Il 95,4% dei rivenditori online è vittima di frode
Deposit
SVIZZERA
02.11.20 - 09:440

Il 95,4% dei rivenditori online è vittima di frode

Durante il lockdown un terzo dei negozi digitali ha subito un maggior numero di tentativi di frode.

ZURIGO - Non possono permettersi di pagare la fattura, eppure comprano on line. Poi ci sono quelli che acquistano su internet inserendo dati falsi. O quelli che comprano mettendo i dati di un amico. E c’è perfino chi - come in un perfetto film alla Totò - negano di aver mai fatto un acquisto, o di non aver mai ricevuto la merce. Dura la vita per i rivenditori on line: oltre il 95% di loro ha dichiarato di essere stati vittima di una frode almeno una volta lo scorso anno. Un dato altissimo, stando a un sondaggio realizzato dall’agenzia di informazioni commerciali CRIF condotto insieme a Handelsverband.swiss. Il sondaggio ha preso in considerazione rivenditori svizzeri online e per corrispondenza, ed è emerso che che durante il lockdown un terzo dei rivenditori ha subito un maggior numero di tentativi di frode.

Il 47,8% dei partecipanti al sondaggio ritiene che le frodi siano aumentate o abbiano addirittura registrato un netto incremento rispetto al 2019, mentre per il 45,5% dei rivenditori interpellati non è cambiato quasi nulla rispetto all’anno precedente.

Le perdite - La maggior parte di loro, almeno il 70,7%, ha dichiarato di aver perso una cifra inferiore ai 5.000 franchi. Rispetto al 2019 sono generalmente aumentate le perdite che ammontano tra i 5'000 e i 25'000 franchi. Più nello specifico, le perdite tra i 5'000 e 10'000 franchi sono aumentate del 4,6% e le perdite tra i 10'000 e i 25'000 franchi del 3,8%.

Aumento dei furti d’identità - Rispetto al 2019 i furti d’identità sono aumentati del 13% e questa forma di frode è citata dal 70,5% degli intervistati come una delle più frequenti. Tra le altre forme di frode più frequenti si attestano l’acquisto di merci da parte di persone che sanno già in partenza di non poter pagarne l’acquisto (70.5%) e di persone che ordinano le merci indicando dati falsi (70.5%). Inoltre, i tentativi di frode con dati di pagamento rubati, che ammontano ora al 15,9%, sono raddoppiati rispetto all’anno precedente. Infine ci sono quelli (36.4%) che negano di aver mai ricevuto la merce, o quelli (15.9%) che dichiarano di non aver mai fatto l'ordinazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
22 min
«Presto potremmo dover decidere chi curare e chi no»
Il personale di cura lancia l'ennesimo allarme: le risorse sono scarse e i pazienti continuano ad aumentare.
SVIZZERA
1 ora
Un nuovo record di pacchi per la Posta
Sono 7,4 milioni quelli recapitati tra il 22 e il 30 novembre 2021. Centomila in più rispetto alla Cyber Week del 2020
SVIZZERA
1 ora
Decessi legati al Covid-19 quasi raddoppiati in una settimana
Il tasso di positività per 100mila abitanti è passato da 437,6 a 590,6: ben oltre il doppio del Ticino (269,2).
SVIZZERA
2 ore
Quarto caso di Omicron in Svizzera
La persona contagiata è rientrata nove giorni fa dal Sudafrica.
ZURIGO
3 ore
Pacchetti nel mirino dei ladri
I malviventi sono entrati in azione oggi in un quartiere di Opfikon
SVIZZERA
3 ore
Si torna sotto i 10mila contagi
I pazienti Covid occupano ora il 26,9% dei posti letto di terapia intensiva.
SVIZZERA
3 ore
«È da presuntuosi credere di poter fermare la variante»
A tu per tu con Patrick Mathys dell'UFSP su Omicron in Svizzera e le misure introdotte dalla Confederazione
SVIZZERA
5 ore
«I test siano di nuovo gratuiti»
La maggioranza del Nazionale sostiene questa proposta: «È un modo per tenere sotto controllo la pandemia».
SVIZZERA
7 ore
Nuovi approcci per combattere il coronavirus
I ricercatori svizzeri sono al lavoro su nuove piste. Si va da uno spray nasale a un vaccino da somministrare oralmente.
SVIZZERA
7 ore
«La Svizzera giri al largo dal Consiglio di sicurezza dell’ONU»
Lorenzo Quadri ha presentato una mozione al Consiglio federale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile