keystone
SVIZZERA
02.11.20 - 11:520

Gli anziani svizzeri si sentono «penalizzati»

E respingono le critiche dei giovani, specie in fatto di ecologia. Lo dice un sondaggio

BERNA - I cittadini elvetici temono una società divisa e distante: un terzo di essi è preoccupato per il divario sempre più crescente tra giovani e anziani, ma soprattutto è sempre più diffusa la percezione che le persone siano svantaggiate a causa della loro età. È quanto emerge dal barometro generazionale 2020 condotto dall'istituto di ricerca Sotomo per la "Casa delle generazioni" (GenerationenHaus) di Berna.

A inquietare i 3'285 partecipanti al sondaggio - condotto solo nella Svizzera tedesca e in Romandia - ci sono però anche altri fattori: ad esempio il divario tra ricchi e poveri (71%), destra e sinistra (57%), nonché città e campagna (49%).

Più della metà delle persone intervistate ha avuto l'impressione, negli ultimi cinque anni, che la propria età abbia portato a degli svantaggi. Secondo lo studio, pubblicato oggi, la pandemia di coronavirus non potrà che esacerbare ulteriormente tali differenze.

Tra gli intervistati, la fascia di popolazione più giovane - dai 18 ai 24 anni - non si dice particolarmente insoddisfatta della vita, nonostante le limitazioni imposte di recente. Al contrario, il 39% delle persone tra i 65 e i 74 anni si considera "penalizzato".

Tuttavia, l'attuale situazione a livello mondiale e l'incertezza che avvolge il futuro spaventa i giovani: il 42% degli intervistati tra i 18 e i 24 anni d'età indica di essere piuttosto pessimista poiché le prospettive intaccano speranza e fiducia. Il 51% segnala dal canto suo svantaggi dovuti all'età. I partecipanti allo studio, in generale, ritengono inoltre che soprattutto i giovani saranno particolarmente colpiti dai cambiamenti ambientali e climatici.

Quest'ultimo tema mostra che i giovani adulti, in particolare, attribuiscono grande importanza a un comportamento ecologico (68%). Questa proporzione diminuisce continuamente con l'aumentare dell'età. Tuttavia, sono i baby boomer - coloro nati tra il 1946 e il 1964 - a considerarsi i più rispettosi del clima, sebbene ciò non rifletta necessariamente il loro stile di vita, sottolinea lo studio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
11 min
Altri 154 contagi e due decessi in Svizzera
Sono sedici gli svizzeri che hanno necessitato di un ricovero ospedaliero nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'UFSP.
FOTOGALLERY
NEUCHÂTEL
47 min
«L'intero villaggio è pieno di fango e detriti»
Ieri sera il Ruhault ha rotto gli argini a Cressier. Alcune famiglie hanno dovuto essere sfollate.
SVIZZERA
1 ora
Vacanze a tinte rossocrociate per molti svizzeri
Le montagne elvetiche restano meta ambitissima, va un po' meno bene alle città.
ZURIGO
2 ore
Vaccino Covid, centinaia al giorno non si presentano al loro appuntamento
«Con l’inizio dell’estate e degli Europei queste cifre sono aumentate», dichiara il Dipartimento della sanità zurighese.
ARGOVIA
5 ore
Il vaccino di Pfizer/BioNTech verrà prodotto anche in Svizzera
Ad occuparsene sarà Novartis, che produrrà le fiale nel suo sito di Stein, nel Canton Argovia
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
5 ore
Temporali violenti, Cressier è finita sott'acqua
Ai residenti è tuttora sconsigliato di bere acqua dal rubinetto
SVIZZERA
7 ore
Spingono un 60enne giù dalle scale e scappano
La polizia è alla ricerca di un gruppo di giovani
SVIZZERA
7 ore
Vaccino sì, vaccino no? Un quarto degli svizzeri è ancora scettico
Anche l'età e il sesso sembrano essere un fattore: è quanto emerge da un sondaggio dell'istituto Sotomo
SVIZZERA
13 ore
Viola Amherd vuole i caccia F-35
Il ministro della Difesa avrebbe scelto il produttore americano Lockheed Martin per rinnovare la flotta
GINEVRA
15 ore
Dal Portogallo a Ginevra stipati in una gabbia
Una gatta e i suoi quattro cuccioli hanno viaggiato per oltre 18 ore in condizioni indecenti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile