Keystone (archivio)
Napa in una fotografia del 2018.
GRIGIONI
04.11.20 - 11:470

Addio al primo orso di Bäreland

Napa è stato addormentato questa mattina. Aveva 14 anni e soffriva da tempo di epilessia.

La malattia gli era stata diagnostica in giugno e i medicinali usati per curarlo dai tremori non sortivano più alcun effetto.

AROSA - L'orso Napa, il primo ospite del "Bärenland" di Arosa, è passato a miglior vita: questa mattina l'animale è stato addormentato per liberarlo dalle sofferenze dovute a un'epilessia. L'ex orso da circo proveniente dalla Serbia aveva 14 anni.

La malattia era stata diagnosticata in giugno e con il plantigrado afflitto da ripetuti tremori. Il mese scorso, dopo un ennesimo attacco di epilessia, i veterinari hanno diagnosticato che l'effetto del farmaco stava diminuendo e che l'orso stava ovviamente soffrendo molto.

Oggi la Fondazione Arosa Bären e l'organizzazione per la protezione degli animali Vier Pfoten hanno comunicato la decisione di porre fine alle sofferenze del plantigrado.

«Napa è stato il primo orso di Arosa, un esemplare carismatico», ha dichiarato il presidente della Fondazione Arosa Bären Pascal Jenny. Secondo Jenny, una parte delle ceneri dell'orso sarà sparsa nella località di villeggiatura grigionese. L'anno prossimo il paese di Arosa commemorerà la scomparsa dell'orso.

Prima di essere portato ad Arosa, Napa viveva maltrattato all'interno dell'ex Circo Corona nella città di Srbobran in Serbia. Un gruppo di soccorso lo aveva trovato in una piccola gabbia di metallo arrugginita e sporca, che non gli offriva protezione alcuna da pioggia e sole, e dove l'animale non poteva nemmeno alzarsi in piedi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
14 min
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
FOTO
SAN GALLO
9 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
10 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SVIZZERA
15 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
15 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
17 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
17 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
18 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
18 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
19 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile