 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
17 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
20 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
20 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
SVIZZERA
20 ore
Fine dei giochi, la Legge Covid trionfa con un netto sì
Il 62% degli svizzeri ha approvato il testo. Alto tasso di consensi anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile