keystone-sda.ch (GEORGIOS KEFALAS)
SVIZZERA
01.11.20 - 23:450

Misure che sembrano già funzionare

Dopo gli ultimi giri di vite della Confederazione, la mobilità delle persone è in netto calo. Un primo segnale positivo?

Heiner Mikosch, dell'Istituto di ricerche economiche del Politecnico di Zurigo: «Se la tendenza troverà conferma nel medio termine ci sono buone possibilità che le misure federali possano fermare l'aumento dei casi».

BERNA - Dallo scorso 19 ottobre, giorno in cui è entrata in vigore la prima stretta varata dal Consiglio federale per frenare l'impennata di nuovi casi di contagio da coronavirus, la mobilità delle persone in Svizzera ha fatto registrare un deciso calo.

Le cifre pubblicate oggi dalla SonntagsZeitung rivelano che se attorno alla metà del mese la distanza media percorsa da ogni cittadino svizzero era fissata attorno ai 20 chilometri al giorno, questa è ora calata di quasi un terzo, scendendo - dato riferito a venerdì scorso - fino a 13.9 chilometri.

Nell'ultima settimana in particolare, alla luce sia delle ultime decisioni del Consiglio federale - pensiamo al limite generale di 50 persone per gli eventi e di 15 persone al massimo per gli assembramenti - che di alcune autorità cantonali, la diminuzione è stata oltremodo marcata. Muovendosi di meno si riduce la possibilità di contatti e, di conseguenza, quella di trasmettere il virus.

Il segnale in questo senso è positivo e «se troverà conferma nel medio termine» ci saranno «buone possibilità che le misure federali possano fermare l'aumento dei casi e magari anche farlo diminuire», ha commentato Heiner Mikosch dell'Istituto di ricerche economiche del Politecnico di Zurigo. E il suo cauto ottimismo sembra essere condiviso anche dalla task force federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
5 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
11 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
12 ore
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
13 ore
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
16 ore
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
1 gior
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
1 gior
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
SVIZZERA
1 gior
I Verdi liberali puntano al Governo federale
Lo ha affermato il presidente Jürg Grossen nell'ambito dell'odierna assemblea dei delegati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile