Rete di film piratati, tre arresti in Svizzera
Archivio Depositphotos
VAUD
10.11.20 - 16:370
Aggiornamento : 17:07

Rete di film piratati, tre arresti in Svizzera

Il trio avrebbe messo sul mercato un dispositivo che permetteva la ricezione di contenuti protetti dal diritto d'autore

LOSANNA - Tre svizzeri sospettati di aver organizzato in Europa una rete di vendita di film piratati sono stati arrestati dopo un'operazione congiunta coordinata dall'agenzia di cooperazione giudiziaria europea Eurojust tra Svizzera, Germania, Francia, Paesi Bassi e Monaco. Lo ha reso noto oggi la polizia vodese.

I tre - di 45, 38 e 35 anni arrestati e interrogati oggi - avrebbero messo sul mercato un dispositivo multimediale chiamato "KBox" che offre la ricezione di contenuti protetti dal diritto d'autore. Il sistema fornisce l'accesso in streaming a più di 7'000 film e 75'000 episodi di serie.

Secondo i primi elementi delle indagini, sono state vendute circa 20'000 "KBox" che hanno generato un fatturato di oltre due milioni di franchi, rivela la polizia, aggiungendo che sono state sporte diverse denunce da parte di Suisa e delle società Universal City Studios Productions LLLP, Universal City Studios LLC, Warner Brothers Entertainment Inc, Studiocanal, Canal Plus Group, Société d'Edition de Canal Plus e Nagravision SA.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SOLETTA
5 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
6 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
7 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
9 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
10 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
12 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
12 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
SVIZZERA
14 ore
I contagi curvano verso l'alto
Altri 1478 positivi in Svizzera. Continua il trend al rialzo. Il bollettino dell'UFSP
SVIZZERA
14 ore
Crediti Covid, gli hacker rubano 130mila nomi
EasyGov sotto attacco da parte dei pirati informatici. Un enorme furto di dati
BASILEA
18 ore
Gli hacker colpiscono ancora, questa volta il Gruppo MCH
Si tratta della società che organizza eventi come Art Basel e Basel World.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile